Salta i links e vai al contenuto

Dopo anni che la desidero, la ottengo e la perdo per colpa mia

Lettere scritte dall'autore  

Ci conosciamo sul pullman, lei 16 anni, io 18, chiedendomi il numero di telefono. Non interessato, la rifiuto, ma mantengo la possibilità di diventare amici.
Nasce una sincera amicizia, ma ben presto mi accorgo di aver fatto un grande errore: mi ci innamorai. Passano gli anni e il sentimento per lei diventa sempre più forte… Vorrei tornare indietro, ma lei nel frattempo si fidanza e non vedo spiraglio per dichiararle il mio pensiero. Pian piano mi convinco che lei sia perfetta per me, fisicamente e caratterialmente. Dopo quattro anni, vedendo che cominciava ad avere problemi con il suo ragazzo, mentre io mi frequentavo con un altra, decido che era il momento. Andai da lei, dichiarai i miei sentimenti. Lei rimase di stucco e dopo qualche settimana di travaglio, lascia il suo ragazzo per stare con me. Ottenuto il sogno della mia vita, non riesco però del tutto a troncare i rapporti con l’altra ragazza, di cui ero interessato solo fisicamente. Solo dopo qualche mese mi concedo completamente a lei. Non era come mi aspettavo, era addirittura meglio, si innamora di me e mi dimostra cose che nessuna ragazza aveva mai fatto prima. Mi dedica tutto il suo tempo e le sue attenzioni, volendo fare qualsiasi cosa con me, dichiarando che anche lei in tutto questo tempo avrebbe voluto stare con me. 5 mesi bellissimi, dove non si concede nemmeno al sesso dimostrando una grande serietà. Inizia la sessione di esami e io inizio a diventare irritabile. Lei mi chiede più attenzioni, vorrebbe che ci vedessimo di più. Io le spiego che per ora dovremmo vederci poco e che finiti gli esami, 10 giorni dopo, avremmo avuto tutto il tempo. Non capisce, recrimina attenzioni e allora io scoppio. Iniziamo a litigare per un po’ di giorni e piangendo la ricopro di insulti, pur sapendo che il suo carattere non lo avrebbe accettato. Essendo una persona estremamente orgogliosa, decide di non perdonarmelo. Tento una riconciliazione, ma è tutto inutile. Dice che vuole stare da sola, poi si vedrà. Rispetto il suo pensiero facendomi sentire ogni tanto. Ad un mese di distanza, mentre lei cominciava a farsi sentire più spesso, compio un errore fatale: Disperato, tento di attirare le sue attenzioni facendo riferimento all’altra (di cui lei non voleva sentire più parlare), dicendo che se era convinta di non tornare più con me, sarei andato da lei, che nel frattempo aveva incominciato a farsi risentire. Noto di averla ferita, provo a rimediare ma è tutto inutile. Non mi risponde.
Lascio passare altro tempo, sperando che si faccia risentire. Nulla. A quasi tre mesi dalla rottura, scopro che esce con un suo bel compagno di classe, che la porta subito nel suo luogo preferito dove io, per mancanza di tempo, non ero riuscito a portarla.. Mi mostro a lei distrutto e in lacrime le dico quanto l’ho amata e quanto mi mancherà. Lei, ancora un po’ arrabbiata ma dispiaciuta, mi rassicura che ne troverò un’altra e che il suo sentimento è finito dopo la mia frase stupida sulla ex. Sono settimane che sono annientato, non è più il caso di sentirla e non posso credere che un sogno nella mia vita è stato realizzato e una volta ottenuto non lo ho saputo apprezzare lasciandomelo scappare dalle mani… Spero che un giorno ritornerà.. Ma conoscendola da 4 anni, il suo carattere orgoglioso non l’ha mai fatta tornare indietro, nemmeno da chi l’ha trattata bene, figuriamoci da me che l’ho anche ferita…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    sospeso -

    tutte illusioni amico. se ne sarebbe andata comunque. non ti ricordi che aveva lasciato il suo ex da un giorno all’altro per te?non ti ricordi che quando eri nervoso ed in ansia non ti ha capito ne aspettato? la realtà è che aveva già un altro intesta…come quando aveva lasciato l’ex. non ti dare colpe..glui errori li fanno tutti ma i tuoi nn erano così gravi…se una non sa affrontare un problema del compagno significa che non ti ha mai amato veramente. ora ti dico un’altra cosa..le donne amano incondizioanatamente solo i figli x istinto materno…x il resto sono solo delle grandissime xxxxxxx. dammi retta ritrova l’autosima che ti ha rubato e cambia idea al loro riguardo. è cosi’ per tutti. la monogamia che cerchiamo noi uomini (e un po’ quell’affetto incondizionato che ci ha dato nst madre) nn lo troverai mai in nessuna donna. coraggio e mai più sul piano sentimentale le prossime!!! vivi la poesa quando la troverai…ma sapendola destinata a finire sempre con una delussione.

  2. 2
    query -

    Monogamia?? dunque tutte le storie di tradimento,di uomini che hanno in contemporanea più donne,ovviamente di nascosto, di uomini che tradiscono ,che hanno la moglie e l amante per una vita intera,sono fandonie.. o sono accadute a me sola,evidentemente.
    o sono io che sto esagerando.

    Sospeso, nessuna polemica. Semplicemente rflettiamo su un fatto ovvio ,direi.
    Il tuo discorso è applicabile ad ambedue i sessi.Tanto le donne ,quanto gli uomini sanno far male e senza scrupoli lasciare chi è molto innamorato di loro.

    Così come molte donne e molti uomini ,cercano e sperano di trovare un amore sincero e pulito.Difficilissimo a trovarsi.

    e ti faccio notare che il ragazzino in questione ,pur nella sua giovane età, intanto che si struggeva d amore per la nuova amica , stava con un ‘altra .. che ha lasciato immediatamente appena la nuova ragazza si è concessa.

    liquidando senza scrupoli l altra.
    lui dice che era solo sesso .solo sesso per lui ! non sappiamo se la ragazza è rimasta male.Lui l ha raccontato come una cosa da nulla, ma che ne sai??

    lo stesso vale per lei che ” lascia il suo ragazzo per stare con l altro.

    Non vedo molta poesia come dici tu,neanche in questa storia in cui i protagonisti sono appena appena 18enni.

  3. 3
    query -

    e fai caso a come si esprime il ragazzo :
    dopo anni ,la Ottengo!

    si ottiene un diploma, un riconoscimento,un premio.

    non una persona.

  4. 4
    sospeso -

    si certo. sta di fatto che la monogamia non esiste.E’ solo un’illusione..culturale.mettetevi il cuore in pace

  5. 5
    Delarge -

    query, ti do ragione sul termine inappropriato “ottengo”, che proprio non sta bene quando si parla di una persona. Grazie che me lo fai notare, ho scritto il titolo molto in fretta.
    Per quel che riguarda l’altra ragazza, non ci rimase più di tanto male. Anche perché non era molto interessata… comunque ho chiesto scusa e ci son rimasto male lo stesso per lei. Riconosco tuttavia che non è stato un gesto molto poetico continuare a frequentarla..
    Per quel che riguarda l’altro, non credo che lei abbia pensato a lui mentre stava con me.. mi ha assicurato che avrebbe voluto tornare con me se mi fossi mosso nel dimostrarglielo nei primi due mesi di pausa… e se non avessi fatto passi falsi come il parlare della ex (causa per cui, a suo dire, lei si sarebbe concessa alle pressioni di questo ragazzo).
    Vi ringrazio tutti e due per i pareri.

  6. 6
    Davide -

    Non è una frase bella o brutta che cancella un sentimento. Ha trovato un altro, meglio di te, almeno per lei, che le da attenzioni e ha trovato in lui qualcosa che in te non ha trovato. Oppure semplicemente non sempre quando si sta insieme si è innamorati. Probabilmente anche se non le avessi detto quella frase un bel giorno ti saresti svegliato e non l’avresti più trovata accanto a te. I rapporti interpersonali ormai si basano tutti cosi, o per lo meno quasi tutti. E la cosa mi abbatte terribilmente. Troverai la persona giusta, ammesso che esista in questa società di “malati”. Ciao e in bocca al lupo

  7. 7
    sospeso -

    ma ti pare che il solo fatto che tu abbia fatto riferimenbto all’ex sia un motivo sufficiente per lasciare “l’amore della propria vita”? suvvia…i soliti ricatti morali…scuse che mascherano ben altre realtà. coraggio e non farti abbindolare da qst stronzate 😉

  8. 8
    Delarge -

    In effetti a pensarci bene avete ragione… Per quanto simili di carattere, alcuni aspetti erano inconciliabili e la causa più probabile è stata una carenza di attenzioni dovuta al periodo di studio. Vi ringrazio!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili