Salta i links e vai al contenuto

Domanda di assunzione respinta per un fiorellino tatuato sul piede

Sono una giovane ragazza di 23 anni con ottime capacità di comunicazione, una buona formazione scolastica, spesso informata e a conoscenza dei fatti, dalla politica..alla cronaca..allo sport…e all’ultimo modello di borsa Prada. Non stò qui a presentarvi il mio curriculum vitae e tanto meno ad annoiarvi…. Vi racconto brevemente la mia storia.

Mando via mail il mio curricul con tanto di foto, altezza e peso alla compagnia aerea AirOne, per un posto come assistente di volo/terra. Incredula…. finalmente arriva la tanto attesa telefonata… Mi chiedono conferma del peso, dell’altezza, mi chiedono se ho problemi cardiaci…. e per ultimo mi chiedono: “Signorina ci occorre sapere un’ultima cosa… HA TATUAGGI??” Io in totale tranquillità ed onestà ho risposto di SI. Mi chiedono dove…… ed ovviamente rispondo. Sul piede!!! Arriva la loro risposta… “Ci dispiace signorina ma non accettiamo personale tatuato soprattutto se particolarmente in vista”.

5 anni fa non avrei mai pensato che un piccolo e misero fiorellino praticamente invisibile sul piede destro…mi marchiasse! Pensavo che nel 2007 queste cose fossero già belle che superate….. ormai si parla di DICO..matrimoni gay…. adozioni per single…. si sentono le peggio cose..ed io piccola bambina volenterosa con grande voglia di lavorare e di comunicare mi sento dire RESPINTA. La cosa più triste è che è avvenuto tutto al telefono..perchè indipendentemente da chi può essere o dalle tue capacità non rientri nei loro canoni di ricerca. Se non sbaglio per 5 giorni mi sono vista tutte le sere una cafonissima Michelle Hunziker (non so nemmeno come si scriva….) con vestiti di valentino da 260 mila euro con il braccio destro tatuato! All’ Ariston..al Festival di Sanremo tanto amato da Pippo!! Evento attesissimo dell’anno… dove in teoria dovrebbe regnare l’eleganza….! Ora basta fare polemica….. ma sono semplicemente risentita del fatto che un tatuaggio vada fatto pesare come un marchio! 5 anni fa non pensavo che il peso di questo tatuaggio si potesse paragonare alla lettera scarlatta! Da oggi non chiamatemi più Laura ma chiamatemi semplicemente MUCCA marchiata a fuoco!! Di giovani volenterosi a questo mondo ce ne sono…. peccato però… che esistono ancora dei limiti eccessivi nel mondo del lavoro. Rimango disoccupata nella vergogna del mio tatuaggio, isolata dal mondo perchè sono una vergogna per il mondo del lavoro! Ma fatemi il piacere!!!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Lavoro

7 commenti

  1. 1
    albert -

    Scusa Lauretta, non è per “addolcirti la pillola”, come si dice.

    Ma forse a 23 anni anch’io me la sarei presa come te.
    Però oggi ribalterei il ragionamento, e penserei che un’azienda che valuta il personale in base a criteri tanto ridicoli e superficiali, è meglio perderla che trovarla.

    Guarda, non te lo dico per consolarti, ma prova a pensare cosa sarebbe successo in un’azienda simile, al formalismo dei rapporti, probabilmente al modo autoritario e rigido con cui gestiscono le relazioni col personale, al fatto magari di trovarti poi superiori arroganti e ottusi.

    Io conosco persone che hanno lavorato in aziende simili, e dopo poco hanno pensato di cambiare aria, dopo molteplici liti e arrabbiature.
    Trovati un ambiente giovane, prima di tutto come mentalità, in cui lavorare.

    Lo so che i posti di lavoro non piovono dal cielo, ma se i criteri di selezione erano questi, non fartene un problema…

  2. 2
    Raffaele -

    Lauretta hai ragione, siamo costretti (solo se accendiamo la TV) a guardare la Hunziker, mentre te non ti assumono per una stronzata così, il mondo è fatto troppo di estetica e superficialità, una persona va giudicata da quello che ha sotto i capelli, non da come sono tinti…

  3. 3
    Bruno -

    Lauretta, ti sei subita la michelle per 5 sere?
    Non hai ancora capito che guardare certe cose ti peggiora la vita?
    Se tu fossi stata te stessa, non ti saresti tatuata con un piccolo fiorellino.
    Cmq. con o senza tato, lascia perdere la cafonissima (che parla tre lingue) e usa la testa.

  4. 4
    lauretta23 -

    Carissimo bruno per mia grandissima fortuna anche io parlo 2 lingue…e con un pò di impegno posso tranquillamente arrivare a tre….ringraziando mamma e papà non ho nulla da invidiare alla “cafonissima”….posso ritenermi + che soddisfatta della mia persona!! Riguardo alle 5 serate davanti alla tv…..sempre per mia fortuna ho trovato molto di meglio da fare…..e le cafonate dette dalla Hunziker le ho sentite per telegionarli…..perchè per 5 giorni si è parlato solo e soltanto di quello…e per concludere…farsi un fiorellino non vuol dire non essere se stessi…la pelle è mia e ne faccio ciò che voglio…senza offendere nessuno…e non sarà di certo un fiorellino ad impedirmi di dire ad un passeggero che sale su un aereo..buongiono o buonasera…in tutte le lingue del mondo! Comunque fortunatamente viviamo in un mondo dove si può ancora dire a voce alta ciò che si pensa…peccato che a volte ciò avviene un pò a sproposito! Buona giornata.

  5. 5
    albert -

    Già, appunto Bruno.

    Cosa ti fa credere che una ragazza che si tatua un fiorellino non sia capace di usare la sua testa?

    E soprattutto, cosa c’è di male a tatuarsi un fiorellino, me lo devono ancora spiegare i molti ottusi in circolazione.

    Se va di moda il piercing, un conto è riempirsi di buchi e anelli in ogni parte del corpo, ma se è un piccolo ornamento.
    Se molti si tatuano, un conto è farsi tatuare gran parte del corpo, in modo grossolano, ma un piccolo tatuaggio su una parte copribile, tra l’altro.
    Ho l’impressione che in certe aziende, e non solo, ci siano molte persone che usano la testa solo per tenere separate le orecchie.

  6. 6
    sara -

    io dico che fanno bene ad essere così rigidi neanche io assumerei personale cn tatuaggi o piercing chiunque aspiri a tali lavori dovrebbe sapere che queste cose mettono a disagio o meglio vengono guardate con certa titubanza dalla gente quando qualcuno si tatua e xkè nn si è soddisfatti di qualcosa del proprio corpo e si cerca di cambiare , questo è il mio parere

  7. 7
    Doni -

    Cara Lauretta,
    anzi cari tutti (dato che alcuni post risalgono al 2007), nel 2012 le cose non sono mica cambiate!!! Mi hanno appena esclusa dalle selezioni per Ryanair. Perchè? Un microscopico tatto nella parte interna del polso! Sicuramente non me la prenderò nè con loro nè tanto meno con me stessa. Però adesso si comincia a pianificare una vera e propria fuga dall’Italia…diventata decisamente invivibile.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili