Salta i links e vai al contenuto

Che ne sarà della mia vita?

  

Premetto di avere scoperto così inavvertitamente questo sito che quasi in inavvertitamente mi trovo qui a scrivere questo racconto autobiografico.
Partirei senza dubbio nel presentare la mia figura: quasi 26 anni, un lavoro che amo, e tanta voglia di crescere. Mi direte voi perchè allora ti domandi Che ne sarà della mia vita? Beh effettivamente potrebbe sembrare un ossimoro ma in realtà rappresenta al meglio il mio stato d’animo attuale.
Tutto ebbe inizio quando finì e credetemi ancora non ne so il motivo una storia di 5 anni. Una storia bella, pura, giovane, come lo eravamo noi, cresciuti sui banchi di scuola e poi divisi dalle circostanze, chiamiamole così, della vita.
Eppure da quel momento ho iniziato ad affermarmi nel lavoro, quel lavoro che sognavo quando ancora andavo a scuola.

Ora però mi sento solo, abbandonato e con la sensazione di non essere d’accordo con nessuno, neanche con chi mi conosce forse meglio di tutti.

Proprio per questo mi domando e vi domando Che ne sarà della mia vita?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti a

Che ne sarà della mia vita?

  1. 1
    Leilaluna -

    vedrai che piano piano troverai un senso a tutto.. puoi cominciare a volere più bene a te stesso e anche a chi ti sta vicino. un bacione.

  2. 2
    claudio -

    Forse è ora di conoscere qualche altra ragazza e cambiare un po’ amici?
    Che ne dici di fare qualche attività un po’ sociale?
    Non so ti piace ballare, scalare montagne, fare un corso di pittura, andare ad Amnesty International o altro, fallo!

  3. 3
    ilde -

    “…da quel momento ho iniziato ad affermarmi nel lavoro, quel lavoro che sognavo quando ancora andavo a scuola”. Caro Andrew4, una delle cose che potresti fare (visto che sei andato a scuola) è imparare a scrivere meglio, anche per essere più chiaro e compito nell’esporre. Scusa la franchezza… Poi potresti chiederti se nel ‘decollare’ verso i tuoi sogni, essendo lei il tuo carburante, il tuo stimolo, hai tenuto conto che c’era pure lei, coi suoi sogni. Probabilmente non ti sei neppure reso conto che il carburante è l’elemento che consente di andare avanti e che cresce di prezzi giorno dopo giorno. Ecco, se prenderai in considerazione che forse pure lei esiste, coi suoi sogni, con la sua personalità e con la sua intelligenza, chissà, magari vi rincontrate. E se non una stupida ti farà pagare la benzina con l’aumento.

  4. 4
    tina -

    …”Ecco, se prenderai in considerazione che forse pure lei esiste, coi suoi sogni, con la sua personalità e con la sua intelligenza, chissà, magari vi rincontrate.”
    beh, cara Ilde…nemmeno tu mi sembri perfetta…

  5. 5
    ilde -

    Infatti, cara Tina. Tanto che ho un nickname femminile ma delle imperfezioni maschili. E tu?

  6. 6
    tina -

    Per elencare le mie imperfezioni non basterebbe un rotolone Regina…però sono molto autoironica e vado avanti. anche tu mi sembri messo/a bene in questo senso!
    @ andrew: scusa per l’invasione…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili