Salta i links e vai al contenuto

Essere e sentirsi soli a 23 anni

Ciao, sono un ragazzo della provincia di Milano e ho 23 anni. La mia situazione è che sono solo senza amici con cui uscire e divertirmi un minimo e ovviamente non ho neanche la ragazza e non ne ho mai avuta una. Negli ultimi 10-12 mesi ho provato attraverso il web a cercarmi amicizie nuove, una ragazza con cui parlare, ma il risultato è che sono tornato sempre allo stesso punto di partenza, non avendo incontrato persone serie ma solo false e frivole. Tra maggio e giugno sono uscito 4 volte con persone nuove, ma il risultato è che con queste persone non mi sono più sentito, nonostante avessi provato a insistere nel continuare a vedersi. Comunque quello che voglio dire e comunicare è che ho troppe aspettative dagli altri, ogni volta che esco con qualcuno penso: adesso è fatta, mi sono fatto un vero amico oppure penso finalmente ho trovato l’amore. Ma proprio quando inizia un minimo di illusione, il sogno finisce. Sicuramente io sono e sono stato sempre un tipo introverso e tranquillo, che fino a 18-19 anni non mi pesava tanto la mia situazione, ma poi quando ho iniziato a crescere ho iniziato a capire tante cose ho capito che non potevo rimanere con questo carattere tutta la vita, perché mi devo fare delle relazioni vere. Comunque, sta di fatto che amici con cui mi vedo frequentemente non ne ho più, ne ho avuto solo uno, che era un mio compagno di banco a scuola, ma poi con il non vedersi più a scuola i rapporti si sono inevitabilmente raffreddati e ora ha la sua vita, la sua fidanzata e ci vediamo solo ogni tanto. In generale, poi parlando della mia vita, ho un lavoro che mi da un minimo di soddisfazioni, essendo l’attività di famiglia ho le motivazioni per portare avanti le cose, ma fuori da quello, il sabato e la domenica, le feste e vacanze sono solo. Quando sono solo rimugino tanto, i miei pensieri sono rivolti in essenziale a: tristezza e malinconia per il passato che avrei potuto avere più amici, essere più aperto, avere qualche ragazza che mi girasse intorno; nervosismo e rabbia nei confronti del mondo, senso di solitudine generale, anche stando in mezzo agli sconosciuti uscendo;senso di inadeguatezza e poca voglia di crescere. 

Mi sono e mi sento sempre inferiore agli altri, guardo gli altri e vedo in loro maggiori capacità, successo soprattutto nelle relazioni, cosa che a me manca moltissimo. Ripeto, finora internet mi ha deluso molto, pensavo di trovare qualche persona vicina alla mia età con cui iniziare ad instaurare un rapporto, ma vedo che è difficile, almeno con la maggior parte delle persone, perché hanno già i loro giri o sono fidanzate. Ho trovato solo persone poco inclini a fare conoscenze. Quindi la mia situazione è questa, e ho solo il desiderio di iniziare a conoscere qualcuno. 

Spero che questa lettera verrà letta.

v

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

10 commenti a

Essere e sentirsi soli a 23 anni

  1. 1
    Piccola -

    Ragazzo, alla tua età io ne avevo già fatte di tutti i colori! Che dire? Impara una lingua. Inventati un destino e ama ciò che fai!

    Per la solitudine, mettiti come un’esca in un mare cioè luoghi targettizzati per te ricolmi di gente, e aspetta, qualcuna prima o poi abbocca sempre. E poi: insisti! Così conquisti!

  2. 2
    Rossella -

    Ciao,
    penso che non dovresti scoraggiati perché una persona che non ha una vocazione alla politica rischia di sentirsi consumata dal potere. Il fascino del potere fa muovere il mondo. Io ammiro le donne che riescono ad avere un rapporto attivo con il potere, ma questo impegno razionale e sentimentale mi fa perdere il senso dell’orientamento. Io ho bisogno di leggere nei miei stati d’animo per uscire dall’arcaica immobilità che domina la mia natura. Il potere genera in me un senso d’oppressione e consuma i miei caratteri vitali e anche i valori originali del mondo al quale appartengo. Non lo condanno, ma si tratta di una cosa che si deve rincorrere e che quindi mi solleva da una posizione d’attesa che favorisce i rapporti umani, ma non facilita le relazioni. La difesa della fede è un impegno quotidiano. Un fatto anacronistico.

  3. 3
    Yog -

    Senti, a 23 anni non si ha passato, si ha solo futuro, perciò non rompere le balle a te stesso e agli altri.
    Per prima cosa: a questa età non ci si chiede se una è seria o frivola: SI TROMBA, senza se e senza ma. Trombare previene i trombi (per quello si dice “trombare”!) ed abbassa il rischio ischemico, piantatelo bene in testa.
    Seconda cosa: se nella vita cerchi certezze, stai perdendo solo tempo. Non ce ne sono, gli amici e le donne vanno e vengono, ed è meglio così. Perciò rilassati.
    Terzo ed ultimo: assumi tanta narda prima di gettare l’amo nei tuoi luoghi targettizzati, vedrai che cambia da così a così (durante l’azione della bedagna non guidare veicoli, sennò son cassi) .

  4. 4
    Piccola -

    Senti buffone, vai a pascolare i tuoi neuroni ammuffiti in vaccheria ché qui già ci hai sfrondato le zeppole!

  5. 5
    And_baro -

    Si forse hai ragione, non devo incolpare me stesso o gli altri. Devo prendere quello che viene e basta, senza farmi troppe illusioni e aspettative.

  6. 6
    Yog -

    Bravo And_baro, vedo che cominci a ragionare. Non è davvero colpa di nessuno se il mondo è così. Rilassati e… take it easy.

  7. 7
    Smith -

    Cerca di reagire, cambia le tue abitudini vai in palestra, vai in piscina cerca di fare del volontariato, ma sopratutto lavora su di te. Fai autocritica, cerca di capire i motivi della tua solitudine e vedrai che le cose miglioreranno. Forza!!!!

  8. 8
    And_baro -

    A settembre mi iscrivo a un corso di Inglese serale, che ho trovato attraverso il sito del mio comune e poi ho deciso di fare arti marziali, più precisamente Kung Fu. Credo che ai corsi di lingue e generalmente in ambienti così di qualche sport che può piacere si trovano diverse persone che magari sono lì come te a volere la stessa cosa..

  9. 9
    Yog -

    Il Kung-Fu è una tavanata galattica. Devi fare judo e calare di peso, così ti assegnano una bella ragazza per allenarti e il “contatto” è assicurato. Quanto all’inglese, è utile, ma non si rimorchia troppo, poi la sera è dura studiare, di solito la sera si beve narda.

  10. 10
    And_baro -

    Comunque se qualcuno fosse interessato a un rapporto/conoscenza con me, nel caso qualcuno è in una situazione simile e che è della provincia di Milano, mi contatti pure. Il mio fine è solo quello di conoscersi per poi vedere di uscire insieme in un secondo tempo. Premetto che non ho secondi fini, e spero di trovare magari persone simili.
    La mia mail è:

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.