Salta i links e vai al contenuto

Dall’Europa con furore… i lustrascarpe dei potenti

Lettere scritte dall'autore  Itto Ogami

Che cosa dovrebbe rispondere l’Ucraina alla Russia ? Sicuramente Francia e Germania hanno già la risposta: accettare tutto quello che vuole Putin. E questo perché così la crisi finisce e possono ricominciare a fare affari con il dittatore assassino di bambini. Fremono anche le aziende italiane, dove gli imprenditori nostrani lamentano la possibilità di perdere gli asset delle loro aziende in Russia, in quanto il governo russo le nazionalizzerebbe, in risposta alle sanzioni dell’occidente. Senza contare i milioni di italiani che giocano con i videogames a casa nelle loro stanzette con le luci domotiche. Per loro l’importante è continuare la loro vita, ben lontani dal concetto di onore, giustizia, e gloria di un popolo. Come si nasconde la paura di combattere, cioè di essere in prima linea per la libertà e la democrazia ? Semplice, basta pregare. Ci si riunisce tutti insieme in una chiesa (ben al sicuro in Italia) , mentre i bambini in Ucraina saltano per aria o vengono bruciati vivi dai missili termobarici. Però l’italiota potrà dire: “io ho pregato per questi poveri bambini”…. Caro idiota, ti faccio notare che questi bambini sono ancora vivi, è presto per pregare per loro. Prima si va a proteggerli sparando sul nemico, pregare ora non serve. Occorre sparare. Questo vale per il troglodita medio nostrano ma anche e soprattutto per le zelanti forze dell’ordine, le quali fanno sfoggio della loro potenza militare con i vecchietti che non si sono peraccinati. Attendiamo che anche loro vadano a mostrare la loro forza al fronte. Ma non in Polonia e in Romania (dove non c’è nessuna guerra), ma proprio in Ucraina nella zona orientale, dove ci sono i massacri. E’ lì che vogliamo vedere i nostri eroi ! La scusa più generale di chi si caga sotto dalla paura è quella dei bambini, anzi dei PAMPINI. In pratica ogni volta che occorre presentarsi per la difesa del proprio paese, il “coraggioso” europeo estrae dal cappello magico una giustificazione inappuntabile, e cioè che lui deve pensare a proteggere i suoi PAMPINI. La differenza tra l’europeo addomesticato e l’ucraino glorioso è proprio questa. L’europeo difende i suoi PAMPINI stando a casa rintanato con la testa sotto la sabbia, mentre l’ucraino difende i suoi BAMBINI facendoli scappare verso l’occidente e attaccando il nemico trucidatore. Pertanto, una volta compreso il concetto della paura bloccante, tipico dei pusillanimi, ci sarà una varietà infinita di scuse per evitare il proprio giusto dovere. Si comincia con il dare credito alle fesserie sul nazismo ucraino, come se fossero stati gli ucraini ad attaccare i russi sul LORO territorio. I separatisti delle beneamate repubbliche del Donbass facessero quello che hanno fatto ADESSO prima dell’invasione: hanno preso i pulmini e sono andati in Russia. Capito il concetto ? Se mi piace tanto la Russia, io vado in Russia, non porto la Russia a casa degli altri ! Però la maggior parte dei vigliacchi europei racconterà nei suoi salottini davanti a te e pasticcini di quanto l’Ucraina abbia fatto male a fare arrabbiare la Russia, e quindi adesso bisogna dare qualcosina a Putin in modo che non ci rimanga male di aver fallito la sua operazione ammazzabambini (grazie al coraggio degli ucraini). L’unica cosa che merita Putin è un calcio nei denti, e un processo per crimini di guerra. Punto e basta. Capito segaioli ? Non si accontenta il bulletto, mai ! Qualcuno dirà “Ma cosa vuoi la terza guerra mondiale ?” e io rispondo “E tu vuoi prenderla in culo fino alla quarta guerra mondiale?”. Si tratta di piacere nell’essere fustigati, nel perdere, tipico dell’europeo medio. In Europa non vinciamo, noi parliamo e cuciniamo. La massima aspirazione nella nostra vita è diventare cuochi e lustrascarpe per ricchi oligarchi russi arroganti. Complimenti, ci stiamo riuscendo alla perfezione. Se va avanti così, l’unico vero alleato che potevamo avere per arginare Putin era proprio l’Ucraina. Ma noi riusciremo a perdere anche quella. Scusate per il disturbo, continuate a giocare con i videogames.

L'autore ha scritto 24 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi: Dall’Europa con furore… i lustrascarpe dei potenti

Altre sul tema

Altre nella categoria:   - mondo - riflessioni

4 commenti a "Dall’Europa con furore… i lustrascarpe dei potenti"

  1. 1
    Rospo -

    Mentre a Roma si discute, già Sagunto è assediata.

  2. 2
    Melchiorre -

    Intanto, questa è una guerra in cui non c’entriamo: la questione è tra Russia e Ucraina. Mandare soldati sul posto non è possibile. Meglio piuttosto blindare le frontiere dei NOSTRI paesi.
    Poi, Putin sarà anche un figlio di p###a, ma, ci piaccia o no, in questo gioco le carte le dà lui. Al momento dipendiamo troppo dal gas e dalle risorse del sottosuolo russe, non si può cambiare da così a così subito. Tra parentesi, guarda caso nel Donbass vi sono molte risorse ed è più che altro per questo che Putin lo vuole. La nostra situazione economica è tragica. E di sicuro, anche se l’Ucraina capitolasse all’istante, non è che tutte le difficoltà si risolveranno per magia. Se non vogliamo finire nella m###a più totale dobbiamo sperare in una riappacificazione al più presto. Combattere ha senso solo se c’è speranza di migliorare le cose (non è questo il caso), altrimenti meglio lasciar stare.
    Ed ora torno a LAVORARE, visto che devo anche pagare il carburante a più di 2 euro al litro.

  3. 3
    Smettere la guerra -

    @Melchiorre: hai ragione, questa non é la nostra guerra ma ce l’hanno imposta (stelle e strisce + lustrascarpe). Solidarietà per l’Ucraina, ok ma qui si sta giocando in maniera pericola con il futuro dell’intera Europa. Le sanzioni fanno il solletico alla Russia, al contrario metteranno in ginocchio l’Europa (Italia in primis). Tanto prima finisce la guerra con un accordo e tanto prima si ritornerà ad una normalità. Alla fine se devi lavorare per pagare il doppio/triplo delle bollette e chiedere ancora la carità, non ti vale più la pena nemmeno alzarti dal letto. L’Europa unita é un’utopia, ora alcune nazioni stanno ripensando alle loro posizioni iniziali, si deve trovare un compromesso che, piaccia o non piaccia, vada bene anche alla Russia, altrimenti non ci sarà un lieto fine. Continuano con le armi per arrivare alla terza guerra mondiale nucleare?. Il “Cattivo di turno” metteva in risalto la questione Donbas già nel 2014 e tutti hanno fatto gli gnorri. Di colpe ne hanno tutti…

  4. 4
    Trader -

    Ma avete visto Sgarbi e Mughini che stavano per menarsi?
    È intervenuto persino CRUCIANI a dividerli! Stimo parlando di Cruciani, che la butta sempre in rissa!

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili