Salta i links e vai al contenuto

E’ lecito portare a messa i cani?

Parrocchia Santa Francesca Romana, Via Cadamosto 5 Milano.
Don Marco Artonio (parroco), don Dario Cornati, don Aldo Monga.

Il sottoscritto Antonio Pilato, residente a Milano, presente quasi ogni domenica in questa chiesa S. F. Romana per sentire la celebrazione della santa messa, lamenta di vedere da qualche tempo soggetti entrare accompagnati dai loro cani di tutte le taglie in chiesa, incuranti della sensibilità degli altri, non abituati a vedere queste scene in luoghi di preghiera e di raccoglimento spirituale, e indifferenti alla presenza dei bambini, che possono molti averne timore. Capisco che S. Francesco d’Assisi ha scritto il ” Cantico delle creature”, ma non ha sostenuto di portare animali in chiesa. Vorrei sentire il vostro pensiero. Il sottoscritto intanto resta fermo nel suo imperativo morale che portare l’animale in chiesa, luogo, ripeto, di culto, è segno di assoluta maleducazione.
A futura memoria.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Spiritualità

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Angwhy -

    Premesso che sono favorevole a portare i cani dappertutto ammetto che portarli in chiesa o al cinema molto senso non ce l’ha (per il cane,degli altri me ne sbatto)

  2. 2
    Gabriele -

    A prescindere dal culto professato, bisogna vedere cosa dice la normativa a riguardo. Non credo che gli animali in generale possano entrare liberamente in ogni luogo, ma se il proprietario lo conduce, ed attua tutte le disposizioni di legge, tipo museruola là dove prevista, e non vi è posto nessun cartello di divieto o nessuno della parrocchia o della Chiesa manifesta il divieto eventuale, non è che si possa fare molto.
    Vi è forse una scappatoia data dalla probabile puzza che gli animali possono emanare, dal momento che la percezione è soggettiva, oppure può sempre dire che qualcuno allergico al pelo di animali e che il cane deve essere allontanato, così fa anche una figura cristiana, cioè praticamente del bacchettone🖖

  3. 3
    Rdf -

    E’ lecito si chiede ?

    Ubi lex voluit dixit
    Ubi noluit..tacuit

  4. 4
    Yog -

    L’adagio recita “essere come un cane in chiesa”; lo si usa per definire una persona indesiderata in un certo posto. Se ne deduce che i cani non devono entrare in chiesa per i seguenti motivi:

    – rompono le palle;
    – si rompono le palle.

    Poi, per dettagli, fate un tweet a S.S. Bergoglio, magari a Lui sta bene avere qualche Pastore Tedesco che gira in Vaticano. Sicuramente uno c’è già.

  5. 5
    Knux -

    ma se ci vanno cani e porci in chiesa di cosa sei meravigliato? Siamo tutti figli del signore ed è giusto che entrino anche loro, la casa del signore è aperta a tutti. Ciao

  6. 6
    Anam -

    Oggettivamente e’ solo una mancanza di rispetto per gli altri fedeli. Se tra questi, fosse presente una persona allergica agli animali? O magari ha paura? O piu’ semplicemente non puo’ per un qualche serio motivo stare a contatto con gli animali, che comunque non sempre sono gestibili?

  7. 7
    fellocraft -

    Vedi figliolo…ma se ti guardi intorno….vedi coppie non con figli…ma con cani..in Italia è in atto una sostituzione della specie

  8. 8
    Nicola -

    A Milano purtroppo i cani sono più importanti degli anziani.

  9. 9
    Trader -

    Anam, le chiese sono grandi, se a messa c’è una persona allergica o paurosa, il padrone si può mettere distante da lui, con il cane al guinzaglio e museruola. Oltre ad allergia e paura altri “seri motivi” non ce ne sono.
    Dalle mie parti una legge regionale consente l’ingresso negli edifici pubblici ai cani al guinzaglio e museruola. La chiesa non è un edificio pubblico, ma se un cane può entrare in un tribunale, sarebbe giusto che possa farlo anche in una chiesa.
    Trovo giusto che i proprietari di cani possano recarsi alla messa senza dover lasciare a casa da soli i loro amici a quattro zampe, se questi ultimi non disturbano abbaiando o facendo i bisogni, ovviamente. La tolleranza, che dovrebbe essere una caratteristica essenziale di ogni cristiano, consiste anche nel non scandalizzarsi per un cane in chiesa.

  10. 10
    Solnze -

    Ci vanno i porci, quindi possono andarci anche i cani.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili