Salta i links e vai al contenuto

Come si fa a chiedere un aumento?

Lettere scritte dall'autore  bonaparte

Salve a tutti, sono al mio primo lavoro, e a ottobre sarà un anno che sono qui: ditta produttrice di automobili, in america.
Dopo circa 4 mesi dalla mia assunzione sono stato spostato di ruolo: prima ero uno dei tanti ingegneri della manutenzione (1 tra 20 o più) ora invece sono unico responsabile della fine della catena di montaggio. Esposto a problemi di qualità sia del body shop che del paint shop e assemblaggio finale. Ogni settimana vengo contattato da responsabili di diversi dipartimenti, loro conoscono il mio nome, ma io non il loro: come dicevo sono molto esposto, anche in questioni di politica aziendale.
Il mio lavoro è interessante anche se non mi soddisfa fino in fondo, tuttavia il fatto è che il mio stipendio non è cambiato, e questo mi fa sentire sfruttato.
Forse non dovrei lamentarmi, un lavoro ce l’ho e al momento molti sono disperati in italia.
Io però ho investito tanto, ho pianificato per tempo, trasferendomi in america, lasciando la mia famiglia, amici, ragazza, insomma mi sono messo in gioco veramente tanto e alla fine ho trovato lavoro anche se a 10000km di distanza.
Vorrei avere qualche parere su come chiedere un aumento: io penso di chiedere un 10% circa, prima comunque chiederò consiglio a un commercialista per evitare di dovere pagare più in tasse che altro.
Grazie in anticipo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Come si fa a chiedere un aumento?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

2 commenti

  1. 1
    Andrea -

    Ciao bonaparte, innanzitutto è difficile darti un consiglio preciso perchè gli stati uniti sono tutt’altra realtà rispetto all’italia.
    In italia come si sa, spesso la bravura in quello che si fa è un valore marginale, conta più il sapersi vendere e essere ruffiani.
    Nelle realtà lavorative che ho conosciuto, l’aumento era spesso frutto di simpatie e/o del farsi percepire “indispensabile” anche se poi magari non era così.
    Detto questo, secondo me a nemmeno un anno di contratto è troppo presto per pretendere un aumento, anche se la mansione che ti hanno assegnato è superiore alla precedente. Non credo sia il tuo caso, ma mi hai fatto pensare un pò a certi “gagnetti” di 23/24 anni che si vedono in azienda, appena arrivati si sentono i più bravi e i più furbi e pretendono gratificazioni che molti hanno ottenuto dopo anni di lavoro.
    Per cui fossi in te pazienterei almeno fino all’anno prossimo per vedere un pò come evolve la situazione, in fondo non è poi così tanto che ti hanno cambiato di ruolo, magari vogliono anche capire se è andatto a te e come te la cavi.

  2. 2
    LAchim -

    Ciao Bonaparte!
    Anche secondo me è presto per chiedere un aumento, aspetta di arrivare almeno ad un anno dalla tua assunzione per vedere se qualcosa può cambiare nel tuo stipendio, nel frattempo continua a darti da fare poiché credo che sia una cosa molto positiva questa nuova mansione che ti hanno fatto ricoprire, non credo che sia una cosa da tutti dopo nemmeno un anno di assunzione arrivare già ad essere responsabile, questo significa che sei sulla buona strada per avere una bella carriera e stai tranquillo che prima o poi i tuoi sacrifici saranno ripagati..le prime esperienze di lavoro sono così, bisogna anche acquisire fiducia ed esperienza, pazienta qualche mese!

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili