Salta i links e vai al contenuto

Cosa pensano le ragazze di un 30enne che non ha avuto relazioni?

Lettere scritte dall'autore  unknow
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

39 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 31
    beetlejuice -

    Susanne non è solo questo. Siamo abituati a darci da fare, a faticare sul lavoro, persino nello sport. La fatica è vista come merito e se il lavoro ci gratifica è anche piacevole impegnarci e faticare. Questo non accade nelle relazioni, che oltre che poesia e/o sentimento, sono anche lavoro. Lo sapevano bene i nostri nonni, mentre per noi “giovani” è un concetto che stride. Vorremmo sentirci liberi, essere lasciati in pace, salvo poi rimanere delusi quando le nostre esigenze e aspettative sono disattese. Ed è così che “piccoli” sforzi diventano muri insormontabili.

  2. 32
    Massimo -

    Rispondo alla tua domanda… “Massimo allora stiamo soli per tutta la vita che dici ??” Guarda ognuno è libero di fare quello che vuole della propria vita, io sto benissimo da solo e quindi relazioni non ne voglio, punto…

    Ringrazio questo sito che mi ha tolto le bende dagli occhi facendomi capire come stanno le cose e come le questioni si sono analizzate. Pure io una volta stavo nella tua stessa situazione, adesso sto benone.

  3. 33
    mariotapino -

    In realtà è la paura di essere solo
    che ti prende, ma ricorda che anche le donne
    hanno lo stesso problema che hai tu,
    quindi non sentirti in inferiorità,
    sii te stesso e troverai qualcuna che ti apprezza.

  4. 34
    Bottex -

    Unknow, quello che Massimo è anche altri vogliono dirti è che anche se per te ora è un problema allacciare relazioni, non è detto che troverai quello che speri. Ti ripeterò una cosa che ho detto molte volte ultimamente: pensare che una cattiva relazione sia sempre meglio di nessuna relazione è un errore colossale. Ricorda poi che comunque hai una famiglia e un lavoro, cose non scontate. Stai messo meno male di quanto credi. Comunque, non voglio sminuire questo tuo desiderio. Cerca di conoscere altra gente come io e altri ti abbiamo consigliato. E quando lo fai, ricorda di presentarti a testa alta, col sorriso e di camminare dritto sicuro, nonostante i tuoi pensieri. Una persona che appare sorridendo e sicura di sé attira maggiormente l’attenzione, fidati. Ok sperare, ma cerca anche di andare incontro alla speranza. Aiutati che il ciel ti aiuta.
    Solo, stai attento a non fare un errore. Se troverai una compagna (e te lo auguro), occhio a non farti mettere i piedi in testa. Perché potresti pensare di aver ottenuto una cosa unica e preziosissima che ormai non speravi più di avere. Se lei dovesse accorgersene, è probabile che si approfitterà di te, quindi stai attento.

  5. 35
    Massimo -

    È inutile cercare di farlo ragionare perché è talmente forte il suo desiderio, ci sono passato pure io quindi lo capisco anche…

  6. 36
    Boh -

    Unknown, le persone non vengono da te! Sei tu che devi andare dalle persone. E questo vale per tutti. Cambia modo di ragionare e ti si aprirà un mondo.
    Non condivido la statistica di massimo, semmai era così 50 anni fa, ora non c’è più un’età per conoscere qualcuno con cui avere, con un poco di fortuna, una relazione duratura.

  7. 37
    Massimo -

    Chi scrive minuscolo il nome di una persona è perché vuole dire che quella persona ha un basso profilo, naturalmente solo perché ha delle opinioni diverse, pazienza mi ci abituerò anche a questo. A parte che non ho parlato solo di statistica ma di storie finite male che hanno avuto degli amici miei, quindi per come la vedo consiglio sempre di evitare, poi come ripeto, ognuno è libero di fare come meglio crede. Se tentassi tutte le volte di addolcire la pillola non sarei onesto, detto ciò, mi dispiace ma non credo di vivere in un mondo parallelo.

  8. 38
    rossana -

    Unknown,
    non avendo avuto “nessun tipo di relazione” e avendo “zero amici”, non credo che alla tua età si possa fare serenamente la scelta di ritirarsi dal mondo esterno. questa si fà con una decisa convinzione iniziale oppure dopo aver sperimentato le difficoltà che il rapporto con gli altri comporta.

    da soli viene a mancare il confronto intimo con chi ci può essere almeno in parte affine. non si tratta solo di sentimento amoroso ma anche di necessità di approfondire, attraverso l’altro, la conoscenza di sè e di poter condividere vittorie e sconfitte, visioni e aspettative.

    ti suggerisco di fare una riflessione su come si svolgono i tuoi interscambi verbali ed emotivi soprattutto in famiglia ma anche sul lavoro. da questi potresti trarre spunti per impegnarti di più, essendo tu a cercare i contatti, sforzandoti d’individuare chi potrebbe risentire dei tuoi stessi problemi.

    non ti scoraggiare: continua a provarci!

  9. 39
    Massimo -

    Ascolta quello che ti ha detto Bottex.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili