Salta i links e vai al contenuto

Crisi di astinenza da lui

Lettere scritte dall'autore  cirisiamo

Buonasera a tutti voi. Sono stata scaricata, per questo sono qui in cerca di pareri o idee. Il punto è che ho già superato le svariate fasi… la negazione, il pianto, la crisi, la rabbia, blabla. Ora sono nella fase più tremenda che è quella della crisi di astinenza da lui, manco fosse una droga. Lo penso per tutto il tempo, sono tentata dal ricontattarlo (e me ne guardo dal farlo, anzi, per inciso, da quando è finita non ho fatto né web-stalking né altre azioni masochiste, mi sono limitata a farmi gli affari miei) , spero che ritorni da me. Lucidamente so che se n’è andato e non tornerà, il problema è che tale consapevolezza viene continuamente “molestata” dalla speranza. Non so più che fare… ho mantenuto la mia routine quotidiana, non trascuro i miei amici (anche se sto evitando di uscire perché ho paura di perdere la mia condotta e fare qualcosa di stupido tipo richiamarlo in stati di poca lucidità) , le mie attività, i miei interessi. Eppure non ne esco. Lui è lì, un dannatissimo chiodo fisso che non vuole uscire dalla mia mente. Non ce la posso fare, per questo vi chiedo aiuto. Voi (uomini… donne… indistintamente) come ne siete usciti (se ne siete usciti) ? Avete trovato un altro partner a tempo perso per distrarvi? Avete fatto qualcosa di nuovo? Avete attuato un qualche cambiamento come tagli di capelli e cose simili? Aiuto, non ce la posso fare. Sono sempre molto lucida e ho una condotta irreprensibile su queste cose, ma non sto vivendo le mie giornate serenamente. Mi sembra di aver polarizzato la mia mente in uno stato morboso/ossessivo alimentato da pensieri su di un noi che non avrà mai modo di esistere. Aiutatemi… ogni consiglio è ben accetto. Grazie a chiunque mi si filerà.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Crisi di astinenza da lui

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    Io -

    sentiamoci diventiamo amici e’ lo stesso per me, ho bisogno di conforto di una donna. se ti va lasciami la mail, sono distrutto anch’io.

  2. 2
    cloris -

    “Chi vuol esser lieto sia, di doman non c’è certezza”
    Non essere una calcolatrice, vivi e sii felice!

  3. 3
    Bayswater -

    Ciao;mi dispiace che tu stia cosi male.Ti va di leggere il mio post(colpo di fulmine) e darmi il tuo parere?Credo che per te ci voglia del tempo per elaborare il lutto sentimentale.Lacosamigliore é aspettare perche se non si fa piu’ vivo vuol dire che non gli frega niente e almeno avrai una risposta..

  4. 4
    cam -

    Io ti capisco perché anche io ho vissuto tutte le fasi del dolore, so che non tornerà, sono quasi passati sei mesi da quando mi ha lasciata, so che non era la persona giusta per me, faccio la mia vita, esco con i miei amici, sono uscita con dei ragazzi… C’è un ma, nessuno è lui.
    Non mi sono più innamorata, a volte mi manca, ma non l’ho più cercato. Lui si è fatto risentire, dopo avermene dette un sacco. Dopo avermi detto delle cose molto poco rispettose, perciò gli ho detto che non volevo né sentirlo né vederlo più. Però non è così. In fondo ci spero ancora e ne sono consapevole. Mi manca e capisco quando parli di astinenza.
    Sto cercando di essere forte, perché credo che “ritornare” sia sbagliato. Non si deve tornare con qualcuno, ma ri-incontrarsi. Solo che sento la necessità di rivederlo, di parlargli, di sapere cosa aveva da dirmi. Di sapere cosa fa nella sua vita, anche se questo vorrà dire tornare indietro.
    Non so. Gli avevo detto di non volergli parlare perché temo di essere presa in giro, ancora. Ma mi manca.
    Mi sembra impossibile che per lui sia uguale. Non mi ha più cercata e questo dovrebbe dare ragione a me e alla mia scelta di lasciare stare. Ma purtroppo ci penso. Le sto pensando tutte.
    Ho cambiato colore di capelli, sono uscita con altri, sono seguita da uno psicoterapeuta, ma mi manca da morire. A volte è veramente difficile focalizzare l’attenzione su altro.
    Forse ci mancano solo i bei momenti, l’amore, a volte penso che sia così. Altre volte credo che non potrò mai amare nessun altro. Però devo e dobbiamo essere forti, non dobbiamo abbandonarci alla nostalgia.
    Un abbraccio

  5. 5
    jonnyno -

    purtroppo per certe cose non c’è una spiegazione..non ti scoraggiare, cerca solo di accettare la situazione senza sperare che dall’oggi al domani ti si spenga l’interruttore e tu smetta di pensare a lui.. inizia invece lentamente a stare meglio con te stessa e a non curarti troppo del pensiero del tuo ex..prendilo come un punto che ormai è li..è inutile cercare di cancellare certi pensieri perchè alla lunga nasconderesti le cose a te stessa. prendine semplicemente atto, analizza quello che pensi di avere sbagliato e vai avanti lo stesso. potrai distrarti se ti farà star meglio anche solo per cinque minuti ma non dovrai spaventarti quando anche dopo una bella serata il suo pensiero sarà ancora li.. io ci convivo con ciò da due anni ormai..e ti dirò che tutto questo periodo di solitudine e riflessione mi ha fatto parecchio maturare e mi ha fatto capire cosa voglio davvero dalla vita. mi auguro di esserti stato d’aiuto

  6. 6
    cirisiamo -

    oddio… grazie per le risposte!! è stato davvero confortante. rispondo singolarmente

    @io: come diceva una persona a me cara, e sempre rimanendo per analogie, “noi ex-tossicodipendenti non possiamo metterci insieme tra di noi, per superarla veramente dobbiamo stare con quelli che non si fanno nemmeno le canne”. per tutto il resto cirisiamo[chiocciola]email[punto]it

    @cloris: ogni tanto mi concedo qualche libertà emotiva 🙂 ma grazie per la citazione. in questo caso, agire d’impulso mi porterebbe solo a richiamarlo, il che, a sua volta, comporterebbe un secondo rifiuto. mi voglio troppo bene per subire un secondo affronto alla mia dignità…

    @Bayswater: eh no che non gli frega 🙂 poi non è tipo da gesti tanto intraprendenti. magari ci sta ripensando ma non si fa sentire perché è nella sua natura. in ogni caso, non c’è. il tuo post l’ho letto. mi trovo d’accordo con il primo commento, e cioè andare avanti con calma e senza forzature (se ci riuscite) e vedere come evolve la cosa.

    @cam: mi hai spiazzato, credo che siamo molto simili… davvero credo che per compiere certi gesti bisogna fare uno sforzo immane. come il resistere alla tentazione di sapere cosa ci avrebbe detto. ma l’amore per sé viene prima di tutto, in fondo è con noi stesse che dovremo trascorrere l’intera vita.

    @jonnyno: “prendilo come un punto che ormai è li” esatto. anche io poi come te, ho capito tantissime cose da questa “sveglia” che mi è arrivata… più su me stessa che su lui o sul ns rapporto. errori, debolezze, cose che preparano ad un successivo rapporto vissuto in maniera più matura.

  7. 7
    jojo -

    Cara cirisiamo,la mia risposta si divide in 4 parti:
    1) Cavolate: affermazioni come”con un taglio di capelli cambierà tutto” sono emerite scemate!! Non fare niente di tutto cio e non introdurre nella tua vita abitudini che potrebbero sconvolgerti troppo per ora. Non ascoltare le solite stupidate da ragazze disperate che vogliono dimenticare tutto perchè una seduta dal parrucchiere non funziona!
    2)Consapevolezza:devi capire il motivo per cui vi siete lasciati. Solo in seguito potrai cominciare a chiedergli(SENZA ASSILLARLO MI RACCOMANDO) come siete arrivati a questa situazione
    3)Crisi combattuta:ci siamo passati tutti e l’unico modo per dimenticare i fidanzati è l’amicizia:stai con i tuoi amici,sparla del tuo ex,ridici su e non avere paura di uscire al sabato sera. Ricorda:non mostrare al tuo in alcun modo,per nessuna ragione,di essere dispiaciuta per lui. Lo farai solo piu felice e piu lui ti vedrà soffrire piu ne trarrà godimento.
    4) Canzoni:non ascoltare canzoni d’amore depressive o malinconiche,dimentica tutto cio che ha a che fare con lui,”brucia”tutti i vostri ricordi
    Spero che il metodo 4C ti sia efficace,provalo e vedrai che dissolverai le tue debolezze!:)
    Sper che il mio metodo 3C ti sia servito,provalo è efficace!

  8. 8
    Maria -

    Ciao cara come stai? Sto vivendo oggi le tue stesse angoscie sono in profonda prostrazione e dipendenza dal mio ex marito mi ha tradita e lasciata l’anno scorso, ed più il tempo passa più mi manca. Mi sento disgustata da me stessa. Dimmi se sei riuscita ad andare oltre. Gtazie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili