Salta i links e vai al contenuto

Corri Amore, impacchetta questo regalo

E natale si avvicina.
saldi, corse, carte da regali e soldi spesi. La tredicesima che sembra fatta apposta per aiutarti ad accontentare tutti, a renderli felici con un pacchetto sorpresa.
Che ci sarà dentro?
L’emozione è indubbiamente alta. dai apri il regalo.
intanto io ho cambiato regione, ho cambiato stato, sono emigrato all’estero, ho lasciato gli amici e la nuaova lingua da parlare sembra un muro che si alza sempre più in alto. Mi esclude e mi tiene lontano.
Natale si avvicina, con tutta la frenesia che ogni anno si ripete. Saremo tutti più buoni, forse ci confesseremo anche in vista della fine del mondo e continuiamo ad impacchettare oggetti.
Intanto la mia vita prende una piega inaspettata, carica di solitudine.
Perdo amici, perdo i rapporti sociali. Una moglie che sarebbe meglio chiamare marito si appropria della mia vita.
Io mi guardo indietro e vedo un prossimo uomo, carico di energia, pronto a combattere anche quei mulini a vento pur di stare vicino a sua figlia.
Ma è stata la scelta sbagliata.
Mia figlia mi adora. Io l’adoro. la mia vita è tutta qui.
Continuo ad impacchettare regali per rendere più felice la vita di parenti, amici surreali e ipocriti familiari. Continuo.
Adoro mia figlia. E questo amore mi chiude in una strada senza uscita.
Non posso tornare in Italia, la perderei per sempre.
Non posso tornare in italia, la perderei per sempre.

Vorrei solo che qualcuno delle persone, incontrate per errore o per destino enlla mia vita, mi chiedesse “come stai Roberto”?

Ma sono passati 3 anni e questo non accade. Non accade cazzo!

Mamma ho mangiato. Caro fratello, ho fatto il 730. Si, babbo, non pago poi così tanto di immondizia. Guarda Amore che belle luci per la camera della bambina…

43 Anni e non ho lasciato nessun segno degno di una mano sulla mia spalla.
Non sorprendo più un sorriso complice.

43 anni spesi a spasso per l’Italia. napoli, sardegna, roma, infine il confine.
Potrei pure morire tra queste cime innevate del Travisinano ma per favore, non fatemi regali, chiedetemi come sto cazzo!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

2 commenti a

Corri Amore, impacchetta questo regalo

  1. 1
    louise -

    Ciao Roberto, come stai? Come ti senti? Che cosa hai fatto oggi? Come hai dormito stanotte? RIspondimi, perchè a me importa di te.

  2. 2
    Monica -

    ciao Roberto , so bene quello che stai provando in questo momento perché ci sto passando anch’io ! tutti pensano a se stessi e tu che ti ritrovi a pensare agli altri ma agli altri passi inosservato , come se fossi invisibile . Arriva il periodo delle feste e inizia l’ansia , almeno x me è così . Sto iniziando ad odiare le feste ….. Non ho mai preteso niente solo un pochino di tranquillità e pace ma mi rendo conto che i miei desideri passano inosservati . Sono stanca di questa vita tanto che sto pensando seriamente di mollare tutto e tutti ma …… penso a mie figlie , alla mia nipotina di 1 anno , al mio compagno dolce ma allo stesso tempo con i suoi momenti di rabbia perché tutti siamo sulle sue spalle ….. colpa anche di questa maledetta crisi …… penso dove vado senza un lavoro ? mi sento morire dentro x non riuscire a reagire . ….. mi dico prima o poi passerà ma non trovo soluzioni ….

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili