Salta i links e vai al contenuto

L’Amore e il Perdono

Lettere scritte dall'autore  Gian
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    lisina -

    hey….ho letto con attenzione quello che hai scritto e credimi la decisione che avete(o che ha preso)di non vedervi (finchè a lei nonlesisono schiarite le idee)è la cosa migliore..quello che mi dispiace per cosi dire è che si vede chiaramente quanto la ami perchè non tutti si comporterebbero allo stesso modo…l amore è un sentimento delicato e in questo caso anche fragile…sono contenta che ora tu stia meglio e almeno la tua (ex)ragazza ha preso una posizione,mica poteva stare con un piede in 2 scarpe ……e tenerti sulle spine…in bocca al lupo.

  2. 12
    Gian -

    ti ringrazio, ringrazio tutti.

    Gian

  3. 13
    sarah -

    mi chiedo come tu abbia fatto a perdonare,ti prego illuminami perchè io non ci riesco,forse ti ha aiutato anche la lontananza,io vedendo lui tutti i giorni mi sento soffocare, comunque hai resistito fin troppo e scusami se lo dico ma lei è un idiota.Sa che l’altro non fa per lei,si è fatta la sua avventura tu la perdoni e lei non torna?Io al posto suo avrei subito cercato un lavoro più vicino a te a al diavolo l’altro!!!Mi sa che i sentimenti della tua lei non sono profondi come i tuoi.Cerca almeno di non restare legato al fantasma del passato perchè se incontri una nuova potresti essere tu lo stronzo che fa soffrire;è difficile dimenticare chi si ama ma non è giusto cercare qualcun altro solo per una soddisfazione personale,perchè come tu vuoi essere amato anche gli altri lo vogliono.Staccati completamente da lei.

  4. 14
    rocchina -

    Alla fine gianni, com’è andata? Io spero che in ogni caso tu l’abbia perdonata. Perchè “perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu”. “Il perdono è l’inizio dell’amore”. La gente pensa che amare sia una cosa facile…invece non è così…amare significa donarsi e accogliere l’altro in maniera incondizionata. Amare significa comprendere e quindi perdonare. Solo chi sa perdonare sa cosa significhi veramente amare. Perchè amare una persona amabile, che non sbaglia mai, che ha pochi difetti cioè perfetta è facile per tutti. Il problema dell’amore sopraggiunge quando la persona divina che abbiamo al nostro fianco ci svela che ha anche una natura umana sbagliando, magari di grosso, come ha fatto la tua compagna. Ed è allora che chi perdona mostra la sua natura divina. Amare è perdonare. Amate e perdonate. Sempre.

  5. 15
    monica -

    mah in bocca al lupo…

  6. 16
    Gian -

    Ciao a tutti!
    Non ricordavo più questo post! Sono passati quasi 3 anni ma da allora sono successe tante cose.

    Volete sapere come è andata a finire?
    Ora sono felicemente sposato con lei ed abbiamo una bambina.
    Il fatto che lei mi abbia cercato nonostante io non la volessi più vedere e sentire è per via di quel filo invisibile che ci legava. Quel filo che nonostante tutto non si è spezzato. Con la giusta dose di pazienza e sopratutto di Amore si può arrivare a fare qualcosa di eccezionale, come far nascere una nuova vita.

    Non sto dicendo che è stato facile. I cambiamenti sono sempre difficili.
    Al mondo di oggi il mio gestodi perdonare può essere anche criticato. Ma in realtà non ci rende conto che perdonare serve prima di tutto a se stessi. Al di là che la vita continuerà con o senza l’altra persona, ma solo perdonando si potrà vivere con una pace interiore.
    Putroppo perdonare è anche un passo necessario se si volesse riprendere con l’altra persona. Non sto parlando di un perdono verbale e di restare succube dell’altra persona, ma prima di tutto di un perdono interiore. Quando si subisce un tradimento è come se con un camion ti sfondano una colonna portante. Sta a te decidere se riparare la colonna portante o buttare tutto per terra e ricominciare. A mio parere la strada migliore e ricominciare, perchè evidentemente quello che si era costruito non era solido. Questo discorso vale per entrambi.
    Solo perdonando la persona si può essere pronti ad accoglierla. Questo percorso è molto duro, lungo ed impegnativo. La cosa migliore per me è stata quella di buttarsi nelle cose che ti piace di più fare, uscire il più possibile e confidarsi con le persone giuste. Con il tempo si esce più forti di prima.
    L’altra persona ha un percorso molto simile. Se entra in gioco il pentimento e se c’è un qualcosa che lo lega ancora nella persona, dovrà intraprendere un percorso molto duro per poter essere pronta a ritornarci. In pratica dovrà anche lei abbattere tutto e ricominciare dall’inizio. Tutte le convinzioni che aveva prima non devono più esistere. Ci si sente disorientati, perchè mancano quelle certezze sul quale aveva costruito se stessa/o. Si può anche rischiare la depressione. Anche per l’altra persona c’è sempre la strada più facile, ma che è ovviamente la peggiore, perchè vuol dire che non ha imparato dal proprio errore e nel futuro potrà commetterlo nuovamente.

    La cosa ideale sarebbe quella di lasciare la persona quando si decide di voler seguire una nuova strada. Non è così purtroppo perchè nel mondo di oggi vengono sempre meno i valori e per i quali tutti i giorni riceviamo l’insegnamento opposto.
    Credo che pochi ammettono l’infedeltà ma sicuramente tutti direbbero che hanno come valore la fedeltà. Se si costruisce su un principio che poi viene meno, vengono meno le fondamenta.

    Nell’Amore quello che conta di più sono le fondamenta dei singoli e della coppia sui quali occorre costruire il proprio futuro.

    Un abbraccio a tutti

  7. 17
    rocchina -

    Sono molto felice per voi…. e di aver conosciuto questa bella storia …. Perchè mi fa sperare … che nel mondo c’è anche l’amore vero e profondo come il vostro….. AUGURI

    “Quando l’amore vi chiama seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, affidatevi a lui. Anche se la sua lama nascosta tra le piume potrebbe ferirvi. E quando vi parla, abbiate fiducia in lui. Anche se la sua voce può infrangere i vostri sogni come il vento del nord devasta un giardino. Perché l’amore come vi incorona, allo stesso modo può crocifiggervi. E come vi fa fiorire, allo stesso modo vi recide. Allo stesso modo in cui ascende alle vostre sommità e accarezza i vostri rami più teneri che fremono nel sole, così può scendere fino alle vostre radici e scuoterle fin dove si aggrappano alla terra.
    Come covoni di grano vi raccoglie intorno a sè.
    Vi batte fino a spogliarvi.
    Vi setaccia per liberarvi dai vostri gusci.
    Vi macina fino a ridurvi in farina.
    Vi impasta rendendovi malleabili.
    Poi vi affida alla sua sacra fiamma, per rendervi pane sacro per il sacro banchetto di Dio.
    Tutto questo vi farà l’amore perché conosciate i segreti del vostro cuore, e perché in quella conoscenza diveniate un frammento del cuore della vita.
    Ma se nella vostra paura dell’amore cercherete solo il piacere e la pace, allora meglio farete a coprire la vostra nudità e ad abbandonare l’aia dell’amore per il mondo senza stagioni dove potrete ridere, ma non tutte le vostre risate, e piangere, ma non tutte le vostre lacrime.
    L’amore non dà nulla se non se stesso, e non prende che da se stesso.
    L’amore non possiede, né può essere posseduto. Perché l’amore basta all’amore. E non potete pensare di comandare il cammino dell’amore: se vi trova degni, è lui a dirigere il vostro cammino. L’amore non ha altro desiderio che realizzare se stesso.” (Il profeta di kahlil gibran)…

  8. 18
    aiuto -

    autore del post che bella storia. mi sembra un film, speriamo che duri questo vostro amore. certo che mi fa più male che bene leggere tutto questo; perchè mi riempie nuovamente di speranze

    mi ha lasciato un anno fa per un altro e ho ripettato la sua scelta . Lo ha fatto in malo modo, tradendomi e poi gettandomi via con freddezza. mi ha annullato completamente, ma sappiamo le donne come sono fatte in questi casi,tutte uguali, quando l’amore finisce, finisce! E sappiamo anche che possono cambiare idea, pure se prima dicevano di no.

    non la vedo e sento più in nessun modo da inizio primavera scorsa e l’ultima volta è stata molto fredda e mi ha confessato ufficialmente di stare con l’altro (quello con cui mi ha tradito) . Sono sparito rispettando nel dolore la sua scelta, ma nonostante tutto l’amo ancora, la perdonerei, ho anche avuto le mie colpe e riflettuto su di esse (cmq nessun mio tradimento), ma la mia vita senza di lei mi pare priva di ogni gioia e la penso sempre. So che lei non si farà mai più sentire per prima, anche se ci ripensasse, perchè ormai si è troppo compromessa con me. Non potrei più amare nessun’altra ne credere in un altro amore. Ormai ho perso la fiducia in questo sentimento. Settimana prossima mi trasferirò in un’altra città (300 km) per un nuovo lavoro, quelle occasioni che nella vita non si possono rifiutare, che potrebbero sistemarti. Certo potrebbe essere l’inizio di una nuova vita, ma senza di lei tutto mi appare così vuoto.

    che faccio? la vado a salutare un’ultima volta di persona (effetto sorpresa) prima di andarmene oppure no? lo so che tutto dice di lasciar perdere ma al cuore non si comanda…una parte di me spera che rivedermi dopo tanto tempo, con un nuovo lavoro e messo tutto in ordine e sorridente e positivo possa riaccendere in lei qualcosa. Vorrei portarla con me, fuggire da questo brutto momento e ricominciare insieme..seriamente, sposarla e fare famiglia.Metterla incinta a ripetizione così, andando in giro sempre col pancione..nessuno me la porta più via! 🙂

    sbaglio? si lo so che sbaglio. ma che faccio? ci provo ancora una volta?

  9. 19
    raggio -

    giani…stupenda la tua storia…meravigioso tu come persona..@aiuto farla..guardala negli occhi e vedi cosa c’è nel profondo del suo cuore..e capirai allora cosa devi fare…pero s’è tutto perso nn rassegnarti..e una cosa cosi bella l’amore…quello vero pero..che vale la pena cercarlo..anche per tutta la vita…un abbraccio

  10. 20
    Gian -

    Grazie a tutti e due.

    Caro amico, come ti capisco.
    La regola principale è che non c’è una regola. Mi spiego.
    La cosa migliore sarebbe che pensi prima di tutto a te. In ogni caso una storia e diversa dalle altre e a mio parere non c’è una stessa giusta strada uguale per tutti.
    Se tu reputi che sia la cosa migliore per te fallo.

    Dalla mia esperienza ti posso dire che gli effetti sorpresa sono contro producenti. Io non l’ho mai fatto. Se tu fossi dall’altra parte vorresti rivedere una persona per la quale non provi lo stesso sentimento? Probabilmente no.
    Io l’avrei voluto fare ma lei mi diceva chiaramente che non era il caso ed ho rispettato la sua scelta.
    Quello che è servito ad entrambi è sapere che l’altra persona non c’è.
    Solo così la persona riesce a realizzare il distacco. Sapere che tu sei sempre lì quando ha bisogno non l’aiuta a realizzare. Questo non assicura un ritorno della persona ma almeno la metterai di fronte ad una scelta. Il risultato dipenderà da molte cose e ovviamente è impossibile per chiunque prevederlo, poichè solo tu conosci bene il tuo passato ed il sentimento che lega/legava entrambi.
    Io dopo un anno ero ancora nela tua stessa situazione. Ripeto non ci sono dei tempi standard, ma probabilmente sarebbe troppo presto.

    E’ utile magari capire se in cuor suo c’è un pentimento. Non hai detto se avete mai parlato e se lei è scoppiata a piangere…

    Solo il tempo potrà chiarire la situazione. Se in cuor suo c’è ancora qualcosa, si farà sentire lei. La cosa importante è che sia lei a prendere l’iniziativa, perchè deve essere prima di tutto lei convinta di ricominciare. Ricordati che la scelta non è solo sua ma di entrambi.
    Questo non vuol dire che devi aspettarla, ma con il tempo dovrai pensare ad una Tua nuova vita.
    La distanza ti aiuterà a distaccarti man mano da lei ed un passo necessario per il tuo bene. Solo così riuscirai ad andare avanti e sarai anche pronto nel caso in cui ritorni.

    Nella mia storia da un’iniziale avvicinamento si è passati ad un totale distacco. E’ questo distacco è durato per molto tempo. Con il senno di poi, questo distacco ha fatto solo bene, al di là del risultato. Successivamente da sua iniziativa si è fatta nuovamente viva. Un riavvicinamento molto lento, come è giusto che sia.
    Lo so che è difficile e capisco bene le tue parole. Vorresti andare sulla luna se servisse a qualcosa. Vivi il presente e vedrai che la vita ti riserverà qualcosa di nuovo sia con la persona di prima che con un’altra.

    Hai scelto già un nuovo percorso andando a lavorare fuori. A mio parere hai fatto benissimo. Ora devi fare le scelte per il tuo bene e solo il tuo.

    Fatti forza e coraggio. La vita ti ha messo di fronte ad una dura prova, ma tu la supererai e ne uscirari più forte di prima. Ti auguro di trovare la serenità. Un abbraccio.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili