Salta i links e vai al contenuto

Berlusconismo

Lettere scritte dall'autore  maurro

Questi che si accorgono ora del cuffarismo, del lombardismo e sopratutto del berlusconismo assomigliano a quella mamma che ha affidato la propria bimba al mostro pedofilo e poi si meraviglia delle molestie.
Berlusconi è contro gli aumenti dei salari che Prodi stava realizzando.
Da questo punto di vista è grave il rifiuto di Berlusconi di inserire i provvedimenti a favore dei salari nel decreto definito “mille proroghe” approvato oggi dal Parlamento. Se avesse accettato, quelle misure valutate a circa 2 miliardi avrebbero potuto beneficiare i salari fin dal prossimo aprile dando un sensibile sollievo ai redditi medio – inferiori e sostenendo il consumo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Berlusconismo

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

5 commenti

  1. 1
    lipsia -

    Sono del parere che gli italiani dovrebbero astenersi dal voto, per dare una lezione alla
    nostra pseudo classe politica, che, francamente non mi sento nemmeno di paragonare al carrozzone di un circo, perchè almeno al circo c’è un ambiente sano, serio e di collaborazione e, pur pagando il biglietto ti aspetta il divertimento e un mondo di colori…mentre la nostra prospettiva qual’ è?
    Continuare a dar da mangiare a questa gentaglia? No grazie, sono stanca di dover dividere tutto, quando gli altri con noi non spartiscono nulla

  2. 2
    publio -

    perchè Prodi ora li doveva alzare i salari? Prodi quanto è salito al governo sapeva che gli Italiani no n arrivavano a fine mese! dopo due anni dopo che è stato cacciato dalla sua maggioranza si ricorda che gli italiani stanno in mezzo alla m…..a e durante la campagna elettorale vuole aumentare i salari! ma è ridicolo. dopo che ha aumentato le tasse, aumentato le aliquote, a tassato le fascie meno abbienti e che ce ne facciamo della sua elemosina a fine legislatura? forse per ripulirsi la coscienza? per aver dato a mangiare con fior di milioni i senatori per tenerli stretti? per prodi il tempo è scaduto gli italiani sanno bene chi è prodi e il pd. poi vedremo chi aumenterà i salari!

  3. 3
    filippo -

    Anche ieri sera a Matrix è stato affrontato il problema salari/pensioni e carovita.
    Ovviamente, Bertinotti ha dato la soluzione comunista: ritorno ad una pseudo-scala-mobile, ben sapendo che la scala mobile è un motore d’inflazione.
    La soluzione primaria del problema del carovita non sta nell’aumento indicizzato di salari e pensioni ma nel controllo dei prezzi e nella penalizzazione degli abusi.
    Perfino nei “Promessi Sposi” si legge che quando ci fu la speculazione sul prezzo del pane a Milano nel ‘600 i primi provvedimenti seri furono il calmiere operato con una grida di Ferrer.
    Riuscire a tenere costanti il più possibile i prezzi dei generi di consumo è la prima cosa da fare per difendere il potere d’acquisto.
    Se negli ultimi 20 anni salari e pensioni hanno perso il 15% è stato perché tali controlli non li ha fatti nessuno e i prezzi hanno avuto escalation selvagge, per lo più giustificate con l’aumento del costo delle benzine, sulle quali, occorre ricordarlo, gravano però le imposte per più del 60%, il che significando che i primi a voler speculare sono proprio quelli che stanno seduti nei seggi istituzionali.
    Ciò non vuol dire che Berlusconi ha ragione; quello parla sempre bene ma razzola sempre male; è un lestofante a livello Mercati Generali e se dice una cosa è sempre per il suo guadagno personale, di voti, di alleanze, di soldi, di impunità etc…

  4. 4
    Isis -

    Concordo mestamente con Lipsia, io sta gente non la foraggio..e comunque la vedo inutile la diatriba politica, tutti promettono, ma quando arrivano in poltrona dimenticano e fanno di tutto per rimanerci…chissa quanto sono comode…..chissa perchè anche io con soli due anni di lavoro legislativo andrei in pensione…una pensione altissima e nei due anni di “lavoro” retribuiti con un minimo di 9000 euro al mese…mi piacerebbe proprio…si si poi visto che sono di fuori Roma mi prendo anche 2000 euro circa d indennizzo…si si piacerebbe anche a me… ma vi pare che manterranno le loro promesse sia da un lato che dall altro…uno fa il contratto con gli italiani (e due) e non lo riguarda più (come l altra volta..)…l altra parte frammentaria fa promesse che sa gia in partenza che non si riusciranno a mantenere…sono uguali…sono venditori di fumo…

  5. 5
    maurro -

    Rispondo a Publio
    Prodi non si è svegliato ora con l’idea di alzare i salari.
    Il fatto che tu non sappia nemmeno di cosa si tratti parlando del decreto chiamato “mille proroghe” è la piena dimostrazione che, come i milioni di pecoroni che si fanno pifferare dal lestofante (come lo chiama filippo), anche tu sei attento e recepisci solo gli slogan e le frasi fatte da piazzista che lancia ai quattro venti. In questo è un gran maestro, imbattibile e furbo. Del dire alla gente quello che si vuol sentire dire ne ha fatto la sua arma principale e la sua fortuna. Un sacco di numeri a casaccio, di verità fasulle, di palle più grosse di lui e il gioco è fatto, tutti a strapparsi i capelli per Silvio. A tal proposito riporto un’interessante passaggio di un’intervista di Casini del 16 febraio. Detto da lui che è stato pappa e ciccia per un sacco d’anni …è tutto dire:
    “Sono stanco di ascoltare gli stessi slogan, le medesime promesse vane, la solita litania di numeri, di spese miliardarie senza coperture, di frasi pensate per compiacere la gente anziché dirle la verità.” E di quest’altro passaggio che ne dici: “Ho sentito Berlusconi in tv fare retorica sul militare caduto in Afghanistan; e nessuno che gli ricordasse che alla missione in Afghanistan l’ultima volta ha votato contro, per far cadere il governo Prodi”. Ma ve ne accorgete di quante ve ne ha fatte sotto il naso o no….?! So che comunque è tempo perso, tanto è quello che vi meritate…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili