Salta i links e vai al contenuto

Denunciare restando anonimo, è possibile?

Lettere scritte dall'autore  

Non so se questa lettera verrà letta o no, sono arrivata su questo site perché non ho il coraggio di telefonare ai carabinieri per dire questo che sto per scrivere qui e se non succederà niente significa che non è nelle mie mani il distino di questo ragazzo, Eduard. Voglio solo dire che lui adesso è in una discoteca che si chiama Kristal a Milano. So che ii carabinieri lo cercano perché ha fatto tante cose cattive. Il fatto che mi ha fatto scrivere su di lui è che ha picchiato me e mia sorella, era drogato e ha iniziato a picchiare mia sorella perché lei non gli voleva parlare, ed io mi sono intromessa per difenderla, poi abbiamo chiamato carabinieri. Non scrivo di più perché non ho la certezza che succederà qualcosa e non voglio sapere mia sorella che da colpa mia lui, forse, verrà arrestato, perché lei lo ama e non gli vuole fare del male. Voglio chiedere se in caso che lo voglio denunciare se è possibile che il mio nome resterà in anonimato, senza sapere mai nessuno che sono stata io a fare questa cosa?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    fiorellino89 -

    Ciao badutzu,

    certo che puoi denunciare con l’anonimo. Certo questo ragazzo forse si immaginerá chi é stato?
    Senti, anche se come dici tu tua sorella lo ama e non vuole “farlo del male” pensa tu a tua sorella, per´che se giá la picchia adesso figurati un domani!!
    Fallo, vai dai carabinieri e denuncialo! E se proprio non vuoi far del male a tua sorella che devi denunciarlo, perché una donna non si picchia – perché sennó Dio ci ha donato la parola??

    Buona fortuna!

  2. 2
    mimmo -

    salve ho creato una posta elettronica per restare in anonimato sono un uomo sposato felicemente e non voglio assolutamente creare casini alla mia famiglia .voglio denunciare alla polizia uno sfruttamento alla prostituzione di alcune ragazze rumene, e una delle quali e una carissima amica vengono picchiate ed indotte alla prostituzione ,inoltre segregate in casa .essendo mia amica si e confidata con me ha paura che facciano del male a i suoi genitori o parenti ,inoltre dicendomi che alla fine preferisce suicidarsi poiché non ce la fa più.ha troppa paura di denunciare il fatto ,ed io non me la sento di stare solo ad ascoltare cosa posso fare per non essere coinvolto e restare nel’ anonimato a volte mi viene voglia di fare giustizia da me ,anche perché non ho fiducia nelle istituzioni

  3. 3
    maria grazia -

    mimmo sei un grande uomo, una persona dall’ animo nobile. La maggior parte degli uomini al posto tuo farebbe finta di niente, voltandosi dall’ altra parte. o magari dicendo addirittura – per pulirsi la coscienza – che in fondo in fondo quel “lavoro” a quelle ragazze piace. capisco le tue preoccupazioni per la tua tranquillità familiare, anche perchè se questi delinquenti che sfruttano le ragazze rintracciano te e la tua famiglia, tu e i tuoi cari potreste subìre gravi ritorsioni. L’ unica cosa che mi sento di consigliarti è di parlare con il maresciallo o il comandante dei carabinieri della zona di competenza, e sentire da loro cosa puoi fare per aiutare queste ragazze sottraendole ai loro aguzzini, e al tempo stesso per tutelare te e la tua famiglia.
    un abbraccio.

  4. 4
    Maria -

    Potrei sapere come denunciare in anonimato di un dipendente delle Poste di Roma che rubava tanti assegni ai pensionati e vendeva assegni in mano ad un boss peró é un fatto passato di tanti anni fa circa nel 1994/1995 ma che continua tutt’ora come dipendente delle Poste a lavorare tranquillo come se non fosse successo nulla, ma hanno arrestato altri e non é giusto. Vorrei salvare a qualche dipendente innocente. Mi puoi consigliare perché non ho voglia di avere problemi con lui che ha gli amici pericolosi. cordiali saluti.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili