Salta i links e vai al contenuto

Come trovare lavoro con una patologia psichiatrica

Ciao a tutti, ho 23 anni,sono disperata,non riesco a trovare lavoro.

Ho depressione e ansia  da anni anche se ultimamente penso la diagnosi sia cambiata in qualcos’altro a quanto mi ha fatto capire la psichiatra (ciclotimia),però ho sconfitto gli attacchi di panico e di questo ne vado fiera…

La questione é che ho fatto vari colloqui e una prova di lavoro proprio oggi e mi sono sentita uno schifo,mi hanno giudicata per come svolgo il mio lavoro,facendomi sentire inesperta. É vero,sarò principiante nel mio mestiere ma ce la metto tutta per migliorarmi. Il fatto é che prendendo psicofarmaci capita che tremo o che abbia lo sguardo perso nel vuoto,e questo mi penalizza.

Mi sento triste e mi immagino di rimanere disoccupata a vita,non mi piglia nessuno. Non ho buone capacità di relazione interpersonale perché soffro anche di fobia sociale,oltre alla depressione e compagnia bella,facendomi sentire inadeguata,imbranata e ansiosa…

In piú mi sento in debito con i miei genitori perché mi campano e mi pagano visite,farmaci ecc…mi sento inutile e in colpa.

Non ho amici,non ho nessuno.Sola.Sola completamente. 

La mia famiglia mi sostiene solo economicamente ma emotivamente non ricevo nessun affetto sin da quando ero piccola.

Chissà cosa ne sarà di me. Spesso penso che vorrei morire o scomparire,non vedo altre strade…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Lavoro - Me Stesso - Salute
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

17 commenti a

Come trovare lavoro con una patologia psichiatrica

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Prenditi una pausa. Io ho in programma di cominciare a cercare un lavoro, ma per il momento ho scelto di stare vicino alla persona che amo e quest’esperienza mi sta creando un senso di appagamento interiore che in futuro mi consentirà di affrontare le giornate con quel pizzico di superficialità che consente d’integrarsi nella compagnia sociale senza sentire il peso della giustizia violata. La vita è un mistero. In bocca al lupo!

  2. 2
    Maestoso -

    Ciao, mi dispiace molto per la tua situazione. Sono sicura che presto troverai un buon lavoro dove verrai apprezzata per le tue qualità. Purtroppo l’Italia al giorno d’oggi non è il miglior posto per l’ambito lavorativo: ho pochi anni in più di te e nel corso del tempo ho constatato che nonostante l’indeterminato devi dimostrare ogni giorno di valere, sei sempre in competizione. La strada innanzitutto parte da te stessa pero: devi credere in te stessa e tirare su questa autostima che è un po carente. Magari parlare con qualche conoscente può aiutarti a stare meglio, crearti dei nuovi amici che possano sostenerti e consigliarti. Vedrai che ce la farai.

  3. 3
    Deng -

    Ciao posso capire quello che stai provando in quanto anche mio padre ne soffre ed ha perso gli affetti più cari e il lavoro..
    È durissima essere soli a questo mondo individualistico dove conta solo l’apparenza..purtoppo bisogna cercare di andare avanti..
    Se vuoi parlare con qualcuno io ci sono..sono solo anche io dopo la fine della mia relazione non ho amici e la mia famiglia è distrutta..
    Di dove sei?

  4. 4
    E -

    Beh, ce ne sono tanti peggio di te e questo forum ne è un esempio 😂😂😂 se ce l’hanno fatta loro a continuare fino ad oggi a far ridere il mondo, tu stai tranquilla che i soldi li puoi fare a palate. Se hai qualche insicurezza da vincere, aumenta gli antidepressivi.

  5. 5
    Es -

    Purtroppo le patologie psichiatriche non vengono capite dalle persone cosiddette normali a meno che sei pazza o ritardata, ma non mi sembra il tuo caso, pertanto potresti rivolgerti all’assistente sociale del tuo centro di salute mentale per inserirti in un gruppo appartamento con persone simili a te, uscendo da casa tua ed essere seguita poi in un progetto lavorativo personalizzato. Oppure potresti chiedere consiglio al numero verde del progetto Itaca.
    Auguri!

  6. 6
    maria grazia -

    io conosco una marea di persone mentalmente disturbate ma ben inserite nel tessuto sociale. non hai nulla di che preoccuparti.

  7. 7
    Golem -

    Sentito Rossye? Prenditi una pausa. Come sempre ha capito tutto.

  8. 8
    E -

    Ma quindi l’avete trovato ‘sto lavoro con patologia psichiatrica? Certo che oggi giorno i requisiti richiesti sono sempre più imprevedibili. Mah. Speriamo che la trovano una così.

  9. 9
    E -

    Per quanto lo blocco, mi ha rimproverata di averlo bloccato, dicendo che si è sentito male per questo.

    Cosa è?

    L’ho ribloccato.

  10. 10
    lilly -

    Poi venitemi a dire che Rossella non e’ un bot! Sono frasi a caso messe insieme come appunto fa un algoritmo di un programna che associa frasi preimpostate a parole chiave pescate nei testi (e’ la stessa logica dei motori di ricerca, per intenderci). Mi spiace per i deboli di cuore che credono invece che sia una persona vera. Io penso che con un po’ di oggettivita’ in piu’ si vivrebbe meglio.
    Scusa autrice della lettera se ho divagato.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili