Salta i links e vai al contenuto

Come dimenticare?

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, sono un ragazzo di 21 anni e da quasi tre anni sono stato lasciato da una ragazza con cui stavo molto bene, una storia durata un anno. La mia domanda è questa: per quale motivo in 3 anni non sono riuscito a dimenticare nulla? ad andare oltre? Ho provato ad applicare la teoria “chiodo scaccia chiodo” ma il vecchio chiodo è più forte, facendo fallire qualsiasi tentativo. Ultimamente l’ho incontrata e ha pesantemente distrutto tutti i “progressi” fatti per dimenticarla. Ma anche prima di incontrarla non ero affatto messo bene, dato che ogni giorno di questi 3 anni la pensavo. Lei è felicemente fidanzata (credo). Il fatto di accettare che sia finita ormai l’ho assimilato, ma la speranza che un giorno si faccia sentire non sparisce, come neanche i ricordi; e cresce la mancanza, cresce l’illusa speranza in un disegno che non accadrà mai. La mia vita in generale va bene, ottimi risultati in una carriera universitaria che, neanche conclusa, la sto ampliando con esperienze e lavori degni di nota. Ho tutto, ma non ho nulla. Ho un futuro lavorativo quasi già delineato, ma non il suo amore. Oltretutto mi reputano un bel ragazzo, intelligente, in gamba, fisicamente attraente (dico “mi reputano” perchè personalmente non credo in ciò), e io son qui che non riesco quasi a vivere, non posso visitare luoghi dove posso incontrarla, non posso vedere le sue foto, riprendere le sue cose che mi son rimaste… quando stavo con lei facevo i salti mortali per farla star bene… e ora la mia libertà è stata rinchiusa nella speranza che qualcosa la faccia tornare. Ma credo che, seppur la sua decisione fu poco ragionata e molto sofferta per lei (tanto che dopo un pò di tempo ci ripensò, ma si ritrasse subito), non tornerà mai più. È normale che sia così, ma io rimango qui. Senza di lei, ad aspettare.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    rossana -

    D.,
    quanta dolcezza e quanta tristezza nel tuo post!

    secondo me, i tempi non tanto per dimenticare quanto per riprendere a guardare avanti, variano a seconda della profondità del sentimento ma anche della vitalità emotiva o generale del soggetto in questione.

    un abbraccio

  2. 2
    nix88 -

    ti capisco e so cosa si prova. E’ vero che se il chiodo ha lasciato un buco grosso probabilmente nessun chiodo lo sostituirà mai più. Io ho qualche anno più di te e dopo una storia di un anno, alcuni mesi fa tutto è finito in pochi giorni. Lei ha una nuova e felice vita. E’ difficile andare negli stessi posti, vederla, sentire parlare di lei. Io mi sto riprendendo e il tempo vedo che aiuta…ma non del tutto. certo 3 anni sono molti… e allora sai cos’è che devi tenere presente? Probabilmente non tornerà mai più ma devi andare fiero dell’amore che hai provato e che in fondo proverai sempre per lei. E credo che la cosa più bella stia nel fatto che nessuno l’amerà come hai fatto tu. Non è molto, lo so, ma è un motivo di grande orgoglio per te, e in fondo anche per lei anche se non lo sa. Coraggio, spero tu un giorno possa rincontarla.

  3. 3
    rossana -

    Nix88,
    molto bello questo tuo modo di vivere una situazione sentimentale dolorosa: “devi andare fiero dell’amore che hai provato e che in fondo proverai sempre per lei.”

    tenderei a suggerire di glissare un poco sulla seconda parte: anche l’amore più profondo e più genuino, se non adeguatamente corrisposto, dovrebbe prima o poi essere riposto nel cassetto dei ricordi.

    non avete idea di quanto ci ho messo io per togliermelo dalla mente, anche se sembrava che non ci fosse più! mi vergogno persino a dirlo, e soltanto dopo essermelo lasciato del tutto alle spalle sono riuscita a guardare avanti e… a rimpiangere tutti gli anni di vita emotiva perduti…

  4. 4
    quellicheilcalcio -

    vai a leggere il mio post ” il fantasma dell’ex”, ti ritroverai in molte cose.
    è passato un anno e vari mesi da allora ma sono nella tua stessa situazione, vivo nella speranza di un nuovo amore forte che spazzi via tutta la rabbia, tutto il marcio, tutta la delusione e il ricordo del suo viso incantato che mi tortura ogni singolo giorno della mia vita.
    e intanto penso a quanto era bella, a quanto mi piaceva a quanto l’amo ancora.
    ma la dignità è più importante dell’amore, ed era una stronza.
    nonostante tutto mi comporto e sento quanto scrivi te.
    il vero amore è la cosa più dura da seppellire.
    tutti noi possiamo scrivere frasi che ti aiuterebbero ma non ti servirebbero a nulla, fattelo dire da uno che se ne rende conto.
    solo il tempo e la speranza, accettando di soffrire, seppelliscono ogni cosa

  5. 5
    enduzzo -

    forse sono poco speranzosa non so.. ma ci sono amori che non si dimenticano! che ci restano dentro talmente tanto che condizionano tutta la vita. Io credo accada quando si ama davvero e si riesce a trovare l’altra metà di noi stessi. Quella persona che quando parli subito ti entra nell’anima, ti capisce con uno sguardo, sa come farti felice e come consolarti se sei triste. Dopo un amore così puoi averne altri ma.. non sarà più quell’amore così concreto.

  6. 6
    D. -

    Grazie a tutti per i vostri consigli, pareri… detto sinceramente mi avete sollevato un pò grazie al fatto che non mi sento poi così solo in questa tenaglia psicologica, almeno in questo non mi sento più solo dato che quando ne parli con amici vari dicono sempre cose che non senti, quindi accentuano un’infida e fittizia solitudine. Che dire, @quellicheilcalcio, hai proprio ragione, il problema è proprio quando questa persona assume un’aura di perfezione, bellezza, di leggerezza e serenità… mentre @enduzzo, molto forte quello che dici, mi colpisce nel profondo dato che vi ho riflettuto sopra a lungo anche su ciò traendone la risposta che forse da qualche parte c’è qualcuno ancora meglio, difficile da pensarlo, ma questo è un caso dove l’illusione aiuta. Grazie a tutti comunque

  7. 7
    Roberto1972 -

    E ora?
    Sei riuscito a rialzarti?
    Sono passati 5 anni, dicci dai, sono curioso…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili