Salta i links e vai al contenuto

Le donne sono capaci solo di infliggere del male agli uomini

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

281 commenti

Pagine: 1 22 23 24 25 26 29

  1. 231
    Itto Ogami -

    Si, Я розумію il tuo “Понемаешь” (ma lo hai scritto in Russo, non in ucraino). Io invece ho scritto in Ucraino, non ti dispiacerà.

    Il mio discorso sull’URSS verteva a dire che gli ucraini non gradiscono ESSERE NATI in Unione Sovietica, ma in Ucraina. Per questo hanno anche modificato i passaporti.
    Nelle scuole dopo il 1991 non hanno piu’ rinco...onito i bambini spiegando chi era Lenin.

    Mia cara tu stai dicendo che gli uomini italiani sono delle checche ? Mentre l’uomo ucraino è figo perché sa menare?
    Ti voglio ricordare che quando i russi sono entrati in Crimea (perché volevano solo prendere la Crimea, non altro) l’hanno presa SENZA ALCUNO SFORZO e “RAKOM” purtroppo era lo sparuto esercito ucraino, per quanto è necessario dire che hanno affrontato gli avversari in modo impari, data l’esiguità dei mezzi a loro disposizione.
    Gli italiani checche, invece, dal 1849 fino alla prima guerra mondiale, erano così cazzuti che non solo hanno fatto l’unità d’Italia, si sono presi Roma (contro la Francia) e hanno fatto il culo all’Austria (andando a prendersi pure l’Istria). Non ti ricorda niente la canzone: “non passa lo straniero”?
    Ti voglio anche ricordare che questi italiani di merda hanno OGGI alcuni reparti specializzati (paracadutisti folgore, battaglione san marco, bersaglieri, e brigata sassari, senza contare il GIS dei carabinieri) che tutti gli eserciti del mondo possono solamente SUKARE.
    Non vorrei nemmeno ricordarti che i romani si sono conquistati mezza europa, esportando esercito cultura arte musica ovunque, mentre a quel tempo gli ucraini vivevano nelle capanne.

    Riguardo a lei, mia gentilissima amante del macho ucraino, mi creda se le dico che NON posso davvero condividere quanto lei scrive: “se la donna gli manca ripetutamente di rispetto, come ha detto OLLA, un bel calcio sui denti, letteralmente”. Se per questo motivo le risulto un rammollito, mi sta bene.

    Le Ucraine stanno con gli Italiani. Con i veri uomini.

  2. 232
    Solnze -

    Itto, i romani non sono gli italiani e tutte le grandi vittorie che ha citato se le sono rimangiate durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Io le ho già detto cosa penso del resto.
    Allora, sta andando ad arruolarsi per proteggere le ucraine? Non mi ha risposto.
    Un altro italiano che sa solo parlare.

    L’esercito ucraino ha riconquistato Andiivka pochi giorni fa (heroim slava) e non sta combattendo contro l’esercito greco o albanese, ma contro il grande esercito russo (massimo rispetto per un nemico temibile).

    Per il resto bla bla bla. Lei si è completamente screditato.

    Addio.

  3. 233
    OLLA -

    Viene proprio da ridere!: italiani=veri uomini! Certo che ne girano di film…ringrazio il cielo tutti i giorni di aver chiuso la porta in faccia agli “uomini itsliani”, parenti inclusi. ..”uomini” falsi, disonesti e violenti.
    “Uomini” privi di capacità di giudizio..

  4. 234
    Itto Ogami -

    Solnze,

    Essere screditato da lei guardi che costituisce per me problema ZERO.

    Durante la seconda guerra mondiale, gli italiani non combattevano contro la Russia, ma contro: Stati Uniti, Francia, Inghilterra, Russia e altri. Si abbiamo perso, e combattevamo dalla parte sbagliata, ma i nostri militari si sono distinti per onore e coraggio anche durante la seconda guerra mondiale. E i partigiani altrettanto! Mio nonno era partigiano e lei non può permettersi di dire che era un vigliacco!

    Io non sono un traditore della patria come certe persone. Io porto avanti il nome dell’Italia e dato che sono Italiano farò la guerra quando invaderanno l’Italia. So che le sembra strano ma la nostra costituzione, documento che io ho accettato, prevede che facciamo guerra solo difensiva (molto spesso questo i governi lo hanno violato, ma il principio resta). La guerra ucraina la fanno gli ucraini, se vogliono farla (suo marito macho non fa la guerra visto che è ucraino? Non difende la sua terra? Perché viene a dire a me di andare a difendere la terra che è di proprietà di suo marito?). Le ucraine le difendo facendole venire in Italia a sposare gli italiani. Così sono al sicuro, sulla mia terra. Non si ricorda che lei stessa ha detto che la donna segue il marito. Quindi perché non va con suo marito nel Donbass?

    * * *

    Olla,

    lei sta parlando di tutti gli italiani ? Vede accetterei di buon grado un giudizio negativo su di me, su alcuni, su molti. Ma davvero le sembra il caso di parlare di tutti gli Italiani ? E chi sarebbe violento ????
    Se lei sta bene con il suo maschio slavo, qual è il problema? Come anticipato a Solnze, io sono davvero felice che voi due amate i maschi slavi. Due italiane di meno, e due slavi di meno! Ma secondo lei dobbiamo litigare visto che è nostro comune interesse esattamente la direzione che avete preso? Ma la prego, convinca molte piu’ italiane a cercarsi il maschio slavo. La ringrazio anticipatamente.

  5. 235
    OLLA -

    #Itto Ogami: sicuramente farò una campagna contro il maschio italico che sì è falso, bambinone, presuntuoso, cattivo, pavido e violento… spesso pure mafioso! Dove ha letto che io abbia sposato un UOMO slavo? Io sono stata molto chiara su questo punto. Inoltre, se Lei porta ucraine in Italia per proteggerle, bene! Scelta sua…Buon per Lei e per loro. Francamente, della gente che scappa dal proprio Paese in difficoltà non ho una gran stima…Ricordo le donne italiane che nel dopo-guerra sono rimasta a casa loro ricostruendo il Paese anziché cercarsi un “marito” straniero che le mantenesse. Comunque il “dialogo” con “uomini” italiani non m’interessa…Sono persone troppo distanti dal mio modo di essere…oramai non sopporto più neanche i “parroci” di oggi…Le auguro un futuro felice con la sua ucraina. A tutte le altre ucraine “sposate” italiani vanno le mie più sentite condoglianze…Poverette, non lo sanno ma hanno firmato la loro condanna!!!

  6. 236
    Itto Ogami -

    Ma chi ha detto che le donne Ucraine scappano dal loro paese? Loro seguono l’uomo, come ha detto lei. Loro sperano, sempre come ha detto lei, che i fortissimi uomini macho men ucraini blocchino l’avanzata russa. Anzi lo danno per scontato, i maschi ucraini non sono deboli come il maschio italico, sempre come dice lei. Per questo possono fare diversamente rispetto alle italiane del dopoguerra. I maschi italiani erano deboli e le donne sono rimaste in Italia. Mentre in Ucraina gli uomini sono tutti macho, quindi non occorre.

    Ma ancora mi sfugge.. il suo macho è qui in Italia in mezzo a noi codardi ? Perché ? Problemi nel difendere la sua terra…? Ad ogni modo complimenti per il fatto che Lei non è sposata con questo uomo divorziato, rispettando così quanto dice la Chiesa… ops la Chiesa dice anche che non si possono avere rapporti sessuali fuori dal matrimonio…. che tristezza !

    Temo che per rispettare la volontà del Signore il suo macho dovrà rimanere in bianco… ma che sia già bianco dal terrore per l’arrivo dei Russi?

  7. 237
    Solnze -

    Itto, sta farneticando con me o con OLLA? Il mio macho non va a combattere perché vive in Italia, qua sta bene (donne incluse) e ha la sua famiglia, e di difendere le donne di lì non gliene importa dato che ne ha una da mandare avanti qui. Ma conosco qualche ucraino che è tornato in patria.

    Per quanto riguarda quello che dice la chiesa, francamente me ne fotto. Vivo benissimo senza religione.

    OLLA, le donne ucraine non hanno bisogno di condoglianze. Vengono, sposano il primo che capita e appena riescono a diventare indipendenti o trovano uno migliore lo lasciano. Itto esprime opinioni, ma di fatto i dati istat affermano che oltre il 60% dei matrimoni fra uomini italiani e donne di paesi dell’est extra ue terminano in divorzio, mentre quelli fra donne italiane e uomini dei paesi dell’Est extra ue sono numericamente inferiori ma sono duraturi.

    Evidentemente i machi slavi trattano bene le italiane, non si può dire la stessa cosa delle donne straniere con mariti italioti pescati fra i peggio zerbini disperati della penisola.

  8. 238
    Solnze -

    Carissima OLLA, penso di averla già letta in passato su forum quali Ucraina Viaggi (piena di italioti zerbini cessi che a 55 anni si mettono con le ventenni) e il blog di Karim a proposito degli uomini (?) italiani.
    Su quel blog ho toccato con mano la gelosia degli italioti per lo slavic man. Più che gelosia direi che è ODIO puro, perché il maschio slavo è diretto, virile, vive senza pippe mentali.

    Gli uomini italiani li attaccano dicendo che non hanno il senso della famiglia, ma poi i maschi italiani sono i primi a non aiutare dentro casa. Non si lavano i panni, non cucinano, non cambiano il pannolino ai figli, non fanno un tubo (per il 90%), vogliono la moglie “mamma serva”. E questo sarebbe il senso della famiglia??? Voglio dire, in cosa consiste la loro presenza dentro casa, la loro utilità? Nel portare i soldi? Infatti solo quello si può fare con l’uomo italiano: fregargli i soldi dato che in questo paese maschilista solitamente guadagna di più. Ma poi FINE.
    Vogliono le belle donne ma poi sono brutti, pigri, o al contrario si curano come le donne e sostengono di essere raffinati! Il livello di raffinatezza che tollero è quello inglese: si possono vestire in maniera elegante ma restano sobri e non si fanno le sopracciglia o il pizzetto alla spagnola da scarafaggio. Chissà cosa si prova quando quel pizzetto tocca lì sotto… provo schifo solo a pensarci. Brrrrrr…

    Le donne slave NON devono mettersi con gli italiani. Devono fare figli slavi! E le italiane che si mettono con slavi devono educare i figli come slavi.

    Spero che questa guerra finisca e l’economia riparta così si potrà valutare un trasferimento.

  9. 239
    OLLA -

    #Solnze: se si viaggia un po’ ci si rende conto che gli italiani sono un popolo MALATO! Gli uomini sono malati!!!! Nei rapporti interpersonali sono dannatamente malati…

  10. 240
    maria grazia -

    OLLA, non è che gli uomini italiani siano “malati”, è che la maggior parte di loro è vittima di quelle sovrastrutture generatesi dalla mentalità retrograda e sessuafobica che caratterizza la nostra cultura. In altre aree ( come il Nord Europa o l’ alta slavia ) tale cultura non ha attecchito e quindi gli uomini hanno atteggiamenti più spontanei e più naturali.
    Inoltre da quelle parti gli uomini vengono educati ad essere UOMINI, non eterni bambinoni viziati dalle donne come accade qui da noi. Ma di questo la responsabilità è sopratutto della tipica madre italiana, che si divide principalmente in due categorie:
    – madre invadente e oppressiva che spesse volte si lascia andare a scene di isterismo dentro casa e fa leva sui sensi di colpa per rendere i figli psicologicamente dipendenti da lei.
    – madre ultra-viziante, che abitua il figlio maschio ad essere sempre “perdonato”, servito e riverito. Impedendo così di fatto la sua crescita emotiva.
    Naturalmente sono entrambe due figure inappropriate e poco equilibrate.

Pagine: 1 22 23 24 25 26 29

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili