Salta i links e vai al contenuto

Donne, lavoro e inganni

Ciao a tutti,
Scrivo questa lettera per condividere uno stato d’animo tra il perplesso e il deluso vedendo certi comportamenti da parte di alcune donne.
Non nascondo che nel mondo del lavoro le mie simpatie vanno più al mondo maschile che femminile… è sempre stato così, per una questione di genuinità e di coerenza con se stessi.. dopo ovviamente le punte di bastardaggine le abbiamo anche li, però se non altro sono più evidenti e meno subdole.
Nell’ultimo periodo ne vedo un po’ di tutti i colori nell’universo femminile… dalla neo-collega che si finge amica per poi scaricarti del lavoro perché tanto ha le spalle coperte, a quella che prima di andare a una riunione coi capi studia abbigliamento minigonnato e atteggiamento da oca giuliva per distrarre i partecipanti, a quella che arriva in jeans e va cambiarsi in bagno per mettersi il tubino rosso fuoco e il tacco 12… per poi ripartire in jeans.
Non sono un educanda, d’estate qualche scollatura ci scappa e sono consapevole che ai miei colleghi maschi non fa schifo, ci mancherebbe… quello che un po’ mi deprime è il vedere le cose studiate a tavolino da parte di alcune donne. Dalle battutine alle risatine, dai sorrisini all’abbigliamento; sembra che prima di venire in ufficio si sveglino 2 ore prima per studiare una parte invece che far la doccia, colazione e prendere i mezzi pubblici. I colleghi maschi contenti come una pasqua, salvo poi battutine un po’ da bar dello sport quando si alzano e cambiano stanza. Io mi sentirei una m…. ad essere oggettizzata in quel modo

L'autore ha scritto 13 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Lavoro

5 commenti

  1. 1
    silvana_1980 -

    non so se mi riesco a spiegare…lo so anch’io che se mi metto in minigonna e il tacco 12 mi è più facile attirare l’attenzione, ma una volta che apro bocca e i miei contenuti non sono all’altezza della confezione che metto all’esterno di me stessa…non è umiliante sentire le risatine e i commentini degli uomini che la buttano “si vabbè accetto il tuo commento anche se non è un granchè perchè ti sai vendere bene”.
    E non credo di essere l’unica donna in ufficio a cui da fastidio la cosa…perchè anche un altra donna nuova collega che non è per niente brutta, alta slanciata lavora insieme a me e che potrebbe assumere lo stesso atteggiamento da oca invece si veste sobriamente, non parla a cazzum, e quando vede queste scenette simaptiche da parte dell’altra assume una smorfia anche lei di fastidio. Non ne ho mai parlato con questa donna, ma son sicur che se scambiassimo due parole al riguardo concorderemmo sul fatto che certi teatrini potrebbero essere risparmiati. La vedo più professionale, più “da lavoro”…non le serve mettersi in pareo e canottiera e scuotere i capelli, tirarsi su e giu il reggiseno, giochicchiare coi braccialetti per dire certe cose. Non da fastidio e gli uomini non le fanno battute volgari. Viene più “ascoltata”, più rispettata a parer mio.
    Davvero, è un insulto al mondo femminile vedere certe scene. Il mio atteggiamento verso queste donne non può essere altro che non cagarle più di tanto, anche se cercano le luci della ribalta. Però danno molto fastidio, ed è molto triste guardarle. Da donna. per un uomo credo faccia anche piacere, da quel che vedo.

  2. 2
    Spectre -

    sai che queste c’è chi le chiama “armi femminili”? sì, sì, te lo giuro. nn “spazzatura”, ma “femminilità”. per fortuna nn tutti gli uomini.

    io in ufficio avevo una così. era stata piazzata appositamente in un ufficio perchè doveva fare da orecchio di un capoccia che l’ha assunta cn questo compito. bella donna, nn oca eh, ma cmq furbamente attenta a certi particolari per nn passare inossevata e tirare commenti, confidenze ecc…

    i primi tempi ci sn cascati in tanti, anche io nel mio piccolo, ma cn quel retrogusto fin dall’inizio di bruciato. alla fine è stata “sgamata” in pieno.

    … e dopo parlano di parità tra i sessi.

  3. 3
    silvana_1980 -

    bhe guarda lasciando perdere il discorso “dalla russia con amore” che preferirei tralasciare, un pò perchè ormai mi son rassegnata, e un pò perchè voglio pensare a cose più belle…metti anche che per ironia della sorte (…raro eh!) lo scopo delle carinerie sia anche dei più puri del tipo relazione con il collega di lavoro o capo che dir si voglia…c’è bisogno di spiattellare o far palesemente intuire le cose?
    Della serie: ragazzi, dai, contegno, bromuro e ditevi e fatevi le vostre cose fuori del lavoro
    Cavolo, me le sono fatte anch’io all’epoca, cosa ci vuole? Non sono bigotta che dico “no, al lavoro non ci può essere niente tra un uomo e una donna”.
    Ci può anche essere, ma che gusto c’è a ostentarlo? Che gusto c’è a dirlo in giro? Che gusto c’è a farlo capire a tutti?
    Oltre a essere indice che di quella persona davvero non te ne frega granchè, ma solo di te stessa che hai raggiunto l’obbiettivo di essere “l’amica di X”, cadi anche nel ridicolo e la tua credibilità come persona, come donna, rasenta lo zero assoluto per quanti sforzi tu possa fare per dimostrare quanto vali veramente
    Parità frai sessi..Spectre..finchè si lascian manovrare che cavolo di parità vuoi che ci sia…è la stessa parità delle veline di striscia e della valletta dell’ultimo programma comico condotto da un uomo…più o meno belle, più o meno giovani, la sostanza è quella…si fanno usare e son contente
    alla pari delle escort, alla pari della signora che lavora di sera sulla strada ma che almeno non mente sulle sue reali intenzioni. eppoi femminilità…femminilità non è sinonimo di asservimento al mondo maschile, non è ostentazione delle cose esteriori che tutti fanno presto a riprodurre e non costa fatica
    femminilità è avere dei sentimenti veri, belli e brutti, sorrisi ma anche rabbia, dolcezza e durezza quando serve, coraggio…si il coraggio di non seguire il vento come una banderuola, ma il proprio cuore e dire no con l’orgoglio di chi ne ha motivo. Femminilità è anche fatica…ma anche grande soddisfazione per qualcosa che nessuno ti può mai togliere…l’amore di fare le piccole cose invisibili, e sentirsi bene comunque.

  4. 4
    Nik -

    Cara Silvana;
    Ho la forte impressione che tu abbia voglia far la guerra di Don Chiscotte con i mulini a vento quando in verità ciò che accade e che stiamo vivendo è una nuova rivoluzione femminista senza precedenti.
    Ma contrariamente a quello che si potrebbe immediatamente pensare, non è una rivoluzione positiva con valori di eguaglianza seri e reali ma solo di privato egoismo e di falso riscatto mischiati e mascerati di avida immeritata egeonia di parte.
    Per far capire meglio, si potrebbe ipotizzare anche una motivazone antropologica del comportamento della donna, che, dopo milleni in cui ha soprattutto “subito” le prepotenze maschili in ogni campo, vuole SUBITO ed IMPROVVISAMENTE pareggiare conti, quando invece oggi, che in teoria e anche spesso in pratica, ha disponbili gli stumenti di diritto per poter fare di meglio, si trova in una condizione di “immaturità genetica” che troppo spesso non l’aiuta a competere onestamente con l’altro sesso.
    La conseguenza è che o per “pigrizia”, “livello culturale”,”fretta di arrivare” finisce per preferire e fare ciò che il DNA delle 2 “S” ancora gli offre e che ha funzionato sempre nei secoli precedenti.
    La Seduzione ed il Sesso.
    Perdonatemi se sarò sembrato troppo “estremista” per quanto scritto ma vi assicuro che non lo sono, essendo sempre disponiile ad ogni possibile confronto costruttivo con le donne.

  5. 5
    silvana_1980 -

    Non faccio la guerra a nessuno (anche perchè la perderei), dico solo che la cosa fa un pò tristezza e che certi comportamenti personalmente, li riserverei per l’happy hour, per una cena intima, per una gita romantica, per la spiaggia sul lungomare d’estate, per la discoteca di sera.
    Le due S le puoi, anzi, le devi usare…ma nei posti giusti.
    Non in ufficio.
    Questo è il mio modesto parere. Dopo, ti ripeto, se ne continuano a vedere di tutti i colori.
    Anche perchè poi la tendenza degli uomini è un pò di fare di tutta l’erba un fascio, e allora via con le considerazioni, battute semiserie sminuenti le donne… Le donne sono inferiori all’uomo per genetica? Può darsi che tu abbia ragione in alcuni settori quali forza fisica o simili, ma non ci metterei la mano sul fuoco per TUTTE le donne. Ci son tante che fanno finta di essere stupide perchè gli torna comodo così…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili