Salta i links e vai al contenuto

Catalogna: la convivenza pacifica è in pericolo

Gli abitanti non indipendentisti della regione Catalogna sono in balia degli indipendentisti e della paralisi dei partiti non indipendentisti. Il governo indipendentista della regione ha raggiunto unità tra partiti di ideologie diverse per dare voce agli indipendentisti e, al motto ‘il fine giustifica i mezzi’, si sta preparando a dichiarare unilateralmente l’indipendenza. Peccato che si dimentica completamente della maggioranza non indipendentista con la quale dovrà convivere in una ipotetica repubblica catalana.

Dall’altro lato gli abitanti non indipendentisti sono rappresentati da partiti politici divisi, superati dalla situazione e che non sono in grado di darsi conto che se non parlano tra di loro e accordano una strategia non riusciranno ad assicurare una convivenza pacifica tra indipendentisti e non.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Mondo - Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

2 commenti a

Catalogna: la convivenza pacifica è in pericolo

  1. 1
    Rossella -

    I problemi di comunicazione dipendono dal fatto che la parola e il silenzio non suscitano emozioni. Lo vediamo nei sogni… il nostro mondo onirico è popolato da tutte quelle persone che, in un modo ho nell’altro, si sono presentate. Queste persone unite a quelle che, come me, rispettano la distanza (e rischiano di sentirsi in minoranza quando solo tanti… e si è visto)… dicevo che per motivi caratteriali rispettano la distanza, ma si possono affidare completamente alle emozioni, comunicano una presenza fisica. Quando si sceglie, per ragioni ideologiche, di rispettare le distanze bisogna fare delle rinunce. Anche la paura nasce dal pensiero. Non parliamo di destra e sinistra. “In questo momento non mi sento di…”. Cosa fare? Non mi metto a cercare la fidanzata se per qualche motivo mi sento insicuro. Questa mia insicurezza dipende dal fatto che in questo momento non riesco a limare il mio orgoglio… perché posso assicurare che quando t’identifichi completamente in un obbiettivo alla fine lo raggiungi anche se devi andare contro ai tuoi principi. Invece tu vuoi restare una persona tutta d’un pezzo e io ti capisco, ma ti puoi accontentare di fare il piacione con le ragazze senza passare la vita a lamentarti. In ogni modo e in ogni maniera, parafrasando la canzone, ti devi impegnare per produrre fatti. I più si costruiscono un personaggio sulla presunzione e vivono la vita privata in maniera molto discreta.

  2. 2
    Rossella -

    Altri vivono il valore della castità nelle loro famiglie. Parliamo di coloro i quali non si presentano perché comunicano con le emozioni e aspettano il momento propizio. Non è possibile esserci per tutti (il materialismo storico ha dei limiti)… ci sono mille ragioni che portano un uomo a non dichiararsi. Intanto resta un impressione. Mi sembra di averlo visto, ma non ricordo e non mi sento obbligata. Lui dovrebbe capirmi. Può farsene una ragione (conservando il rispetto per le donne e la fiducia nell’amore) solo se sposa la mia buona fede. Io lo capisco perché anche se comunico attraverso le emozioni ho avuto gli stessi pensieri (perché le preoccupazioni sono pensieri e possiamo aprire il canale di comunicazione solo pensando che a tutto c’è rimedio. Solo con la fede). Sta notte mi è sembrato di sognarlo! Non ricordo. Ormai non fa nulla… preferisco lasciare le cose come stanno!

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.