Salta i links e vai al contenuto

Approcci…

Caro lettore,

oggi voglio chiederti un consiglio sugli APPROCCI. giaà… ho 17 anni, non ho avuto numerose esperienze d’amore,, questo perchè non le ho volute io (forse) .

Non mi allettavano e quindi penso di aver fatto la cosa giusta. Ora però voglio smuovere la situazione e essere più “coraggioso”.

Ho numerose amiche ma, essendo amiche, non le vedo come possibili partner (almeno per ora) .

Stavo pensando alla via dell’approccio con altre ragazze, magari che conosco di vista. L’altro giorno ero al parco a correre c’era una bella ragazza, sola, che studiava, a volte mi guardava quando passavo.. sembrava un film ahahha! scherzi a parte volevo parlarle ma alla fine ho rinunciato anche perchè non sapevo se questo tipo di approcci possano essere il massimo…

Perciò, considerando che ho 17 anni, sono un ragazzo abbastanza carino, timido al punto giusto, intelligente, un po’ ansioso, volevo sapere se approcciarsi in questo modo Ë sbagliato e se no, come bisogna farlo?

Prometeo.

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Approcci…

  1. 1
    Regina Incoronata di Splendore -

    Ciao Prometeo, fallo come ti viene viene, col tempo cioè con l’esperienza ci prenderai le misure giuste. Più fai esperienza di qualcosa, più diventi capace, si sa. Considera i no e i rifiuti come insignificanti pedaggi dovuti alla vita, per arrivare al successo.

  2. 2
    Rossella -

    Non lo so. Quando vivi il corteggiamento ti accorgi che si tratta di un fenomeno naturale che rivela anche quanto di spirituale c’è nell’uomo. A tal proposito posso dire che le mie resistenze sono maturate a seguito di esperienze che ho vissuto al di là dei sensi. Intorno ai sedici- diciassette anni mi sono accorta che un uomo che ti corteggia senza scambiarsi il saluto e la parola con te riesce a popolare il tuo mondo “immaginario”. Ti potrebbe anche dare fastidio la cosa… per carità! Ma si tratta pur sempre di una scoperta che ti porta a non sentirti soddisfatta degli aspetti esteriori del rito del corteggiamento. Roba che veramente non ti aspetti che un uomo conosciuto da poco potrebbe pensare di baciarti. Questa presenza ti urta. Ti ritrai. Ti scosti proprio. Ma lui ti guarda così… non capisce! Non capisce che quando la conoscenza è mediata da un ballo (poniamo) nel prosieguo dai peso ad altre cose. Ma non penso di dire niente di nuovo, visto e considerato che la propagazione del calore attraverso il vuoto è dovuta a radiazioni elettromagnetiche (raggi infrarossi). Vi sono casi in cui la propagazione del calore non può essere giustificata attraverso i meccanismi della conduzione e della convenzione. Quindi si parla di energia raggiante e d’irraggiamento.

  3. 3
    Rossella -

    Quando la conducibilità dell’aria è nulla, perché ci sono delle paure che t’impediscono di pensare a fenomeni di convenzione, dato che non ci ritroviamo nel letto insieme dopo aver messo a dormire i figli (circostanza nella quale mi potrei sentire appagata dalla nostra vita familiare, a prescindere da come vanno le cose… altrimenti ciao! Nel senso che quando c’è un sentimento l’aspetto burocratico – il famoso pezzo di carta- ti mette in condizione di non dare tanto peso a questa cambiale in bianco a garanzia… altrimenti staremmo freschi! Gli uomini che si possono sopportare sono veramente pochi… opinione personale!) ad ogni modo si evince il calore che si propaga e si scopre di essere parte di qualcosa di bello. Il problema principale è la conduzione termica. La partecipazione, come ho detto, conta fino ad un certo punto. In alcuni casi è normale partire un po’ raffreddati. Ma ogni corpo a temperatura superiore allo zero assoluto emette energia elettromagnetica. Sta a te uomo avere la capacità di fare autocritica e di capire quando è il caso di partire dando 100. Quando la coppia è in crisi bisogna far leva su questo terzo modo di propagazione del calore perché l’energia associata ai raggi calorifici provoca effetti termici nei corpi che la assorbono. Le relazioni extraconiugali spesso sono tenute in piedi da questa legge della fisica. Si tratta di un fatto naturale, che dà me viene riconosciuto solo in parte. Nella vita in generale altri sono i principi che mi governano.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.