Salta i links e vai al contenuto

Da Fastweb rientro a Telecom

Lettere scritte dall'autore  

Caro Direttore,

Sono un utente Fastweb e a giugno del 2007 ho sottoscritto la promozione per il rientro a Telecom (ero gia’ precedentemente cliente Telecom).
Tra luglio, e settembre ho chiamato diverse volte il servizio 187 della Telecom per sapere quando mi sarebbe stato perfezionato il passaggio e gli operatori mi dicevano di volta in volta che occorreva ancorqa aver pazienza.
Nella seconda meta’ del mese di settembre,non soddisfatto di quanto mi dicevano gli operatori ho insistito fino al punto in cui mi hanno dato un numero di fax per fare reclamo.
Invio il reclamo in data 25 settembre 2007 e da quel momento in poi nessuno mi contatta.
Richiamo diverse volte il servizio clienti 187 e mi viene risposto che a loro risulta il reclamo e ogni operatore mi da una risposta diversa ogni qual volta chiamo ( naturalmente ogni volta devo iniziare a raccontare la mia vicenda).
A fine ottobre un operatore mi da un ulteriore numero di fax ( area rientri ) a cui chiedo almeno la soddisfazione di comunicarmi se il mio reclamo e’ fondato oppure no, e nell’uno o nell’altro caso cosa dovrei fare o quanto dovrei aspettare.
Naturalmente ad oggi nessuna risposta.
A questo punto un cittadino utente cosa deve fare??
Dico e’ possibile che l’azienda Telecom non si preoccupa dei propri potenziali clienti?
E’ possibile che in un’azienda di tale importanza non esiste una procedura mirata a proteggere l’immagine stessa dell’azienda e la sua credibilita’??

Spero che attraverso Lei Caro Direttore, la Telecom possa prendere atto della sua Inefficienza.

Saluti, Gaetano

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

28 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Patrick -

    … mamma mia…
    Caro direttore, o anche semplicemente caro Gaetano, è poi riuscito ad effettuare il passaggio da Fastweb a Telecom??

    Purtroppo mi ritrovo anch’io in una situazione analoga, ma il mio rientro a Telecom lo vedo costretto in quando Fastweb non è in grado di passare il mio abbonamento con adsl flat ad una adsl a consumo essendo la mia tipologia di contratto “vecchia”… Non sono più a casa dei miei genitori, e di avere un abbonamento (anche se ottimo tra l’altro come prestazioni o servizio) non usandolo più, non mi va di buttare via 40euro al mese quando magari con una tipologia a consumo ne spenderei magari 5…

    (Assurdo comunque che Fastweb non sia in grado di procedere alla mia richiesta…)

    Fatto sta che sto cercando di rientrare a Telecom, visto che ai miei dell’adsl non può che interessare meno, il problema è cercare di far capire la cosa o di avere un operatore Telecom che prenda in carico la mia questione… ma non hanno una mail dove si può scrivere una richiesta? (Mi sono registrato al sito 187, ho chiamato, ecc…)

    Poi basta mettere in google “rientro a Telecom” e si capisce che il tutto è un terno all’8…

  2. 2
    andrea -

    in seguito ad un piano tariffario piu’ conveniente sono ritornato a telecom da fastweb solo che fastweb dopo una settimana mi ha staccato il telefono e telecon nonostante garanzie di non restare senza linea telefonica per piu’ di un giorno, si prende 40 giorni per riallacciare la linea quindi mi consiglia di rivolgermi al codacons per denunciare fastweb per comportamento scorretto, ma non e’ stata telecom a garantirmi che non sarei rimasto senza linea? vedete voi se non siete davvero stanchi non cambiate o almeno calcolate 30 giorni senza telefono e internet

  3. 3
    luigi -

    Se racconto la mia storia cadrebbero i capelli a tutti… cmq abito a Ischia e dopo il passaggio a infostrada l’adsl dopo circa un mese da 800 Kbps e scesa a 20 rendendo ferma qualsiasi navigazione, figurarsi lo scaricamento di qualsiasi cosa.
    Vorrei rientrare con Telecom (adsl non dava problemi) però
    non sono sicuro di fare la cosa giusta…..
    soprattutto dopo i vostri problemi e quelli letti tra i vari Forum. ma è possibile che non esiste un’autority che protegga il cittadino da questi venditori di fumo.Ma lo stato dov’è???
    All’ Enel (è capitato a mio cugino) se fanno una voltura dopo il 5° gg, rimborsano automaticamente il cliente con una cifra forfettaria ( circa 25 €). Questa è serietà

  4. 4
    Patrick -

    Purtroppo Luigi siamo allo sbando… tutti che promettono, tutti che offrono questo e quello…. “abbonati qui e questo non lo paghi, quell’altro non lo paghi, quest’altro ancora non lo paghi per i primi 6 mesi…”

    … la verità è che ci vuole un grand C..O FORTUNA… io difficilmente cambio perchè non ho voglia di sbattermi a stare dietro agli uni o gli altri. Se ascolti le grosse compagnie dovresti cambiare tariffa e operatore ogni mese!

    LA faccenda che avevo scritto sopra l’ho poi risolta, sono rientrato a Telecom e Fastweb mi ha lasciato il numero prima che Telecom me ne desse un altro…. ora sembra funzionare tutto. Speriamo bene….

  5. 5
    Gaetano .R. -

    Buon giorno a tutti.
    Come molti altri consumatori di questa categoria ho una situazione analoga.Sono in carico al servizio FastWeb ,sono contento per tutto il servizio che offre ,ma nel mio caso ho un contratto con due numeri di telefono diversi.Il 1° lo uso per lavoro e il 2°quando abitavo in casa die genitori( sono 3 mesi che non abito più con i genitori) è il loro numero da più di 25 anni.Sono costretto per poter risparmiare circa € 168,00 a dover perdere i miei vecchi numeri per il quale uno ci lavoro e il 2° e a conoscenza di tutti i famigliari e amici da una vita.E prevedo vedendo come sono partito che per potermi sganciare dal contratto con Fastweb di averci anchio un percorso senza fine e pieno di problemi.Domanda: se non pagassi più cosa mi succede?Aggiungo che i pagamenti avvengono come per la maggior parte di questi contratti attraverso conto corrente.Forse si muoveranno per cercare di tener stretto il cliente.Saluti a tutti e speriamo che questi signori avvertono questo disagio e terranno conto che se loro sono li e grazie a noi. Saluti Gaetano.R.

  6. 6
    di stefano carmela -

    sono passato da telecom a fastweb, ho un negozio, i pos non hanno mai funzionato ho perso denaro e clienti.Per fare funzionare i pos ho dovuto rifare un contratto telecom con altre spese.Ho denunziato Fastweb perchè non mi ha dato il servizio promesso non gli ho pagato le bollette e loro mi hanno staccato la linea voce ed internet.Loro possono fare tutto questo visto che ce una denuncia in corso?

  7. 7
    Agente -

    Allora, per legge se chiedete il passaggio da un operatore all’altro, quello che subentra deve contattare l’altro operatore per il rilascio del codice di migrazione, che vi assicuro rilasciano anche dopo mesi e mesi.
    Oltretutto il gestore che deve rilasciare la linea, ma non lo fa quasi mai, inventando scuse poco credibili.
    Chi decide di passare da un gestore all’altro NON deve mandare la disdetta!
    Tutti i clienti che mandano disdetta privatamente e dopo fanno richiesta di rientro in telecom si troveranno con il gestore che gli staccherà la linea (pensando che voglia staccare definitivamente il telefono dato che non viene interpellato un operatore che subentra) e senza telefono per almeno un mese.
    Questo perchè quando non c’è un operatore che subentra il gestore la linea la stacca immediatamente, e se si fa richiesta di rientro in telecom, basta un margine minimo di tempo che sgarra tutto, perchè il gestore stacca la linea e teleocm non ha il tempo di subentrare.
    Conclusione? Vi ritrovate senza telefono e dovete aspettare circa un mese prima che vi venga attivato un nuovo impianto, e perderete il numero di telefono.
    Se decidete di passare ad altro gestore, da aprile sarà tutto diverso.
    Dovrete chiamare VOI il vostro operatore e farvi rilasciare il codice di migrazione, e hanno tempo 2 giorni per comunicarvelo.
    Se invece non ve lo comunicano chiamate l’operatore con cui volete stipulare nuovo contratto, comunicate che non vi è stato rilasciato codice di migrazione e verrà generato in automatico.
    Sarete contattati per il contratto, possibilmente affidatevi ad un agente che vi rilascerà copia del contratto FIRMATO.
    Fatevi lasciare il numero dall’agente che seguirà personalmente la vostra pratica.
    Se dopo circa 20 giorni il passaggio non è stato effettuato chiamate l’agente e chiedete una verifica.
    Quindi mi raccomando, NON MANDATE DISDETTE DA SOLI, RISCHIATE CHE IL GESTORE NON POSSA SUBENTRARE PERCHE’ VI HANNO STACCATO LA LINEA E NON RECUPERERETE PIU’ IL VOSTRO NUMERO!

  8. 8
    Agente -

    Per carmela di stefano:
    Se ha effettuato rientro in telecom, come può fastweb averle staccato la linea?
    C’è qualcosa che non torna.
    E’ sicuro/a di essere rientrato/a correttamente in telecom?
    Ha fatto bene a denunciare Fastweb, spero solo lei abbia copia del contratto che ha sottoscritto, perchè le cose dette così a voce se non si riesce a recuperare la telefonata sono difficili da dimostrare.
    Se ha sporto denuncia dovrebbero in teoria recuperare i nastri dove l’operatore le ha offerto un servizio inesistente o se ha copia del contratto deve esserci scritto quello che le hanno promesso, altrimenti la vedo difficile.
    Ha fatto bene a non pagare le bollette, spero si sia rivolto/a ad un’associazione consumatori che potrà consigliarla sul da farsi.
    Se la linea gliel’hanno staccata evidentemente il rientro in telecom non era ancora avvenuto, in questo caso presumo lei abbia fatto un nuovo impianto.

  9. 9
    Patrick -

    Agente… (Telecom?) ha precisato bene la situazione! Probabilmente potrà essere di aiuto a qualcuno.

    Per ritornare un po’ indietro (aprile 2008), i miei genitori da allora, non riescono a farsi addebitare la bolletta Telecom in banca tramite RID, ma arriva puntualmente il bollettino postale… :-O

    C’è stata sicuramente confusione perchè originariamente il contratto Telecom all’apertura della linea nel 1980 era intestato a mio padre, poi verso il 2005 siamo passati a Fastweb intestando la linea a me…. quando abbiamo voluto rientrare in Telecom, abbiamo messo il nome di mia madre…
    Chiaro che può essere difficile da capire, ma non mi sembra così extraterrestre la cosa… quante telefonate al 187, fax… mail…

    Va beh, ora tutto sommato sono con la linea e il mio numero SEMPRE ORIGNALE (che non è poco) e a mia mamma tocca andare in poste tutte le volte, ma hanno promesso che risolveranno! (Anche perchè hanno tutti gli estremi della banca e di mia mamma per farlo!)

  10. 10
    Agente -

    Il fatto è che la linea telefonica, quando si passa da un gestore all’altro, va intestata alla stessa persona e solo ad avvenuto rientro si può fare il cambio.
    Spesso capita che i gestori però non mandino la pratica in ko, come nel suo caso.
    Se si fa un nuovo impianto potete intestarlo a chi volete, perchè è una nuova linea.
    Se fate il passaggio non si potrebbe chiedere ad un gestore di far rientrare la linea di mario rossi sotto il nome di maria bianchi.
    Questo perchè sono due persone diverse, e tutti potrebbero farsi intestare linee che non sono di loro proprietà.
    Io credo che per la domiciliazione delle utenze, per quanto ne so, basta andare in banca.
    Io l’ho fatto via internet con la mia banca, ho fornito i dati e le bollette me le addebitano sul rid.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili