Salta i links e vai al contenuto

Consigli dopo una delusione sentimentale come questa?

Lettere scritte dall'autore  

Oggi mi ha lasciato il mio ragazzo con cui sono stata per circa tre settimane. Entrambi 21enni, decidiamo di provare a stare insieme, io presissima, sembrava esserci grande attrazione fisica da parte di entrambi… finche da un giorno all’altro il suo comportamento nei miei confronti è cambiato. Entrambi viviamo all’estero, io studio e a luglio mi laureo, e lui per lavorare. La prima settimana ci siamo visti un giorno si e un giorno no, ed ho notato che ogni volta che si usciva, lui non mostrava il benché minimo interesse in quello che stavo studiando, o semplicemente a sapere di più della mia vita. Tutte le volte che uscivamo, questo problema si ripresentava, uscivamo, e lui passava ore a parlare di se, del suo lavoro, dei colloqui che aveva avuto, e delle sue problematiche. Premetto che di natura sono una ragazza molto paziente ed educata quindi per circa una settimana, ho preferito non affrontare il problema, nella speranza che lui sarebbe cambiato.. invece nulla. Cosi, durante un uscita, arrivo al culmine della sopportazione (in quanto lui sembra non considerare affatto che anche io possa avere queste problematiche) , stavamo alla fermata del bus e dopo ore a parlare solo di se stesso, mi fa: “Toglimi una curiosità… ” Potete immaginare la mia faccia, mi sono illuminata tutto di un colpo, felice che finalmente mi mostrava un po’ di interesse “Tu quante volte ti fai la doccia solitamente? ” Sono rimasta letteralmente senza parole. Innanzitutto perché, sono sempre stato molto attenta alla mia igiene personale, e mi curo molto fisicamente, e poi perché ho trovato quella domanda completamente fuori luogo. Allora gli ho detto come mai non mostrasse interesse nel chiedermi qualcosa sulla mia vita, sulle mie problematiche, sulle esperienze che ho avuto.. invece che fare una domanda del genere a bruciapelo, senza contare che quella sera, mi ero vestita molto elegante per lui e quella frase è stata veramente inaspettata. Durante queste 3 settimane ci sono state delle piccole occasioni d intimità, e spesso quando si creava un atmosfera magica tra di noi, faceva confronti con un altra ragazza con cui aveva avuto solo un avventura, e sembrava stesse sempre a sottolineare era perfetta per lui, diceva che era una “barbie” per quanto era bella e che gli aveva fatto vivere un esperienza sessuale che gli era rimasta dentro. All’inizio della seconda settimana, si crea più intimità.. e li comincia a farmi notare un po’ di cose. La prima, mi dice che lui sesso orale lo fa solo se la donna è completamente depilata nelle parti basse, continua ad insistere che io mi faccia la ceretta, a quel punto nasce una discussione, da cui lui mi consiglia di usare la crema depilatoria che a suo dire è completamente sicura e indolore. Fatto sta, che vado in farmacia, e rovistando tra le creme, noto che tutte quelle che erano disponibili dentro il negozio, erano solo e soltanto per le parti superiori del corpo e che era sconsigliato usarle sulle aree genitali in quanto potevano provocare irritazioni e bruciori. A quel punto glielo faccio notare, e lui mi dice che lui l’aveva usata la sotto, e che lui il bruciare e l’irritazione ce l’aveva avuta ma nulla di che. Io comunque decido di non rischiare e non faccio nulla. Passano un po’ di giorni e lui si lamenta che io non prendo mai l’iniziativa su alcune cose, noto sempre di più che è focalizzato solo e soltanto su se stesso, e comincio a farmi un po’ di domande. La sera del 26 marzo saremmo dovuti andare a un evento di tecnologia in un posto molto lussuoso, anche se non interessata all’evento in se, decido di accompagnarlo perché non ci vedevamo da tempo e volevo passare del tempo con lui. Il giorno 25 marzo, al corrente che sto passando un periodo molto stressante a causa della tesi di laurea che devo consegnare tra poco, mi chiede se possiamo fare un uscita elegante la sera dell’evento. Io accetto, ma gli faccio notare, che il mio senso dell’eleganza è diverso dal suo e che quindi mi vestirò come mi fa sentire più a mio agio. così mi dice che vuole che io mi metta i tacchi e mi trucco. A quel punto gli dico, che sono una ragazza acqua e sapone, non mi sono mai truccata, né tantomeno messa i tacchi, e che per la cosa del vestiario si sta facendo problemi assurdi. Lui a quel punto mi dice che lui sta cercando di venirmi incontro ma che io non faccio lo stesso. E’ questa sua insistenza a cercare di cambiarmi che mi ha turbato di più, io sono sempre stata me stessa, ed essendo una ragazza semplice, e non superficiale ho sempre cercato di valorizzare altre cose di me, sebbene sono una bella ragazza, ma in particolare di sentirmi a mio agio con me stessa. Dice che vorrebbe vedermi sotto una luce diversa… in tre settimane mi ha fatto sempre sentire come se io non fossi il suo tipo di donna, perché stava sempre a farmi la lista delle mie imperfezioni non solo fisiche ma anche caratteriali e questa cosa alla lunga mi faceva pensare. Stamattina al telefono continuava a insistere, senza mai fermarsi e comprendere che in questo periodo sono troppo sotto pressione e di avere altre ansie proprio non mi servono. Lui sostiene che per portarmi rispetto devo prima portare rispetto a lui. Con la differenza che io in 3 settimane non mi sono mai permessa di dire determinate cose che lui si è permesso di dire a me, ne di trattarlo senza rispetto. Voi cosa ne pensate di tutta questa storia? è un bene che la storia sia finita? Come devo comportarmi in caso si faccia risentire?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    cupcake00 -

    Scusa ma sarebbe lo stesso tizio dei ravioli di cui parlavi in una lettera pochi giorni fa??? Allora non lamentarti… sei ancora qui a farti domande su di un tizio del genere??? Sei “sciocca” tu, sei tu che te le cerchi.

  2. 2
    camy -

    scappa più veloce della luce, non ne può uscire niente di buono, cancella ogni contatto, mamma mia.. ho i brividi, mi sembra un serial killer, davvero! è così freddo e malato… è malato! lascialo stare. viviti la tua vita serena! scappaaaa!!!

  3. 3
    Jack_91 -

    Ciao,
    Come stai? Prima di rispondere ho letto anche l’altro post che avevi pubblicato…e in parte temo non ti dirò nulla di nuovo rispetto ai commenti già scritti.
    Chiedi “è un bene che la storia sia finita?” Rispondo: si, e credo lo capirai anche tu col tempo. Mi dispiace, credo che tu fossi davvero presa e quando le cose non vanno come vorremmo, quando ci si trova ad affrontare una delusione è dura. Lo so.
    Ma -lo dico con rispetto, senza voler metter in dubbio i tuoi sentimenti e l’idea che hai di lui- non sono convinto che alla lunga lui sarebbe stato la persona che ti avrebbe reso felice. Da quanto hai scritto emerge il ritratto di una persona piuttosto egoista, maschilista con la mamma sul piedistallo (realizzi cosa è stato in grado di dirti e come ti ha trattato? Tutte le pretese che ha su di te senza cercare di capire cosa senti tu..senza pensare al suo comportamento nei tuoi confronti? Non voglio fare il giudice in cattedra eh, ma non credo ci si comporti così!) e alquanto confuso -credo- su cosa amare significhi. Mi spiego: è chiaro che lui abbia non solo pretese (ingiustificate) da te, ma desideri cambiarti, cambiare certe cose di te per farti corrispondere a una sua idea. Chi ama davvero non penso si sognerebbe mai una cosa così! Chi ama, ama te e basta..alla lunga magari non sa neanche più cosa ama più di te perché gli piaci così tanto da non poter distinguere..pur essendo cosciente dei difetti che tutti abbiamo.
    Vorrei poi che riflettessi su una frase che a me ha colpito molto e non positivamente: “lui ritiene che per portarmi rispetto devo prima portare rispetto a lui”. Una cosa così non sta né in cielo ne in terra! Il rispetto prima dobbiamo averlo per noi stessi, è una regola aurea. Certo dobbiamo rispettare gli altri, ma 1) non viceversa assolutamente 2) tu non gli hai assolutamente mai negato il rispetto che lui invece non pare dimostrarti..
    Mi dispiace..ti consiglio no- contact. Se si rifà vivo, valuta tu che lo conosci meglio di tutti noi..prova a cercare di capire che vuole..ma credo dovresti andare avanti. Non è la farse scontata trita e ritrita, ma mi sembra che tu possa ambire e meriti molto di meglio!
    Buona fortuna mely930!

  4. 4
    Clara -

    Ciao!

    ma la domanda è… come diavolo hai fatto a resistere 3 settimane (a parte che all’inizio l’hai dipinta come se fosse una GRANDE STORIA D’AMORE e invece parlavi di 3 misere settimane…) con un tipo del genere… Non ho molte possibilità di incontrare uomini, ma se ne trovassi uno cosi… scapperei a gambe levate! Non ho nemmeno capito se ti piace o se stai con lui cosi “tanto per…”

    Ciao!

    Clara

  5. 5
    mely930 -

    x cupcake. Non sto parlando dello stesso ragazzo santo dio, -.- se non sai le cose, faresti meglio a non parlare.

  6. 6
    mely930 -

    Per jack! grazie tantissimo per la tua risposta, sei stato molto gentile, e concordo con tutto quello che hai scritto 🙂

  7. 7
    mely930 -

    x clara, non penso di averla fatta passare come una grande storia d amore all inizio, quindi non so proprio a cosa ti riferisci. Comunque sia, ero molto presa finche non ho cominciato a riflettere su alcune cosucce, che mi stavano rendendo infelice. Comunque il tempo che stai con una persona spesso non centra nulla, conosco gente che sta insieme da 3 anni e ci sta come dici tu.. “tanto per”.

  8. 8
    Jack_91 -

    E di che? Lascia perdere questi due di cui hai scritto, prendi il tuo tempo e trova qualcuno che sia davvero un “bravo ragazzo”, che ti capisca, ti ami per come sei e ti rispetti. Almeno io te lo auguro..ah e in bocca al lupo per la tesi!

  9. 9
    Aton -

    Mi sfugge un particolare. La frequenza delle docce. Altrimenti non mi sbilancio.

  10. 10
    Clara -

    Ciao!

    perdonami, mi sono espressa male… Il “grande storia d’amore” voleva significare che hai dato della “delusione sentimentale” ad una storia di 3 settimane dove non hai ricevuto altro che critiche! Ci hai raccontato di un ragazzo che parla solo di sé, che ti fa domande assurde, che ti chiede cose assurde… Chiediti se ti ama, se per lui sei importante… senza offesa per te, ma se anche fossi stata un ciocco di legno (intendo proprio un pezzo di tronco, nessuna metafora), per lui non sarebbe cambiato nulla… da come ce lo presenti non credo nemmeno che si ricordi il tuo nome… Hai caricato di aspettative una cosa che si fonda sul niente… Cosa ti ha dato DI POSITIVO questo ragazzo? A noi non l’hai detto… Prova a rifletterci :)!

    Ciao!

    Clara

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili