Salta i links e vai al contenuto

Sono diventato un attore porno

Lettere scritte dall'autore  

Mio malgrado dovrei dire perchè in realtà avrei voluto esibirmi in qualche video privato insieme alla mia compagna per vivacizzare la nostra intesa sessuale.
Lei però si è sempre rifiutata sebbene le abbia giurato e spergiurato che mai avrei mostrato i video ad altri (e davvero non lo avrei mai fatto).
La voglia di provare mi è rimasta e si è insinuata come un tarlo nella mia mente finchè non ho deciso di provare da solo.
Ho contattato un produttore di video amatoriali e con molte diffidenze mi sono presentato a un appuntamento: durante un provino ho scoperto che esibirmi in pratiche sessuali davanti a qualcuno che mi riprende è ancora più eccitante di quanto immaginassi.
Successivamente ho preso parte ad alcuni video con altre persone e anche a uno in cui mi sono esibito da solo.
Tutto questo però mi provoca un grosso disagio nella gestione del rapporto con mia moglie, che ovviamente è all’oscuro di tutto e che onestamente mai avrei voluto tradire.
Certe sere mi chiedo come faccio a rientrare in casa e fare finta di niente, come se nulla fosse successo.
D’altra parte io ho provato un tutti i modi a farle capire che per me sarebbe stato fondamentale vivacizzare la nostra intesa sessuale…
Ora vivo combattuto tra i rimorsi per ciò che faccio segretamente e il piacere che innegabilmente traggo a fare i porno con la mascherina.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Attualità - Sesso

124 commenti

Pagine: 1 2 3 13

  1. 1
    claudio -

    E che vuoi da noi utenti lettori di questo sito? Vuoi che ti diciamo Bravo? O di criticarti? Ebbene: Se hai deciso di fare qualcosa che ti piace, fallo pure con le conseguenze del caso.

  2. 2
    hum... -

    Ma e’ vera questa storia??
    Ti pagano?
    Mi dai il numero che anch’io avrei tanta voglia di provare

  3. 3
    albert -

    Se non fosse illegale ti si potrebbe consigliare di mettere una videocamera nascosta e filmare te e tua moglie, se ti eccita tanto vedere video in cui tu fai sesso.

    Ma ovviamente non è legalmente consentito, nemmeno ad esclusivo uso personale, perchè non si può filmare il coniuge a sua insaputa nell’intimità.

    Potresti provare a riparlarne a tua moglie, e consegnare a lei i video una volta filmati, di modo che lei si senta assolutamente sicura che il materiale filmato sia sempre sotto il suo controllo.

    Però in effetti, tradirla solo per obbedire a questa pulsione voyeuristica mi sembra del tutto sbagliato.

    Potresti anche rivolgerti a uno psicologo specializzato in questo tipo di disturbi della vita di coppia, per cercare di eliminare, o sublimare, o sostituire la pulsione auto-voyeuristica.

    Considera che in ogni caso, le persone si riconoscono anche se girano con le mascherine, quindi tua moglie potrebbe magari venirlo a sapere, e comunque la cosa mi sembra sbagliata moralmente in sè.

  4. 4
    DAGO44 -

    Hai raggiunto il tuo scopo,hai vivacizzato la TUA intesa sessuale,non certo quella di coppia.Sinceramente non capisco che rimorsi provi dal momento che togliendoti i vestiti e indossando una mascherina mi sembra di capire che ti diverti come un matto.Fai i conti con la tua coscienza sempre dopo che ti togli la mascherina e reindossi gli abiti del maritino sposato e per bene?Mah! Non so che dirti e che pensare se non quello di seguire il consiglio di Albert,e cioè quello di farti seguire da uno psicologo,magari ti consiglia di girare video casalinghi facendo indossare la mascherina anche a tua moglie.Ironia a parte hai ottenuto cio che volevi,inoltre sei diventato a quanto scrivi anche un Mandrillo.E quindi?Ciao DAGO44

  5. 5
    slider -

    Albert, in effetti ho pensato in prima battuta a filmare i rapporti con mia moglie a sua insaputa, ma ho trovato la cosa inaccettabile moralmente prima che legalmente.
    Insomma meglio non coinvolgerla per nulla se la cosa non le va e i dubbi prima di prendere la decisione di fare da solo mi hanno tormentato non poco.
    Come già detto non immaginavo che la cosa mi sarebbe piaciuta così tanto, ho scoperto che è proprio l’esibizione davanti alla telecamera e la consapevolezza che altri vedranno il video e farmi eccitare alle stelle, non saprei proprio come fare a rinunciare ora che ho provato.
    Allo stesso tempo mi devasta mantenere il segreto con mia moglie, mi dico perchè è stata così intransigente avrebbe potuto evitare tutto ciò e ci saremmo divertiti da matti.
    In effetti ci sono giorni in cui mi sembra di non reggere, di non potere mantenere a lungo questa vita “sdoppiata”, ma cosa posso fare se sessualmente ho questi desideri che peraltro sono venuti a galla solo da alcuni anni.
    Io non considero la mia attività “segreta” come un tradimento perchè non implica alcun risvolto sentimentalee poi onestamente è stato un ripiego, ho provato in tutti i modi a farlo prima con mia moglie e i suoi rifiuti mi hanno mortificato non poco.
    Io penso che in questi casi se uno dei due soggetti fosse disposto a una maggiore apertura mentale tutte queste cose sarebbero evitabilissime.

  6. 6
    slider -

    Per Hum.
    Si la storia è vera.
    Non mi pagano, lo faccio per puro piacere.
    Non è difficile trovare i contatti con chi realizza video di questo tipo.

  7. 7
    ChiaraMente -

    De gustibus…ma che tristezza questa ricerca di sensazioni ad ogni costo, come se per vivacizzare il tuo rapporto con la moglie dovessi per forza fare filmini. Se tua moglie scopre la cosa potrebbe chiedere il divorzio, questo è vivacizzare? Di che volevi vivacizzare la tua vita non il tuo rapporto.

  8. 8
    claudio -

    inchia…..Albert, vedi dove ti va la testa………hahahahha…..ma dai! Ma che fai? Dai anche tu consigli su discorsi “stupidi”?

  9. 9
    slider -

    Dago44 i conti con la mia coscienza non li faccio solo dopo avere tolto la mascherina anzi…
    Il nocciolo del mio discorso è piuttosto cercare di stimolare la discussione sul perchè sia (almeno per me) difficile vivacizzare il rapporto di coppia, particolarmente quando uno dei due partner ha fantasie e richieste un po’ fuori dell’ordinario.
    Non ho ottenuto certo ciò che volevo e questo mi ha spinto ad accontentarmi di un “surrogato” che per quanto appagante non sarà mai quanto l’originale.

    Claudio, grazie per la considerazione e mi scuso per non essere alla tua altezza con discorsi meno stupidi.

  10. 10
    albert -

    Claudio, invece questi non sono discorsi “stupidi”. Il fatto che oggi ci sia una dipendenza da video, o da internet, o da video porno, è un problema generalizzato, ed è un problema serio.

    Qui l’argomento è serio, perchè non si tratta della solita storia, trita e ritrita mille volte, (mi ha lasciato, come soffro!), ma di un problema che può minare l’armonia di una coppia per altro ben affiatata, e rovinare l’intesa sessuale.

    Io consiglio a Slider di rivolgersi a uno psicologo e sessuologo specializzato in terapia di coppia.

    Ci sono milioni di coppie al mondo che si fotografano e filmano facendo sesso, e non hanno problemi, e nessuno lo sa.
    Il problema nasce per Slider perchè la moglie non gradisce questo tipo di approccio.

    E’ il problema di milioni e milioni di coppie: disparità di gusti e approcci sessuali. per Slider sono i film, per altre coppie il coito anale, o i rapporti orali, ecc., ma la sostanza è la stessa.

    A volte questa disparità può spingere il partner insoddisfatto a trovare altrove la soddisfazione che non trova nel rapporto di coppia.

    Non si deve essere moralisti, ma solo affrontare il problema.
    Per esempio, Clinton tradiva la moglie perchè lei trovava disgustosi i rapporti orali. Ma se invece a lui piacevano molto, era inevitabile che poi le cose prendessero la piega che hanno preso.

    Io suggerirei a Slider di discutere ancora con la moglie. Non è chiaro se lei sia assolutamente chiusa per ragioni “di principio”, oppure se lo sia perchè tema che quei video possano finire in altre mani.

    Nel primo caso bisognerebbe capire le ragioni della rigidità di tua moglie, e i limiti della vostra confidenza sessuale, e del dialogo vero che esiste su questi temi tra voi, e intervenire sul problema.
    Nel secondo caso, la cosa sarebbe più semplice, perchè una volta rassicurata, lei potrebbe forse convincersi.

    Insomma, fossi in voi parlerei più a fondo di questo, fossi in te cercherei di farle capire quanto quel tipo di approccio potrebbe migliorare le tue prestazioni sessuali, e quindi anche la soddisfazione di entrambi.
    Poi, potresti pensare di parlarne a un sessuologo e terapeuta.

    Però, sinceramente, fossi in te lascerei perdere il tradimento con filmini del circuito porno-amatoriale, mi pare la cosa peggiore.

Pagine: 1 2 3 13

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili