Salta i links e vai al contenuto

Le donne e gli uomini non sono cambiati, oggi sono come ieri

Lettere scritte dall'autore  Anemone
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Anemone -

    “mi diverto con la ragazza di turno e dopo tanti saluti.”
    anche voi infatti come fa Elish, ci trattate come pezzi di carne per togliervi le voglie sessuali e poi ci buttate via!! ma ovviamente le vostre colpe non le volete neppure vedere! bravo piero74, hai ragione tu, le colpe nei brutti atteggiamenti ci sono sia negli uomini che nelle donne, e basta con questa storia che una volta le donne erano più amorevoli non è vero!! io ho sentito raccontare da donne di quell’epoca che dite voi le stesse cose che raccontano le donne di oggi, solo che una volta le donne non lavoravano, erano OBBLIGATE a stare col marito, dalla società, dalla sua stessa famiglia d’origine (perché era una vergogna che ricadeva sulla famiglia se si divorziava!) e soprattutto dagli uomini che le picchiavano anche, perché dovevano fare come volevano loro! perché il maschio portava i pantaloni e decideva pure della vita della donna, se doveva vivere o morire, che schifo! e voi ovviamente come dice piero74 che neppure oggi volete vedere le oscenità che fate voi nel modo di trattare le donne (ma se quelle donne che chiamate putt** fossero vostra sorella?? anche le sorelle che avrete sono donne e sono donne moderne di oggi,per loro non vale? ma quanto siete ipocriti!!!!!!!!) ovviamente questo schifo neanche lo volete vedere né accettare perché è COMODO liberarsi la coscienza da eventuali sbagli buttandoli TUTTI addosso alla donna che vi lascia! perché? voi non lasciate? e le donne dunque dovrebbero fare come voi: “tutta colpa di quello str***, perché gli uomini di oggi fanno schifo e non sono più come i nostri padri e i nostri nonni, loro sì che rispettavano le donne!” Dovremmo farli anche noi sti discorsi in modo da farvi rendere conto quanto siete lontani dalla realtà e quanto vi autoingannate da soli con questa storia delle donne di una volta! non erano diverse, le donne erano come oggi ma obbligate contro la loro volontà in molti casi dagli stessi uomini loro mariti (infatti una volta si tornava a casa prendendosi le botte anche, oggi ci si lascia ma ecco che subito emerge l’uomo che finisce per ucciderla quella donna che lo ha lasciato! esattamente come un tempo, siete violenti ora come allora, e allora basta con queste manfrine sulle donne di oggi, crescete e diventate veri uomini che sanno rispettare le donne! a cominciare dalle parole con cui le descrivete. e le donne che sbagliano e vi trattano come pezzi di carne le condanno anche io e molte altre donne come me, perché…

  2. 12
    Anemone -

    perché sbagliano a usarvi, ma allo stesso modo dovete condannare quegli uomini che usano noi donne come pezzi di carne per divertirsi e buttarci via dopo il sesso come fossimo oggetti, ma non vi fate schifo da soli? ma come fate? e basta con questa storia: ma io glielo dico e sono onesto! eggrazzie ebbravi che ce lo dite ma questo non toglie che ci state usando lo stesso in quel momento, cafoni volgari buzzurri incivili che non siete altro e che non sapete rispettare le donne e il corpo delle donne e lo volete usare solo per ii vostri bisogni, che schifo sfogatevi con le bambole gonfiabili, quelle non hanno sentimenti e non soffrono! vi giustificate dicendo : ma io non voglio niente, metto le mani avanti, solo sesso! certo come no! come un ladro che secondo voi è giustificato se ve lo dice prima che vi vuole rapinare, vero? perché è corretto che ve lo dice vero? e voi: certo ladro vai pure a rapinarmi la casa, sei stato corretto a dirmelo prima ne hai diritto al cento per cento! ma basta, vergognatevi di usare le donne e insultarle come fate oggigiorno perché vi hanno lasciato. basta, crescete. e pensate sempre che quella donna che state usando potrebbe essere vostra sorella cavolo!! è sicuramente la sorella di qualcun altro! insomma basta, sono disgustata da voi. tutti tranne piero74 che è un uomo vero che sa rispettare le donne e si vede dalle sue parole, dal fatto che è equo e non spara giudizi solo per le delusioni che può aver avuto anche lui dalle donne, bravo piero!

  3. 13
    Joshua -

    Anemone, la tua logorroica scantonata, oltre ad evidenziare scarsa lucidità nel ragionamento e nel giudizio (mi auguro, per te, causata solo dalla giovane età), rivela solo la buona dose di malafede, peraltro esibita anche nel tuo deprecabile estrapolare singole frasi dalle risposte precedenti per asservirle a tue personali e fallaci conclusioni, con la quale hai introdotto la questione.
    Ci sarebbe tanto da dire e da rispondere sul tema, se solo si potesse farlo con una persona equilibrata e senza pregiudizi, quale tu non sei.
    Passo e chiudo. Auguri.

  4. 14
    Laras -

    Anemone: “chapeau”. Leggo solo ora le tue considerazioni, dopo aver dibattuto suppergiù lo stesso argomento sul thread “Chi li capisce gli uomini”, portando le stesse ragioni che tu hai autorevolmente esposto, anche grazie all’eterno aiuto della letteratura dotta.
    Quello che molti uomini oggi non vogliono comprendere è che questa presa di libertà del genere femminile è la più grande opportunità che si presenta di dimostrare a se stessi, e a chi amano, che uomini sono realmente, e non quello che le antiche norme gli consentivano di essere o anche di non dimostrare.
    Spero che tutti (uomini e donne) comprendano che c’è una differenza enorme tra autorità e autorevolezza. La prima può essere imposta per convenzione, la seconda non ne ha bisogno. Ciao.

  5. 15
    Andrea -

    “cafoni volgari buzzurri incivili che non siete altro e che non sapete rispettare le donne e il corpo delle donne e lo volete usare solo per ii vostri bisogni”
    Questo è un concetto femminista, perchè parte dal presupposto che il corpo della donna sia sacro in quanto tale. Per cui un uomo anche essendo sincero sbaglia, perchè per desiderare una donna dovrebbe anche intimamente volerla come compagna di vita.
    Mentre se una donna fa sesso con chi vuole deve rappresentare per l’uomo un dono divino.
    Sempre e comunque la donna vista come “premio”.
    E chi l’ha detto?
    Invece cara Anemone, le donne dovrebbero imparare semplicemente ad assumersi le proprie responsabilità! Perchè se tizia va a letto con caio è perchè ha scelto coscientemente di andarci. O vogliamo far passare le donne tutte per povere ingenue?
    Fosse vero, come mai non saltano mai addosso al tipo normale o impacciato ma sempre al tizio belloccio o che ci sa fare?
    Basta con questa storia della donna bambolina passiva e cerebrolesa. Sanno darsi da fare quando vogliono e sanno a cosa vanno incontro.
    Il primo passo per la vostra vera emancipazione è smetterla di fare le vittime!

  6. 16
    mr x -

    Ma perchè perdete tempo a spiegare cose che queste mentecatte cerebrolese non possono capire….è inutile, ragazzi, inutile….

  7. 17
    Anemone -

    ma caro Andrea ma guarda che le vittime qua le state facendo voi! questo sito è pieno di uomini-vittime delle donne-streghe che li hanno mollati! come si sono permesse ste streghe?? come hanno potuto lasciare noi così bravi-belli-buoni-ecc ma ti rendi conto? ma lo hai letto sto sito? ma che dici, quali vittime? son gli uomini qua a fare i bambini che accusano gli altri di far loro del male! come se non fossero adulti senzienti pure loro (a proposito delle cerebrolese che nomini, e che sarebbero allora sti uomini mollati che non hanno responsabilità a loro dire ma la colpa è solo delle donne-streghe? non sono forse cerebrolesi se si mettono così in posizione di passività nella relazione del tipo “io non ho colpe ha fatto tutto lei” ??? ma che dici allora?? eh, renditi conto che pure tu hai dato la tipica risposta di chi si sente vittima! quindi non è affatto come dici tu.
    altro punto che non hai per nulla capito: mai detto che il corpo delle donne è sacro! rispetto vuol dire rispettare anche la persona che ci sta dentro quel corpo, non ingannandola per portarsela a letto, tanto per cominciare, non forzando la mano se lei comunque non se la sente mettendosi a insultarla (pure!) perché non la dà e allora è frigida (ma andate a ca....!) devo continuare o l’italiano ti è chiaro? rispetto per la persona! andare oltre il corpo, capire se quella donna davvero vuol farlo, ma la guardate mai in faccia nel mentre? tanto per dirne una: non state neppure a guardare se a lei piace o fa schifo molte volte, perché vi interessa solo andare avanti per voi stessi, e anche questo non è rispetto!
    insomma io non parlavo di corpo sacro o premio questo lo hai interpretato tu. comunque ora è tardi continuo un’altra volta.
    mr x mentecatto ci sei tu, si vede chiaramente dal non saper articolare neppure un ragionamento.
    Laras grazie! ho letto i tuoi interventi sei intelligentissima, li condivido al mille per mille! grande Laras, hai detto tutte cose verissime e giustissime ma se te ne sei accorta anche tu qua gli uomini non vogliono proprio mollarla la giustificazione facile che la colpa non è loro e sono le donne di oggi che non valgono nulla, in modo da evitare di mettersi loro in discussione, ma così è comodo, che bello ora lo faccio anche io! appena sbaglio una cosa sul lavoro ecco che do la colpa al mio collega che è scansafatiche e non vuole lavorare mentre io sì, eh sì, è quello che fate (come del resto fanno tutti in italia, lo scaricabarile è di moda qui) ma volete crescere?

  8. 18
    rdf -

    -Il primo passo per la vostra vera emancipazione è smetterla di fare le vittime!

    QUOTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!

  9. 19
    cogito -

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    massì ridiamoci su per una volta:
    1. “..io ho sentito raccontare da donne di quell’epoca che dite voi le stesse cose che raccontano le donne di oggi..” si si!! si raccontavano dell’ultima puntata di uomini e donne alla radio (o alla tv in bianco e nero), di quanti ne avevano rimorchiati in discoteca l’ultimo sabato, dell’ultima moda nella ricostruzione delle unghie e di dove avrebbero fatto l’aperitivo con le amiche il pomeriggio. si mandavano gli sms proprio come quelle di oggi e cliccavano “mi piace” ai post di mussolini o sulla guerra in vietnam. ah, il tutto se lo raccontavano mentre crescevano 5-6 figli e si riparavano dai bombardamenti
    2. “..perché il maschio portava i pantaloni e decideva pure della vita della donna..” falso! invece funzionava una cosa intelligente: la suddivisione dei ruoli (la stessa che trovano le femmine oggi nel mondo del lavoro!! mica blaterano di libertà e di facciocomevoglioio davanti al capo..) le donne avevano l’importantissimo ruolo di pilastri della famiglia mentre l’uomo si preoccupava di procurare il cibo x tutti. e…udite udite..sopresa sorpresa..erano loro a volerlo!!! l’istinto materno ed il senso del focolare insito nelle donne portava a desiderare in maniera naturale a volere una famiglia e dei figli da crescere. sai, sta cosa funziona da prima che esistesse la specie homo (gli ominidi se non lo sai), ossia da qualche milione di anni. ed ha funzionato!!! in fondo siamo sui 7 miliardi sul pianeta terra. siamo tantini, vuol dire che il modello famiglia classica ha fruttato parecchio in termini di sopravvivenza della specie! e comunque sempre meglio che farli ed abbandonarli negli asili nido da madri emancipate dove vengono maltrattati da femmine bastarde perché…nessuna mai sostituirà l’amore materno!!
    il violento c’era ma non era effetto dell'”essere donna a quei tempi” (che comunque usciva ed aveva margine di autonomia. solo la puttanizia e la depravazione erano, giustamente, punite!!). le tue nonne forse non uscivano mai di casa? non adavano a fare la spesa? non andavano in chiesa la domenica? non andavano a far visita alle amiche/parenti ogni tanto? la verità è che di violenza sulle femmine ce n’era poca per diversi motivi(poco tempo libero, poche situazioni di rischio, ambiente familiare protettivo,..) mentre ce n’è mooolta di più oggi visto che la femmina emancipata è libera di girare anche da sola dove vuole e di cacciarsi spesso volontariamente nei guai…

  10. 20
    cogito -

    …(vedi, x es., uscire ubriaca/drogata dalla discoteca alle 4 di sabato notte senza sapere nemmeno dove andare..). poi bisogna vedere cosa vuol dire violento: se ti mando affanculo perché fai la tro.. o ti mollo un ceffone perché mi stai martellando le palle da ore (e pure quella è violenza!!!!), beh, te la meriti tutta!!
    2. “…ma se quelle donne che chiamate putt** fossero vostra sorella?? anche le sorelle che avrete sono donne e sono donne moderne di oggi,per loro non vale?…” certo che vale!! quando una parente si comporta male viene giustamente redarguita (ovviamente per le femministe del c.... come voi il redarguire è violenza e soppruso!) perché voi dovete poter fare tutto quello che volete! ma questa non è emancipazione: questa è anarchia!! l’emancipazione presuppone regole
    3. “…perché? voi non lasciate?…” si, quando tradite! e se siete femministe
    4. “…infatti una volta si tornava a casa prendendosi le botte anche…” eeeehh dipende a che ora tornavate
    5. “…crescete e diventate veri uomini che sanno rispettare le donne!” chi rispetta le femmine oggi è destinato a fare una brutta fine..
    6. “…sfogatevi con le bambole gonfiabili, quelle non hanno sentimenti e non soffrono” soprattutto non rompono i co......!!
    7. “…come un ladro che secondo voi è giustificato se ve lo dice prima che vi vuole rapinare, vero?” beh, se un ladro vi chiede di potervi rapinare e voi acconsentite non vedo dove sia il problema..
    8. “…e pensate sempre che quella donna che state usando potrebbe essere vostra sorella cavolo!! è sicuramente la sorella di qualcun altro!” beh, se è la sorella di qualcun altro..
    9. “..sono disgustata da voi” a noi invece disgustano solo i tuoi ragionamenti. magari sei bona!
    10. “..piero74 che è un uomo vero che sa rispettare le donne..” perché ancora non è stato adeguatamente suppostato. o forse perché piero è una piera in realtà
    11. “..non sono forse cerebrolesi se si mettono così in posizione di passività nella relazione del tipo “io non ho colpe ha fatto tutto lei” ?” c’è il rimedio: essere stronzi!
    12. “..andare oltre il corpo..” c’è il materasso! (o il sedile)
    13. “..ma la guardate mai in faccia nel mentre?” e se uno è cieco?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili