Salta i links e vai al contenuto

Chat

Lettere scritte dall'autore  LAD
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

16.507 commenti

Pagine: 1 1.290 1.291 1.292 1.293 1.294 1.651

  1. 12911
    Golem -

    Maurì, e secondo te se avessi avuto casi di reazioni avverse tra i miei familiari amici e conoscenti, anche banali, starei qui a fare la parte per spingere tutti alla vaccinazione? Stronzo sì, ma non deficiente, dai.
    Non so a quale dichiarazione di Draghi tu ti riferisca, ma per come l’hai pubblicata sarà inquietante per i tipi suggestionabili come te, ma non dice niente detta così. Qui peraltro è frequente l’abitudine di fare dichiarazioni ad effetto senza citarne il contesto, a riprova che l’acquisizione delle notizie da parte di molti segue una logica pregiudiziale soggettiva e non obiettiva, come invece dovrebbe essere. E con presupposti come questi è impossibile fare qualunque discorso serio, spero ti sia chiaro.
    Tra l’altro nessuno ti sta dicendo che tu sia qui per fare il “fenomeno”, tuttavia ci riesci lo stesso, ma al contrario agli occhi di chi sa leggere la realtà per quella che è e non per quella che si crede sia. Cià vo sempre.
    ÷÷÷
    Amo Baddu, perchè ad ogni sua uscita mi conferma che l’evoluzione procede per tentativi, di cui molti non riusciti.

  2. 12912
    rossana -

    Marc,
    scusa il ritardo nel riscontro al post 12897: a volte leggo velocemente e non ho tempo per rispondere.

    ti conosco come utente sensibile ed equilibrato. come credo di aver già scritto in precedenza, concordo che i vaccini sono serviti a contenere la pandemia, unitamente al lockdown iniziale e a tutte le altre precauzioni: mascherine, distanziamente e divieto di assembramenti. su questi, niente da eccepire.

    quello che non MI convince è l’attuale emergenza e l’ipocrita costrizione del green pass esteso ai lavoratori. a me tutto questo non arreca alcun fastidio ma immagino cosa possa sigificare per qualcuno che NON vuole vaccinarsi essere costretto a farlo per… poter lavorare. se una persona non è convinta ma per necessità deve cedere, come potrà in seguito convivere serenamente con un qualcosa iniettato in corpo che teme possa causargli danno?

    la libertà di vivere e di morire con le proprie scelte è per me irrinunciabile. l’Europa ha precisato che la volontà del singolo sul tema non deve creare discriminazioni, che possono dventare violenza psicologica.

  3. 12913
    rossana -

    Marc,
    in riscontro ai tuoi post di oggi, non alcuna pretesa di saperne di più degli esperti in materia ma posso essere più o meno convinta da questo o da quello di loro, se trovo grandi dissonanze fra i punti di vista che espongono.

    sanno dire con certezza, ad es., qual’è il livello percentuale del tasso di vaccinazione che consente un’efficace protezione contro il Covid-19? per il morbillo è indicato intorno al 95%… stessa domanda per l’incidenza della mortalità (al 20 settembre i decessi erano calcolati intorno ai 5 milioni su 230 milioni di casi accertati – qualcuno afferma che i casi andrebbero per lo meno raddoppiati. in tal caso, i morti accertati continuerebbero a essere circa 5 milioni ma il tasso di letalità diminuirebbe…). nessuno sa niente di sicuro. tutti procedono a tentoni, lasciando ad ognuno il diritto di districarsi meglio che sa e può.

    quanto agli italiani, è vero che hanno il governo che meritano, e al quale, purtroppo, possono sfuggire solo gli evasori fiscali.

  4. 12914
    marc -

    Bene, questa è la tua opinione e di altri ma che non capisco. Sono invece perfettamente d’accordo in base alla giusta tua affermazione “quanto agli italiani, è vero che hanno il governo che meritano”.

  5. 12915
    Trader -

    Grande MAX!
    Rossana fa domande corrette.
    Sono contento della vostra partecipazione su questo argomento delicato.
    A dopo!

  6. 12916
    Peppino -

    “Maurì, e secondo te se avessi avuto casi di reazioni avverse tra i miei familiari amici e conoscenti, anche banali, starei qui a fare la parte per spingere tutti alla vaccinazione? Stronzo sì, ma non deficiente, dai.”
    Per cui non avendo avuto casi di reazioni avverse tra amici e conoscenti si può spingere tutti alla vaccinazione ?
    Cioè ciò che succede al di là dei nostri amici e conoscenti non conta nulla ?
    Non la capisco mica sta logica

  7. 12917
    J.J Bad -

    “Possiamo noi di LAD metterci a paragone di gente di questo calibro?”

    Certo che potete!
    Se ne parlate tutti i giorni io credo che sia perché siete espertissimi in questo campo. Potete fare la differenza e salvare il pianeta voi di LAD, sapete?
    Specialmente quelli che scrivono in questo sito tutti i giorni da anni e anni: dall’alto della loro esperienza di nickname vissuti si fanno ben un baffo della scienza.
    Tsk, ma cos’è la scienza a paragone con l’ossessione compulsiva del postare dei nostri esperti? Come possono competere gli scenziati di tutto il mondo coi partecipanti ossessivi di LAD?
    Ma volete mettere l’impegno?
    Acciderbolina, non sottovalutatevi! 🙂

  8. 12918
    Max -

    Ciao Rossana, le tue considerazioni sulla libertà individuale sono giustissime, ma nella questione di cui discutiamo non è implicita solo la libertà del singolo, che può decidere se curarsi o no e, nella fattispecie, se vaccinarsi o no e poi le conseguenze sarebbero soltanto sue. Il problema è che chi non si vaccina, almeno A quanto ci vien detto, ha più probabilità non solo di ammalarsi in forma severa, ma anche di contagiare gli altri, per cui, non sottoponendosi a questo trattamento, rischia di recar danno a coloro che non possono farlo, vuoi per motivi di salute, vuoi per motivi di età. Certo, se desidera starsene isolato allora nessuno può andargli in casa e vaccinarlo a viva forza ma se vuole, o deve, venire a contatto con gli altri, credo che un riguardo verso di loro deve averlo. Tutto questo dando per scontato che le autorità mediche che hanno autorizzato la diffusione di questi vaccini siano in buona fede e che sappiano ciò che fanno e che il virus sia un problema reale.

  9. 12919
    Max -

    Ovviamente, come contraltare a ciò che ho appena affermato, confermo le mie riserve in merito a come, su questo complesso e delicato argomento, son state gestite la comunicazione e la regolamentazione, con affermazioni che si son contraddette da un giorno all’altro, con norme inserite un po’ alla volta, con fughe in avanti e parziali arretramenti. Tutto questo induce in sospetto e toglie sicurezza a persone che son portate o al timore oppure alla diffidenza. Quindi, a distanza di quasi due anni dall’inizio di questa incredibile vicenda, un po’ più di chiarezza e di sistematicità nel procedere è più che legittimo aspettarseli.

  10. 12920
    rossana -

    Max,
    vero che chi non è vaccinato può contagiare. pare, però, che anche chi è vaccinato possa farlo. si è sicuri che l’entità del contagio dipenda da chi lo trasmette e non da condizioni di salute, patologie incluse, di chi lo riceve? si è sicuri che il vaccino, in caso di minori o di persone molto giovani, forti e sane, non rischi di arrecare percentualmente più danni della probabile infezione?

    stamani ho incontrato una giovane donna preoccupata di doversi far iniettare domani la 2a dose. se non fosse stata obbligata a vaccinarsi per lavorare, non l’avrebbe fatto. una decina di giorni dopo la 1a dose è stata male per una settimana, con febbre e dolori ovunque. le ho detto che andrà tutto bene, e glielo auguro di cuore, ma capisco incertezze e timori che di certo non sono solo suoi.

    Travaglio è stato chiaro nell’esprimere concetti che condivido: https://youtu.be/1eUROsnQJBA

    spiegare l’obiettivo significa assumersi la responsabilità sulla via prescelta per raggiungerlo. non spiegarlo significa addossare ad altri la resposabilità delle proprie scelte.

Pagine: 1 1.290 1.291 1.292 1.293 1.294 1.651

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili