Salta i links e vai al contenuto

Come rapportarsi al genere maschile e conquistare un uomo

Finalmente ho deciso di fare ‘sta benedetta guida per le ragazze, non solo su come conquistare un uomo, ma anche su come rapportarsi al genere maschile. Ovviamente non ce la faccio a scrivere tutto ed è solamente una parte di quello che vorrei insegnare alle nostre povere sfortunate in amore.
Parliamoci chiaro, ragazze e donne… Ve l’ha mai detto nessuno che gli uomini non sono delle donne con il pene? Gli uomini, per quanto semplici possano essere in confronto alle donne, non sono stupidi e non bisogna mai darli per scontati: VOI NON SIETE NELLA MENTE DI UN UOMO. Gli uomini non sono solo musoni che giocano ai videogiochi, e solo perché hanno un po’ di pancetta non significa che siano meno virili della controparte palestrata. Anche l’uomo che vi sembra il più banale può riuscire a sorprendervi, quindi consiglio caldamente di non partire prevenute e pretenziose che il vostro uomo ideale abbia il dono della telepatia: gli uomini che io sappia non hanno ancora il potere di leggere nella mente, quindi vi conviene parlare e COMUNICARE, e ancor prima di proferire parola vi consiglio di essere COERENTI.
Se avete letto entrambe le sezioni di “ioconquisto.it” avrete sicuramente fatto un confronto su quanto deve lavorare un ragazzo o un uomo per conquistarvi, e quanto invece la vostra parte sia semplicissima da attuare. Quindi, chi l’ha detto che le donne non possono fare anche loro la prima mossa? Quando dico “fare la prima mossa” non intendo quella in cui l’uomo decide di farsi avanti dopo una serie di sguardi, dopodiché voi lo cercate, perché NON CONTA COME “PRIMA MOSSA”. Per “fare la prima mossa” intendo quella in cui, anche se non viene lui a parlare con voi e rompere il ghiaccio e anche senza sguardi strani, ANDATE VOI DA LUI. Il fatto che alcuni uomini non prendono l’iniziativa, non vuol dire che sono degli sfigati o idioti o disadattati, semplicemente o sono “timidi” o sono riservati. Alcuni (tipo me) sembrano avere un’aura potentissima, delle mura indistruttibili e invalicabili. Ma è davvero motivo di resa o di disinteresse da parte vostra? Beh, lasciate che vi dica una cosa: esistono uomini che non si accorgono della vostra presenza, nemmeno che esistete, a meno che non vi fate avanti… Eh no, scordatevi anche che nelle presentazioni ci sia un “tramite”, perché se le vostre amiche sono già fidanzate non gliene può fregare un cazzo se siete single o meno.
Se avete deciso di farvi avanti, bene, anzi BENISSIMO, perché già iniziamo con il primo ostacolo, ovvero essere attraenti e far sapere che siete interessate. Da dove cominciare? Dai 5 sensi: vista, udito, olfatto, tatto e gusto. Semplice!
VISTA: per prima cosa dovete sapere che gli uomini sono molto visivi e amanti delle forme ben proporzionate, ma al giorno d’oggi sono troppo abituati a vedere delle ragazze e donne truccate e sempre ben vestite, quindi provate a distinguervi dalla massa provando prima di tutto a essere belle senza trucco (quindi l’estetista è d’obbligo, SOPRATTUTTO SE AVETE BRUFOLI E ACNE), così quando ci sarà la fase dell’appuntamento con l’uomo che state cercando di conquistare, questo sarà in grado di apprezzare molto di più la vostra bellezza e vedendovi truccate e ben vestite (abiti sobri, mi raccomando quelli che COPRONO LA PELLE, non quelli che fate prima ad andare in giro nude…) potrà pensare che l’avete fatto soltanto per lui, quindi è ottimo perché magari si sentirà più motivato ad aprirsi e a provarci. Anche se siete delle musone o con una faccia strana non preoccupatevi, non dovete sorridere per forza, quindi non dovete sforzarvi a essere quello che non siete (stesso vale per gli uomini), anche perché sorridere sempre potrebbe portare a fraintendimenti. Anche il portamento è importante, che deve essere leggiadro (non vorrete certo passare per un incrocio tra una camionista e un cinghiale, vero?).
UDITO: in particolare la voce, imparate a modularla e soprattutto attente a cosa dite perché su questo siamo parecchio intransigenti, perché noi uomini siamo parecchio orgogliosi (anche se alcuni non lo danno a vedere, ma non potete farci niente, mi spiace), e non vogliamo certo una voce isterica che ci sminuisce ogni volta che apriamo bocca. Qualsiasi cosa che possa ferire il nostro orgoglio nel tentativo di farci sentire insicuri e deboli, vi farà PERDERE TANTI PUNTI e VANIFICARE TUTTI GLI SFORZI CHE AVETE FATTO (E CHE FARETE), e non servirà a nulla chiedere scusa perché quando un uomo si mette in testa qualcosa cambia idea molto difficilmente (un’offesa rimane sempre un’offesa). Apprezziamo l’onestà, ma ciò non deve essere motivo di scherno.
OLFATTO: non c’è niente di meglio che sentire il buon profumo di una donna candida e pulita. Un profumo leggero e delicato di una spruzzata di fragranza maschile fa sempre il suo effetto, ancora di più se siete fresche di doccia e avete la vostra pelle e i vostri capelli che profumano del vostro bagnodoccia preferito (che è l’ideale se volete stare a casa a godervi un film con l’uomo che vi piace e state vicini… molto vicini…).
TATTO: il contatto fisico è importante, quindi se avete deciso di cominciare voi è bene farlo dove c’è pelle scoperta oppure i capelli (noi uomini andiamo fieri dei nostri capelli, finché li abbiamo…). E’ IMPERATIVO, NON TOCCATE IN POSTI INAPPROPRIATI!! Quando toccherà a noi, vi conviene essere già state dalla vostra estetista di fiducia, assicurandovi di avere la miglior pelle morbida, liscia e setosa di sempre (infatti se noi uomini passando una mano ci accorgeremo dei nostri ispidi peli della barba sulle vostre gambe o sulle vostre braccia non farete una bella figura, quindi per favore EVITATE DI USARE IL RASOIO!).
GUSTO: …

In questo articolo ho messo anche il mio punto di vista, ma è anche una lama a doppio taglio. Nella prossima lettera dirò la parte finale…

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    Raciò, se sei timido, riservato e con la pancetta, scoltammé, lascia perdere. Non è cosa.

  2. 2
    Simone Racioppa -

    Yog, ti pare che dopo tutto questo tempo tu possa contare qualcosa tra i commenti di una mia lettera? Sai quanti uomini hanno la pancetta o sono cicciobesotti e riescono a trovare una ragazza che sappia amarli e apprezzarli? Nessuno vuole stare da solo. Nemmeno io. Io col cazzo che mi arrendo nel trovare una ragazza. Anzi, fino a quando non avrò 30 anni metterò a ferro e fuoco tutti i posti dove ci stanno delle ragazze fino a quando non ne troverò una come si deve!! Quindi o aiuti in maniera concreta, o ti levi di mezzo!!

  3. 3
    Gabriele -

    Questi consigli, li segui anche tu?

  4. 4
    Simone Racioppa -

    A chi ti riferisci Gabriele, a me? Questi sono consigli che possono valere per entrambi i sessi. Non è solo da donna verso un uomo, ma anche il contrario. Io comunque ho smesso di inseguire le ragazze e cercare di conquistarle. Non ha senso, da quando ha preso piede il femminismo, cercare di recitare sempre i soliti ruoli in cui l’uomo è il cacciatore attivo e la donna è la donzella inerme e passiva da conquistare. Non ha senso fare un PVP (player versus player). Diciamo che ho dato loro un handicap: rendo loro il compito più semplice, ma al contempo saranno più esposte, e lo stesso vale per me.

  5. 5
    Solnze -

    Quindi fammi capire, io dovrei essere curata, bella, a naturale (come il tonno mi raccomando), profumata e spelata a suon di cerette nonché aprire bocca solo quando è il caso… Per un uomo che a sua volta è: timido, insignificante, facile nell’offendersi e con la pancetta. Mi pare sbilanciato.

    Se devo fare tutte queste cose preferisco farle per accalappiare un bel russo, un bello svedese, un bel tedesco o un bell’ucraino (ad altre possono andar bene i brasiliani magari), almeno mi sentirò presa fisicamente e a loro volta non aprono bocca a sproposito, non fanno battute di cavolo, non sono maliziosi, sono coraggiosi e in molti casi hanno degli occhi pazzeschi.
    Di sicuro, potendomelo permettere, non mi faccio in quattro per un italiano scuro, peloso e semipelato.

  6. 6
    Rossella -

    Quello che dici è giusto. Che dire? Penso che esista un’età per tutte le cose. Una donna della mia età che non possiede una fortuna si dovrebbe fare delle domande. Le alternative nella vita privata sono due (il convento o la casa paterna) ma i più amano il corteggiamento. Il punto è questo. L’uomo è relativo. Per questa ragione si devono pagare gli alimenti. E’ proprio un fatto mentale. L’uomo deve rivolgersi ad una donna giovane o ad una signora dell’alta società. Non ha senso farne una questione di soldi.

  7. 7
    Sirenetta -

    Rossella fammi capire cioè se una donna di una certa età non è mai stata fortunata dal punto di vista affettivo deve farsi 2 domande e colpevolizzarsi…?? Interessante.. a parer mio vedi il fidanzamento come l’obiettivo della vita, il punto di arrivo senza capire che ognuno vive i suoi tempi a prescindere dall’età quindi impara a rispettare i tempi altrui e iniziare a farsi i fatti propri.

  8. 8
    Gina -

    Simone, mi sento di dare ragione a Yog, i ragazzi con la pancetta non piacciono. Dopo i 50 un po’ di pancia è ammessa, ma sotto dà l’impressione che il ragazzo sia molliccio anche di carattere.
    Quindi figliobello datti da fare e butta giù questa benedetta pancia con una bella dieta, molti addominali e jogging tutti i giorni. E, naturalmente, dopo gli esercizi, una bella doccia perché anche a noi piace l’uomo pulito, il mito che “l’uomo adda puzzà” vale solo nel vecchio west.
    Le guide possono essere un aiuto, anche se ho i miei dubbi, ma non bastano da sole.

  9. 9
    Gabriele -

    Soinze, mi spieghi Perchè ultimamente mi trovo nelle tue posizioni? Eppure ci siamo scornati tempo fa. Riconosco di essermi sbagliato su di te. Sei una donna intelligente.
    Pure io credo, da uomo, nell’essere reciproci tra uomo e donna. Oltretutto mi fa riflettere il fatto che se una donna mi fa una proposta indecente (capita spesso) ho la tendenza a sentirmi “sporco” e a sentirmi un corpo. Oltre a correre a dirlo alla mia ragazza, che sa quanto io la ami.
    Credo sia un periodo di trovato equilibrio per quanto mi riguarda. Forse sono maturato e non cerco più il “sesso” nelle donne, ma solo nella mia.

  10. 10
    Simone Racioppa -

    Solnze, ma hai almeno capito qualcosa di quello che ho scritto? Non ho detto che dovete favi piacere a forza gli uomini con la pancetta.
    Tu sei il tipico esempio di femmina che è superficiale e infantile. Io sono uno che è EDUCATO, ONESTO, ONOREVOLE. Non sono il tipo che apre bocca a sproposito come la maggior parte dei deficienti. Se per te tutti gli italiani sono dei mezzi uomini, dei baccalà, nulla ti trattiene dal farti chi vuoi.
    Quindi vai, e porta con te i tuoi insulti e il tuo far di tutta l’erba un sol fascio degli italiani.
    Visto che ti puoi permettere tutti gli uomini più belli del mondo, allora dicci un po’ che cosa sei, avanti. Datti meno arie, che non c’è uomo sulla terra che si metta a venerare una come te, dal più bello al più disperato. Spero non ti si prenda nessuno, così potrò farmi quattro risate alla faccia tua.
    Forse non è chiaro che io la guida la stavo facendo per quelle ragazze che vogliono conquistare un ragazzo, non per alimentare la guerra tra generi, quindi che problemi hai? Mai ricevuto un rifiuto in vita tua, oppure rosichi perché anche tra quelli che cerchi di ucraini, russi e compagnia bella, non c’è il semidio che perda la testa solo per te?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili