Salta i links e vai al contenuto

Consiglio su un ex amore

Lettere scritte dall'autore  alice07

Salve, sono finita su questo sito per caso e mi piacerebbe poter chiedere un parere su questo fatto della mia vita su cui mi sto interrogando da un po’.
Sono una donna sulla trentina e al liceo c’era questo ragazzo che mi piaceva molto.
Era mio compagno di classe. Anche io piacevo a lui, così mi sembrava.
Eravamo molto timidi entrambi, non c’è stato mai niente tra noi se non solo sguardi e qualche frase. Lui sempre molto gentile con me, su questo non ha mai cambiato atteggiamento, lui si è sempre comportato bene con me.
All’epoca ero piccola, sui 15-16 anni, e a un certo punto conobbi un altro ragazzo, e questo della mia classe l’ho cominciato a trascurare.. in realtà lui non faceva niente per conoscerci meglio, mai invitata a uscire, io avevo molti dubbi, e oltretutto nelle discussioni in classe fra tutti i compagni avevo notato delle frasi sue che non condividevo, insomma avevo il dubbio che lui non potesse piacermi al 100 %, anche per questo poi lasciai stare lui, e pensai di più all’altro ragazzo. Neanche con questo ragazzo fui fortunata e non ci fu niente neppure con lui. Poi finì il liceo e non rividi più il mio compagno di classe.
Io a lui ho sempre continuato a pensare, però, sempre col dubbio che forse gli piacessi ma lui non ha mai fatto niente. Per esempio aveva il mio numero e non mi ha mai chiamato. Così come alle feste del liceo non mi ha mai invitata a ballare.
C’è stato un fatto, verso la fine del liceo: lui compiva 18 anni e faceva la festa, aveva dato l’invito a tutti in classe, anche a me. Io però non andai, perché pensavo all’altro ragazzo e per miei problemi in quei giorni.
La mattina dopo, in classe, lui subito mi chiese arrabbiato come mai non fossi andata.
Io non me lo aspettavo, non credevo di averlo “segnato” così tanto…. ho risposto che non ero stata bene, ma lui da quel momento è stato arrabbiato con me per parecchio tempo, e ogni tanto faceva battutine sul fatto che io non andavo alle feste (cosa non vera, posso averne saltata un paio di quelle del liceo, ma lui esagerava… )
Questo fatto è sempre rimasto nella mia mente, anche perché lui appunto mi è sempre continuato a piacere, ma non vedendo azioni da lui non ho mai avuto il coraggio di fare niente neppure io..
Ora, dopo anni, eccolo su facebook…. inizialmente lo trovai io e gli chiesi l’amicizia, lui me la da… gli scrivo un messaggio per chiedere come stava e lui mi risponde normalmente, era laureato, ormai sposato e con due figli piccoli. Anche io gli scrivo un po’ di me e la cosa finisce lì.
Dopo un certo periodo però, non ho capito perché mi cancella. Ci sono rimasta male così ho prima cercato di scrivergli un messaggio chiedendo come mai, ma poi, non ricevendo risposta, ho lasciato stare e sono passati due o tre anni. Da poco gli ho reinviato la richiesta di amicizia e lui ha accettato. Stavolta non gli ho scritto niente, nessun messaggio. Lui però fa una cosa strana: appena accetta la mia amicizia subito manda le richieste anche agli altri compagni di cui prima non si era interessato a chiedere o ad accettare, nonostante fossero presenti su facebook anche loro già la prima volta che io trovai lui.
Comunque, per terminare, siccome io ho avuto questo senso di colpa verso lui per tutto questo tempo, di averlo ferito per non essere andata alla sua festa dei 18 anni, gli ho scritto un messaggio sempre su fb proprio per scusarmi di questo. Lui risponde gentilmente dicendomi di non preoccuparmi che non ci era mai rimasto male per questo fatto (a me non sembra proprio, ancora ricordo come era arrabbiato).. comunque questo forse lo ha detto per orgoglio.
La cosa un po’ strana, che mi dà da pensare, sono state queste sue parole nel messaggio:
“ciao, è un piacere ritrovarti… ” e poi alla fine ha scritto “a presto”.
Io queste sue parole non riesco a spiegarmele, comunque non gli ho più scritto perché non è il caso, lui non è libero, e poi per amicizia e basta sarebbe comunque strano visto che non ci siamo mai parlati tanto neppure quando eravamo comunque in classe insieme.
Scusate per il mio dubbio forse infantile, basato solo su queste sue parole, ma in realtà mi farebbe piacere sapere che comunque non mi ha dimenticato, anche se ora è sposato e certo non ci può essere paragone fra la sua vita di ora e quella diciamo “cotta” che forse c’era al liceo.
Tra l’altro io sono felice per lui, se la merita la bella famiglia che ha, è un bravo ragazzo, lo è sempre stato, e io ho sempre voluto che fosse felice. E di sicuro gli ho sempre voluto bene perché lui si è sempre comportato bene con me. Peccato non abbiamo avuto il coraggio all’epoca di fare quel passo in più, ma non si può sapere come sarebbe andata, magari nello stesso modo, chissà.
Quindi il mio dubbio è appunto come considerare quelle sue parole del suo messaggio in risposta alle mie scuse.
Ciao a tutti e grazie a chi vorrà rispondermi dandomi un parere.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Consiglio su un ex amore

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    demon -

    Alice, temo che tu stia riflettendo su segnali che non esistono. Le due frasi di cui parli sono semplicemente frasi di circostanza, che non dimostrano nessun interesse da parte sua.
    Si vede che a te questo ragazzo piace ancora, che ci tieni a lui, ma ti consiglio di non fraintendere nulla perche’ sono convinto che non ci sia nessun interesse da parte sua verso di te, almeno non nei termini in cui potrebbe farti piacere, per come traspare nella lettera.
    Anche l’idea che lui potesse avercela con te dopo tanti anni perche’ una volta non sei potuta andare alla sua festa di compleanno e’ discutibile, e le tue scuse a distanza di anni strappano un sorriso.
    Del resto, cosa per nulla trascurabile, il ragazzo e’ anche sposato e con figli, quindi ti consiglio vivamente di lasciarlo perdere e di concentrare il tuo affetto altrove.

  2. 2
    alice07 -

    demon

    ti ringrazio tanto della risposta esauriente.
    non è che volevo concentrare il mio affetto su di lui, ci mancherebbe, anzi dopo una storia finita ora sono nel periodo in cui l’ho superata e mi sento pronta a ricominciare e conoscere nuove persone.
    il mio era un dubbio forse infantile che ancora mi portavo dietro, ma grazie alla tua risposta lucida ora ho capito che è stato meglio così, che lui non era come avevo pensato, cioè un po’ preso da me, probabilmente mai lo è stato. grazie ancora,
    ciao 🙂

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili