Salta i links e vai al contenuto

Devo continuare a pagare l’affitto del negozio che chiudo?

Salve,
3 mesi fa ho aperto un’attività. Tuttavia gli scarsi guadagni e le ingenti spese mi costringono a chiudere prima del previsto.
Per contratto con il proprietario del fondo, avrei dovuto dare un preavviso di 6 mesi in caso di recessione dallo stesso.
Per cause di forza maggiore sono costretta a dare solo 2 mesi di preavviso,al termine dei quali chiuderò l’attività.
Devo comunque pagare anche gli altri 4 mesi di affitto,anche se chiudo?
E se non lo faccio potrebbero rivalersi prendendomi la mia piccola auto?
Grazie!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

13 commenti a

Devo continuare a pagare l’affitto del negozio che chiudo?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Noemi88 -

    Ciao Florinda, nono so di preciso come funziona con le attività commerciali; comunque per quello che so io si. E cioè, i mesi di preavviso sono sei, e tu devi pagare l’affitto fino allo scadere del preavviso (anche se chiudi o te ne vai prima)- si chiama indennità di mancato guadagno. Se però il proprietario dell’immobile trovasse subito un nuovo affittuario, in quel caso non dovresti versare le mensilità restanti poichè non sussisterebbe il mancato guadagno a danno del proprietario.
    Spero di esserti stata utile,ciao

  2. 2
    Kid -

    Si devi pagare . Salvo quanto detto da chi mi ha preceduto.
    Il proprietario può rivalersi sia sulla tua vettura , sia su altri beni intestati a te.
    Se hai dato una caparra di 2 o più mesi , puoi pagare la differenza sottraendoli dai mesi restanti.
    La cosa , di per se, non sarebbe legittima ,in quanto la caparra serve a garanzia di eventuali danni dell’immobile locato ( Da restituire in tutto o in parte previo sopralluogo alla riconsegna delle chiavi), ma non penso che il proprietario ti farà tante storie, tenendo conto che vuoi chiudere.
    La causa di forza maggiore , non è riconducibile al mancato fatturato , mi spiace.
    Il mancato fatturato fà parte del rischio d’impresa , pertanto , grava su chi apre una attività. Pertanto ,esso non può essere imputato a scusante per non pagare (O non riuscire a pagare)le mensilità di una locazione.

  3. 3
    Florinda -

    certo!grazie mille!!

  4. 4
    Mr.x -

    Tranquilla Florinda nessuno è talmente stupido da intentare una causa per riavere le mensilità mancanti, gli costerebbe molto di più l’avvocato che quello che realmente guadagnerebbe, gli conviene molto dippiù trovarsi un altro affituario, lasciagli le caparre e mandalo a quel paese….

  5. 5
    Florinda -

    Grazie per le vostre risposte!!!
    Mr.x,
    non me ne intendo di queste cose,
    ma avevo anche il dubbio che, se il proprietario intentasse una causa
    poi,nel caso che io perdessi,le spese dell’avvocato avrei dovuto pagargliele io come rimborso…oltre a perdere la mia auto(unico bene di mia proprietà).
    Alla fine la spesa dell’affitto è meno di 750 euro mensili.La caparra la sto già usando per pagare i primi 2 mesi di preavviso(con il consenso del proprietario),ma per gli altri 4 mesi sarebbe dura pagarli se non subentrasse nessuno al mio posto.
    Se non pagassi quei 4 mesi,che conseguenze potrei avere??
    perdonate la mia ignoranza…

  6. 6
    maty7 -

    nessuno è talmente stupido da intentare una causa per riavere le mensilità mancanti…a meno che non abbia un parente avvocato

  7. 7
    Kid -

    Ti fà un decredo ingiuntivo per recuperare il credito vantato.
    Se non puoi pagare , si cercherà di aggredire qualche bene di tua proprietà . Se non hai nulla intestato , non trovano nulla per il momento da pignorare e vendere . Se ottieni , in futuro, un lavoro dipendente possono rifarsi sul quinto dello stipendio e così via.
    Mi spiace contraddire chi mi ha preceduto ma adesso e sempre più spesso si vanno a recuperare anche “piccole” somme .
    Nel caso 4 mesi son 3000 Euro e l’avvocato , più le spese , si attestano circa sui 700 Euro .
    Quindi per esperienza ,se non subentrasse qualcun altro tra due mesi nel negozio è probabile che il proprietario agisca.
    Anche perchè ,se il proprietario non agisse per ottenere un decreto ingiuntivo su quei 3000 euro , ci pagherebbe anche le tasse come se li avesse percepiti.

  8. 8
    Mr.x -

    Ma valà Kid ma che stai a di…..non è mica così semplice come dici te….ci vogliono anni per riavere quella somma e intanto gli avvocati ingrassano, sarai mica avvocato?

  9. 9
    ro -

    Mi spiace contraddirti mister x ma per avere un Decreto Ingiuntivo dal tribunale bastano 20 o 30 giorni al massimo e io non sono un avvocato ma so bene come funziona.Decorso il termine di scadenza, il titolo diventa esecutivo. Io credo che, visti i tempi di crisi e vacche magre, visto che è sempre più difficile (anche per i proprietari di beni immobili) trovare inquilini o acquirenti,il proprietario non si fermerebbe e andrebbe avanti, daltronde il Decreto contiene il capitale, gli interessi legali, le spese di avvocato, tribunale ecc…quindi il proprietario recupererebbe tutte le sue spese e oltre. Di contro sono certa che se trovasse un nuovo inquilino non chiederebbe nulla (un pò di umanità cmq credo ci sia ancora in giro) però consiglierei Florinda di prepararsi a tutte le situazioni, ma soprattutto di cercare in qualche maniera di trovare il modo di pagare, perchè in caso contrario il conto lieviterebbe in modo esorbitante. Auguri

  10. 10
    Mr.x -

    Si e poi ci vogliono anni prima di rivedere quei soldi….e poi non è vero, le spese dell’avvocato sono a carico del querelante, al massimo conterrà le spese d’istruttoria, io devo ancora restituire una somma di un deposito di più di dieci anni fa!!!!! Dopo dieci anni mi è arrivato un decreto ingiuntivo e mi hanno detto che se va bene ce ne vogliono almeno altri 2 prima che diventi esecutivo, e non contiene le spese di avvocato come dici te, solo gli interessi legali che non sono granchè!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili