Salta i links e vai al contenuto

Cosa fare se non morire…

Questa lettera per me è un modo di sfogarmi e di poter parlare con “qualcuno” di quello che provo da tempo ..
Ho 26 anni e nella vita ho avuto solo grosse delusioni..una dopo l’altra.. Tutto quello che mi conquisto con fatica svanisce per effetto del destino avverso o di episodi sfortunati . Non entro nei dettagli perchè mi verrebbe proprio da piangere come spesso mi succede ultimamente .
Vorrei solo porre questa domanda.. che senso ha vivere quando ci si rende conto di aver esaurito le proprie possibilità di non dico esser felici ma quanto meno non depressi costantemente? la gente che dice che chi vuol morire sbaglia , spero non parli solo per luoghi comuni. Io vorrei proprio vedere cosa proverebbero a dover soffrire ogni singolo giorno..rodere dentro ma allo stesso tempo non poter far niente e non poterne parlare con nessuno perchè non c’è nemmeno una persona che ti capisce . Io so perchè sono entrato in depressione cronica ed ho anche analizzato obbiettivamente quello che il futuro mi potrebbe dare e cerco costantemente ogni giorno di capire se mi lamento perchè sono viziato/egoista o realmente ho una vita (come la definisco io) infame…Sono da sempre abituato ad essere triste ed a sopportarlo che purtroppo le rarissime volte che mi è accaduto qualcosa di positivo non me lo godevo perchè morivo dalla paura che finisse.
Posso dire che semplicemente sto vivendo giusto perchè respiro : mi sveglio la mattina e il pensiero è quello di liberarmi di questa vita , o per lo meno smettere di soffrire, vado a dormire sognando che qualcosa cambi ma in verità l’unica cosa che vorrei è sparire. Non ce la faccio più , lotto tutti i giorni e cerco di non lasciarmi andare, ma sento che la mia forza di volontà sta finendo..

Una volta ero religioso anche perchè me le hanno inculcate sin da piccolo le idee cristiane ma ora come ora se davvero esiste un Dio penso di odiarlo parecchio e se suicidarsi porta all’inferno ben venga .. Non voglio essere ipocrita e dire di voler andare in paradiso a raggiungere un Dio che mi sta facendo vivere una vita così ..

Quando troverò il momento davvero giusto , e ci sto provando giorno dopo giorno , per me sarà tutto finito..

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

8 commenti

  1. 1
    io -

    Non fare l’errore, fin troppo comune, di credere che tu sia l’unico a provare certe sensazioni, credere che nessuna possa capire perchè tutti sono e/o stanno meglio di te.
    Io sono solo, non ho + una ragazza, non ho amici, non esco di casa da 6 mesi…ho pensato anche io tante volte alla morte ma credo che valga la pena tentare qualcosa di diverso piuttosto che il suicidio.
    Su una cosa ti sbagli di grosso, o quantomeno non puoi essere sicuro di aver ragione, quando dici:
    “…ho anche analizzato obbiettivamente quello che il futuro mi potrebbe dare…”
    ma che ne sai del tuo futuro ?!?
    di chi incontrerai domani?
    di cosa farai fra un giorno, un mese o un anno?!?
    forse hai ragione….forse no….ti voglio inviare lo spezzone di un film che mi piace tantissimo, spero ti faccia sorridere un pochino.
    http://www.youtube.com/watch?v=bQ6fBbDUoUg

    Credi che le mie siano frasi fatte?
    Pensi che siano solo retorica e che non valgano un centesimo?
    Può darsi…ma a differenza di tante altre frasi che ti possono, e sono sicuro lo faranno, scriverti in questo sito, e certamente più belle e ad effetto delle mie, queste sono “sincere” (chiedo scusa non voglio insinuare nulla sulla “falsità” di altri lettori/commentatori di questo sito….e solo che non trovo parole più indicate) e “testate” sulla mia pellaccia, da uno che passa, ne + ne -, un periodaccio come il tuo.
    Non sono il super figo di turno, magari con i soldi e tanti amici, con un buon successo sociale e lavorativo che ti scrive:
    “dai la vita è bella”
    Sono un ragazzo come te…e tanti altri ancora purtroppo…quindi se ci sono riuscito io, quantomeno a superare l’idea del suicidio, non vedo cosa impedisca a te di ottenere risultati migliori dei miei!!!
    Se te lo dico io (da poco uscito dalla depressione….e forse neanche del tutto), credimi:
    “la vita sa essere veramente bella!!!”
    In bocca al lupo, ciao.

  2. 2
    Ema -

    Forse, se avessi guardato qualche telegiornale nei giorni scorsi, ti saresti reso conto di quali sono realmente le persone che hanno visto svanire per effetto del destino avverso o di episodi sfortunati tutto ciò che si erano conquistati a fatica;
    avresti visto la mia città travolta dall’acqua, persone che dopo una VITA di impegno, lavoro, sforzi e sacrifici, si sono visti trascinare via tutto da litri di acqua e fango, spazzando via ciò che avevano costruito e conquistato a fatica negli anni, famiglia, figli e mogli, lavoro, abitazioni, mezzi di trasporto.

    Eppure, nonostante tutto, nonostante il dolore, la paura e l’angoscia che si porteranno dentro per sempre, quelle persone non pensano di aver esaurito le loro possibilità e si sono rimboccati le maniche da subito per cercare di rimettere in piedi ciò che resta della loro vita, senza pensare che l’ultima cosa restante da fare sia morire, perchè nelle loro famiglie c’è già chi è morto senza volerlo.

    Ti devi dare una scollata e sbelinarti DA SOLO…non può farlo Dio o chiunque altro per te… ed è troppo facile pensare che la colpa di tutto sia la sua.

  3. 3
    sarah -

    anche io vivo a genova eppure non credo bisogni usare una tragedia del genere per dire loro sono morti tu non puoi lamentarti, ognuno ha le sue pene.
    io ti capisco ho tentato varie volte il suicidio e ci penso ancora, penso che per poco non ci rimanevo anche io nel mezzo di quell’acqua, non è stato così come anceh altre volte sono stata sul punto di finirla e sono ancora qua,non ti dirò cosa sia giusto o sbagliato,la vita è tua,ti posso solo dire che dopo il mio èprimo tentativo non avevo alcuna via d’uscita,l’ho scavata,me la sono creata,sono felice?no, perchè si sono aggiunti altri dolori alla mia vita non so se qualcosa cambierà,non mi fido più di nessuno e ancora piango per le mie pene,se riesci costruisciti una tua strada dove vuoi tu e spero che ti porti qualcosa di buono.

  4. 4
    NullaTotale -

    Per Ema,
    mi dispiace di quello che stai passando e probabilmente hai ragione a dire che QUELLA SI è una sventura provocata dal destino avverso. Ma egoisticamente parlando non sono qui a giudicare e a dire che il mio dolore è maggiore del tuo o è piuù giustificato , dico solo che ognuno ha i suoi mali; Per quelle famiglie che hanno perso uno dei loro cari se potessi darei la vita per ognuno di loro; loro ci tenevano e l’hanno persa io invece sono ancora qui e non la voglio. E’ il destino.. che ci posso fare se sono depresso?? ti assicuro che non sono uno di quelli agiati che si lamentano per il pelo nell’uovo o cavolate simili, a me basterebbe davvero poco per essere felice e non ho mai avuto paura di lottare e faticare per le cose.. sono nella condizione che sono perchè vedo che tutto mi sta crollando addosso e tutto quello che faccio risulta inutile.. non pretendo che tu mi capisca ma almeno dovevo spiegarmi .

    Per io e sarah
    mi piacerebbe conoscervi meglio e condividere esperienze ed opinioni con voi . Ora come ora non ne parlo con nessuno e penso che parlarne possa aiutare .. bè tanto ormai non ho più niente da perdere..

    In particolare per sarah : mi hanno colpito le tue parole e mi interesserebbe approfondire alcune cose che hai detto .

    Il mio indirizzo è folliaedelirio@hotmail.it . Se volete scrivetemi..

  5. 5
    io -

    E parliamone allora…dicci tutto. 🙂
    X Ema:
    Rispetto il tuo dolore come del resto quello di tutti, non credo però sia il comportamento giusto quello di rispondere al dolore di una persona con il classico atteggiamento: “…pensa a chi sta peggio…”
    E’ troppo riduttivo, ripeto, nonostante tutto il rispetto per le vittime di questa tragedia.
    Come del resto non mi sognerei mai di dire ai sopravvissuti una cosa del tipo:”…pensate ai bambini che nascono in remote zone africane che hanno un’aspettativa di vita di ‘pochi’ anni…e che sono continuamente flagellati da guerre, carestie etc. etc.”
    Non va bene, a mio avviso, l’atteggiamento di doversi consolare sulle disgrazie altrui.
    Non guardiamo a chi sta peggio solo per “ridimensionare” i nostri problemi, non accontentiamoci solo di stare meglio di altri…cerchiamo la felicità, pretendiamola, e se non arriva pazienza, impareremo ad essere felici senza!!! 😉
    Ma chi non ci prova e riprova, e prova ancora e ancora e ancora, non ha diritto di lamentarsi e tantomeno di suicidarsi!!!
    Quando arriverò al mio ultimo giorno di vita e ripenserò a tutto quello che ho passato….allora, e solo allora, avrò il diritto di parlare, di ringraziare o inverire contro tutto o tutti…e se voglio anche di suicidarmi, ma prima no!!!

    Non posso fare a meno di rispolverare una frase dal film “L’attimo fuggente”
    http://www.youtube.com/watch?v=lyyVtohtgqE

    “…molti uomini hanno vita di quieta disperazione…non vi rassegnate a questo!!!…OSATE CAMBIARE…”

    Ema la mia non era una critica a te…sono sicuro che hai scritto con tutte le buone intenzioni di questo mondo, allo stesso tempo io ho divagato, tirando in ballo cose che sicuramente non intendevi dire.
    Ho solo preso le tue parole come spunto per una riflessione più ampia che forse non è molto attinente alla lettera, ma mi andava di farlo 😛
    Ciao a tutti.
    Facci sapere di te NullaTotale
    P.S.
    Inizia da una piccola cosa….CAMBIA NICK !!!! 😉

  6. 6
    Ema -

    Sai che cosa hai da perdere?
    UNA VITA DAVANTI e niente e nessuno può arrivare al punto da farti pensare che non valga più la pena di viverla.

    Anzichè pensare di aver esaurito tutte le possibilità, datti quella di vivere la tua vita…perchè non puoi proprio prenderti la presunzione di dire che il futuro non ti riserva nulla di buono.

    E poi sai cosa ho sempre pensato?
    Che chi vuole davvero smetter di vivere lo fa in silenzio, chiuso in se stesso, senza dirlo a nessuno, anche per evitare che qualcuno possa provare ad impedirglielo.

    Chi ne parla ai 4 venti è perchè ha scelto di utilizzare quel modo per esprimere il proprio malessere ed il proprio dolore per qualcosa che vive, per attirare l’attenzione e fare in modo che qualcuno lo ascolti, per aiutarlo e sostenerlo… quindi perchè non scegli un modo più costruttivo di affrontare i problemi, magari parlandone con chi può darti un aiuto e, se hai voglia di confrontarti con noi, parlandone anche qui come fanno tanti altri?

    Perchè aggirare l’ostacolo (persino al punto di farla finita) pur di non affrontarlo è sempre la strada più semplice???

    Beh, per quanto mi riguarda, preferisco farmi il culo ma uscirne a testa alta, riscoprendomi più forte, determinata e capace di aver superato le difficoltà…anzichè infilare la testa sotto la sabbia…o, se ti piace di più, sotto terra!

    So che i miei modi ti sembrano bruschi, ma non è detto che tu debba confrontarti solo con chi come te ha pensato di voler morire… certo, tra voi potete raccontarvi il perchè, il come, il cosa vi ha portato a pensarlo e continuare a buttarvi giù di morale uno con l’altro… ma potresti riscoprire piacevole anche parlare con qualcuno che ti racconti quanti motivi ci sono per voler continuare a vivere e quanto sia bello farlo… e sbagli nel pensare che una persona che vuole vivere non possa capire quello che provi e darti un sostegno.

  7. 7
    Ema -

    Per IO:
    non intendevo dire ciò che evidentemente ho fatto trasparire e soprattutto non era mia intenzione suggerire di guardare a chi sta peggio per ridimensionare il proprio dolore, bensì di rimbocccarsi le maniche anche nei periodi bui e di continuare ad insistere per ottenere dei risultati che ci rendano felici ed appagati, anzichè piangersi addosso… proprio come hai detto tu.
    Spero che la mia riposta successiva (che si è accavallata con la tua) sia stata più chiara.

    Cmq sono d’accordo nel confrontarci, non l’ho presa come una critica.

  8. 8
    Io -

    X Ema:
    Non ne avevo dubbi…ciao. 🙂

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili