Salta i links e vai al contenuto

Perché non compensare l’aumento dell’iva?

Lettere scritte dall'autore  AMOROSO FRANCESCO

Il Governo in carica sbandiera l’aver evitato l’aumento dell’ IVA ed aver permesso a ciascuna famiglia un risparmio per l’anno 2020 di € 540 circa. Onore al merito ma facendo i conti della massaia ho l’impressione che ove non si fossero introdotte regalie varie e ove si fossero tagliati alcuni bonus introdotti negli anni passati che concretamente finiscono con il non risolvere i problemi di nessuno è possibile che tutto sommato si sarebbero potuti attivare una serie di investimenti capaci di mettere in moto l’economia. L’aumento dell’IVA poteva essere temperato introducendo un correttivo per le famiglie a basso reddito e differenziando la tassazione fra generi di prima necessità e beni esclusivamente voluttuari o così detti di lusso. Si poteva inoltre introdurre un aumento dell’IRPEF per i redditi superiori ai 120 mila € per i quali l’imposizione potrebbe essere elevata al 60%. In questa fascia di reddito si trovano tutti coloro che per l’aumento della tassazione non saranno certamente chiamati a fare sacrifici e che magari a fine mese devono impiegare un giorno per mettere in ordine le banconote ricevute e che passeranno notti insonni per scegliere gli impieghi.
Francesco Amoroso

L'autore ha scritto 56 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Perché non compensare l’aumento dell’iva?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

1 commento

  1. 1
    Yog -

    Aumentatela a te l’IRPEF al 60%!!! Come se 120 sacchi lordi oggi ti rendessero ricco!!! Ma sai di che parli o no? Con 120 sacchi se compri una narda al giorno ti senti quasi povero, maddai.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili