Salta i links e vai al contenuto

E se il governo usasse la forza?

Lettere scritte dall'autore  livio giacomi
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

45 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    rossana -

    J.J Bad,
    discutere serve a ben poco, sia qui che al bar o agli incontri di famiglia. spesso niente più che uno sfogo.

    nel voler prendere in considerazione il mezzo bicchiere pieno, sia qui che altrove, l’analisi di un problema o di una situazione, con relativo contradditorio (possibilmente non falsato), può indurre a riflettere chi non è abituato o ancora non sa farlo. può aiutare a ragionare con la propria testa, a lato di indottrinamenti passivi di tutti i tipi.

    in tal senso, forse, meglio qui che al bar, essendovi di certo più persone che leggono rispetto a quelle che in un locale pubblico ascoltano, magari senza intervenire…

    le idee non potranno mai collimare, soprattutto perché la verità di ognuno è legata al suo temperamento, ai suoi vissuti e all’insieme delle sue conoscenze. idee tutte diverse e nessuna del tutto migliore o superiore alle altre.

    ovvio e banale ma abbastanza reale!

  2. 22
    rossana -

    Attimo,
    a me sembra che la lega non abbia finora portato avanti per niente la campagna pro-mascherine.

    stai scherzando, provochi o vivi in un altro paese/pianeta?

  3. 23
    J.J Bad -

    Rossana le rivoluzioni o i cambiamenti si discutono e si organizzano guardandosi in faccia. Le fondamenta, cavolo!
    Finiamola di giustificare internet come soluzione a tutti i mali. I commentari di internet servono solo a fare i cazzoni tramite anonimato. Il social e’ un gioco. Non è la nostra vera natura!
    E la gente è’ ora che si svegli e lo tratti come tale. Le cose serie e concrete si fanno fuori dai social/forum.

    Non avete ancora capito che sfogando continuamente le frustrazioni sui social non risolvete proprio nulla della società, anzi la peggiorate.

    Il paradosso è’che queste cose si debbano pure specificare, perché sembra che ce ne siamo dimenticati. Lo vedete che sta società a forza di mettere il cellulare/internet al centro di tutto, e’ totalmente allo sbando e non sa manco più riconoscere i valori di base?

  4. 24
    Attimo Ogi -

    Cara Rossana,
    intendo dire che vi è uno stretto allineamento delle forze di opposizione rispetto a quelle governative sulla questione mascherine/vaccini. Non mi sembra che esista un dualismo. Non esiste una “resistenza” al pensiero unico. Se sbaglio, fammi degli esempi concreti di leader politici di opposizione e/o metti dei link.

    A me non interessa la politica italiana, ma le azioni dei singoli soggetti.

  5. 25
    Trader -

    Cosa intendi per usare la forza? Le sanzioni per chi non rispetta le disposizioni contro il Covid-19 esistono e vengono applicate, dunque per “forza” intendi picchiare o sparare a chi infrange i DPCM?

  6. 26
    CLAUDIO -

    E poi c’è da ricordare il pesante”veto”, in generale,di sua”maestà”il Denaro(citato da f. battiato nel brano”bandiera bianca” )che,come già si sa, nell’ambito profano(e con originali deviazioni anche nel sacro)é ciò che fa muovere questo mondo così ” imperfetto”, tanto nel bene quanto nel male, anche in periodo di pandemia.

  7. 27
    Gaudente -

    chi muore di covid sono tutti vecchiacci con gia’ due piedi nella fossa. chi e’ragionevolente sano non ha nulla da temere (basta che stia lontano dagli ospedali dove gli bruciano i polmoni intubandolo).
    E’ tutta una gigantesca farsa della mafia bianca , dottori e fornitori ospedalieri che su questa bufala si stanno ingrassando alla grande , e voi coyonazzi chiusi in galera a casa vostra.

  8. 28
    rossana -

    Gaudente,
    vero che non c’è grande perdita produttiva nella morte dei vecchi, salvo i casi in cui, con le loro pensioni, sostentano figli o nipoti. resta il fatto che chi se ne va a causa del covid, giovane o vecchio che sia, subisce una dipartita in quasi totale solitudine, che non augurerei nemmeno al peggior nemico.

    vero, anche, che una pandemia aumenta il prestigio dei grandi esperti e di sicuro gli introiti delle aziende produttrici di vaccini e medicinali.

    per cercare di salvare capra e cavoli, salute ed economia, non si può che convivere alla meno peggio con il virus, evitando inutili contrapposizioni.

    resta l’arcano, tuttora non decriptato, del perché nel nostro paese muoiono più persone rispetto al numero dei contagiati in rapporto agli stessi risultati degli altri paesi europei.

    questo evento ha svelato drammaticamente tutto il marcio che corrode indistintamente ormai tutti gli ambiti e tutti i cittadini, insieme a un governo, almeno all’apparenza, democraticamente eletto.

  9. 29
    rossana -

    Attimo,
    nemmeno a me interessa più di tanto la politica, pur ritenendola molto utile e indispensabile.

    in gioventù sono scesa in piazza per questioni all’epoca fondamentali, come divorzio e aborto. ho molto creduto nell’emancipazione delle donne, che è proseguita ma con risultati sociali ben poco apprezzabili (non si è nemmeno riuscite, dopo più di 50 anni, a evitare che vi fossero discrepanze nelle retribuzioni di maschi e femmine nell’espletamento delle stesse mansioni).

    mi resta il diritto di voto, anche quello quasi del tutto privo di reale valore…

  10. 30
    CLAUDIO -

    A gaude’,adesso(per coerenza e scontato il fatto di essere sano di mente)dovresti ripetere le stesse parole al premier ed agli altri “luminari” politici e medici in TV(volendo a reti unificate)e su canali web adatti,giusto per non sorbirsi probabili stupidate a sfondo negazionista!(e sempre che ti diano la possibilità di farlo in modo civile,senza”pesanti” ritorsioni alla tua persona).
    PS:e,poi,che ne sai tu ,se siamo realmente chiusi “in galera”(termine,a mio parere,folle e grottesco)a casa nostra?non usi pure la mascherina,quando esci dalla tua dimora verso luoghi pubblici?

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili