Salta i links e vai al contenuto

Assicurazione casalinghe: “colletta obbligatoria” per l’INAIL

Lettere scritte dall'autore  

Pare che scada il 31 Gennaio p.v. il termine per il pagamento di 12,91E/anno all’INAIL per avere l’assicurazione dei casalinghi.
Prima rilevazione importante: quest’assicurazione è obbligatoria.
Seconda rilevazione: servizio prestato ZERO; occorre un’invalidità di almeno il 27% per accedere alla prestazione, il che, tanto per capirci, non si ottiene neanche con una frattura multipla al braccio destro.
Motivo?! Incamerare 260 milioni di E/anno (=500Mld£/anno) per risanare gli sbilanci dell’ente pubblico (manco a dirlo) con la possibilità di incrementare ogni anno l’importo a discrezione della Finanziaria di turno e di decidere, sempre discrezionalmente, di non erogare alcuna prestazione a meno che l’interessata/o non siano su una sedia a rotelle, il che potrà capitare in meno di un caso su 1 milione, ossia meno di 20 casi all’anno.
Chicca finale: invito a nozze per quei mascalzoni (sono in crescita esponenziale) che per pagarsi i vizi metterebbero su detta sedia a rotelle moglie, madre, sorella.
Sentivamo la mancanza di un altro CANONE tipo quello TV!
Possiedi un televisore e io ti levo i soldi; possiedi una casalinga e io ti levo i soldi!
Un plauso finale per il rispetto del principio liberale presente in questa norma: OBBLIGATORIETA’, ossia il contrario di libera scelta! chiaro! sennò che “FURTO LEGALIZZATO” sarebbe?!
NON PORGIAMO LA GUANCIA A QUESTO Nesimo SCHIAFFO di questo SISTEMA LADRONE!

L'autore ha scritto 55 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili