Salta i links e vai al contenuto

L’amore si odia!

È il mio primo post qui… dal titolo avrete certamente capito che parlerò d’amore e dal mio nick che sono in uno stato di confusione abbastanza conclamato! Tutto è cominciato un anno fa…
Settembre 2008… partenza per l’università! Il destino mi ha portato a Milano. Dico il destino, perché i test d’ammissione alla facoltà di medicina hanno, in qualche modo, scelto per me
! A Milano è cominciata una nuova vita! Nuovo ambiente, nuove amicizie, nuovi stimoli.. e la consapevolezza che quel test di medicina andato male aveva cambiato i miei programmi dall’oggi al domani!
All’università i primi giorni ho conosciuto un sacco di ragazzi e ragazze fuorisede come me.. e con i quali non è stato facile solidarizzare!!!! : ) Tra questi c’era anche lui… che chiamerò semplicemente V. Rapporto di empatia totale dopo i primi 5 minuti passati insieme! Dopo una settimana eravamo mano nella mano senza sapere perché!!! Abbiamo continuato a conoscerci, a parlare, a ridere e scherzare insieme… e soprattutto da parte sua, c’era un trasporto manifesto nei miei riguardi! Io… ho usato molta prudenza, in fondo si trattava pur sempre di un collega, non mi andava di andare oltre, affrettando troppo le cose.
Dopo un mese circa, ricevo la telefonata che cambia nuovamente le carte in tavole, beh, la facoltà di medicina di Roma mi comunicava il mio ingresso lì. Caspita… in pochi giorni dovevo lasciare Milano e trasferirmi nella capitale… ma, come si dice, era un’offerta CHE NON POTEVO RIFIUTARE! Comunicarlo ai ragazzi all’università è stata una delle cose più dolorose… avevamo fatto “GRUPPO”, stavamo veramente bene insieme! Tutti hanno capito la situazione, mi hanno abbracciato e augurato buona fortuna tranne V. che si è mostrato piuttosto freddo e infastidito. Rimasi malissimo, neanche aveva voluto salutarmi prima che partissi.
Anche se a 600 km di distanza continuavo a sentire i ragazzi… ci raccontavamo di come procedessero le cose… e cogliendo l’occasione chiedevo di V… era inevitabile! Provai a contattarlo più e più volte e lui non faceva altro che trattarmi con indifferenza… riusciva a ferirmi, nonostante la distanza. Sono passati i mesi, e a Settembre 2009, un anno dopo, è stato lui a cercarmi. Per la prima volta mi ha spiegato perché aveva reagito in quel modo… per la prima volta ammise di esserci stato male. Parlammo a lungo, e lui si decise a dirmi le cose taciute fino ad allora : “non potevo cambiare le cose, per questo ho preferito allontanarmi da te… se tu fossi rimasta a Milano tra noi le cose, forse, sarebbero andate diversamente. ” e ancora ” cercare di dimenticarti si è rivelato inutile, ho avuto un’altra storia di pochi mesi… ma non era quello che volevo, adesso lo so, voglio te!” A queste parole cominciai a sciogliermi!!! Ero troppo felice… il destino ci aveva fatto rincontrare per la seconda volta dopo un anno! La distanza era sempre la stessa, ma lui mi disse che era pronto a superarla! Mi entusiasmai!!!
Nei giorni seguenti camminavo sulle nuvole, ci sentivamo spesso, lui era dolcissimo, mi diceva che non vedeva l’ora di riabbracciarmi! Era il caso di dire THAT’S AMORE!!! Eppure, dopo pochi giorni lo sentii meno presente, e così cominciai ad andare in escandescenza al primo messaggio non risposto o alla prima chiamata persa! Provò a rassicurarmi ma, non ci riuscì poi tanto. La situazione mi si ritorse contro, sparì nel nulla e non rispose più ai miei messaggi, che erano diventati più che altro degli appelli accorati!
Pochi giorni fa l’ennesimo… cui ha risposto! Dovevamo sentirci ma non è stato così… è sparito di nuovo nel nulla! Io sto male, ho mandato anche a monte la storia con un’altra persona per quest’amore platonico! Però le prove che lui ancora pensa a me ci sono… so che ha parlato di me in maniera molto esplicita ad alcuni amici in comune! So che un mio messaggio gli cambia la giornata, anche se a me non risponde!!! So che pensa che il suo sentimento per me non potrà essere scalfito da nulla… eppure si nega al telefono!
La situazione è insostenibile, sono stanca di lottare contro i mulini a vento! Cosa devo fare??? Non lo so più… forse dovrei dirgli addio per sempre e voltare pagina.

-confusissima-

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    rossana -

    sì, hai ragione: forse la scelta giusta è dirgli addio per sempre e voltare pagina.

    passi per la prima volta ma la seconda fase di prendi-e-lascia mi sembra proprio di troppo. dal di fuori, ovviamente… 🙂

  2. 2
    confusissimamenteamo -

    grazie del consiglio rossana! beh, sai cosa penso? Che per me lui rappresenti il sapore di una cosa sognata e mai vissuta…ecco cosa mi tiene ancora legata! Alla fine gli ho detto addio…ma non so cosa potrebbe succedere se lo ritrovassi ancora sulla mia strada…

  3. 3
    rossana -

    confusissimamenteamo,
    capisco: se dovessi ritrovarlo sulla tua strada, ti barcamenerai in base a quello che sentirai emotivamente e che potrai razionalizzare mentalmente: ai sogni e ai sentimenti non si comanda. si devono vivere fino in fondo, anche se ci divorano vivi… 🙁

    buona fortuna 🙂

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili