Salta i links e vai al contenuto

L’amore è un’illusione?

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

72 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 8

  1. 21
    garu... -

    giorgio1769 so bene che non è vita proseguire il viaggio da soli, aggrapparsi a qualcuno che non condivide i tuoi pensieri, ed i miei non sono pensieri indotti da troppe soap opere da troppe letture di un romanticismo ormai estinto, ma credo altresì che sia stata una fortuna per me conoscere i miei limiti; sentirsi così coinvolti per un qualcosa che non ci potrà mai essere. eppoi non la voglio a tutti i costi. se venisse da me, decisa che stare insieme sarebbe la cosa giusta, non mi farebbe lanciare a capo fitto in questa nuova storia. non so fino a che punto sia reale un amore nato da scelte ponderate; se non è scoppiata la scintilla finora non so se possa scoppiare adesso.

  2. 22
    garu... -

    l’amore è senza fine, limitatamente alla durata della vita stessa, anche se dopo resta comunque una traccia. so che vivere proseguendo il viaggio da soli, sperando che il motivo del continuo battere del tuo cuore presto si accorga di amarti, non è gratificante.
    forse perchè folgorato a prima vista credo che l’amore non possa nascere da scelte ponderate. non nasce da qualcuno che ha tirato un paio di somme prima di decidere di lanciarsi a testa bassa in una storia. per me l’amore, questo amore, che ora credo sia l’unico mai provato, è nato nel momento in cui l’ho vista, quindi se a distanza di tempo, molto ormai, ancora non prova nulla per me, non credo che il giorno che la vedrà presentarsi da me decisa a proseguire il viaggio al mio fianco, mi vedrà lanciarmi a capo fitto in questa storia, anche se agognata per tanto tempo. dopotutto per amare bisogna essere disposti a rischiare tutto, si deve essere capaci del carico delle sofferenze, e delle gioie che l’amore coporta, e se non l’ha fatto finora come potrò mai essere certo che la sua decisione di stare con me non sia dettata solo dall’esito delle sue somme?

  3. 23
    nerolord -

    Veramente, l’amore è la cosa più istintiva e naturale e semplice che ci sia.. è qualcosa che ti è stato dato dalla nascita e non si deve imparare a provarlo. C’è chi lo sa esprimere di più, chi meno, chi per niente, ma di fatto è una sensazione che ti spinge a VIVERE, in tutte le sue manifestazioni (rapporto di coppia , amicizia..)…

    E’ chiaro subire delle fregature.. è quello che succede in tutti i rapporti interpersonali, compresi gli amici, dei quali è sempre bene guardarsi, ma è questa la vita, è oggi, adesso e non serve a nulla perdersi in voli mentali strani, perchè l’amore autentico ti fa stare bene, è gioia… il resto è solo complicazione!

    ovviamente come diceva un saggio “nemmeno in paradiso si canta tutto il tempo”….

  4. 24
    albert -

    Mari, l’unico vincolo è quello che dovrebbero possedere le persone dotate di razioncinio.
    Se io salgo su un ponte per vedere bene il panorama, mi pongo il vincolo di non sporgermi come un idiota, perchè magari un idiota crede di vedere meglio, ma poi finisce sotto.

    Chi ha detto che un rapporto non possa essere gratificante, eccitante, VIVO, senza per questo dover essere tormentato, e di dipendenza da un’altra persona, o passare dall’esaltazione alla depressione estrema, ecc.?

    Io ho un motto: una risata e una scopata rendono lieta la giornata ( e la serata) proprio perchè mi sono divertito un mondo con alcune donne che avevano un enorme senso dell’humor e una grande carica vitale.

    Ma erano e sono donne indipendenti, non stanno a cercare (come non lo cerco io) il legame soffocante, i due cuori e una capanna, l’amore romantico, le cose tormentate, anche perchè sanno bene che si darebbero la zappa sui piedi, che vivendo 24 ore su 24 insieme la cosa arriverebbe presto alla saturazione.

    Io me la godo e me la sono goduta, e riesco a mantenere ottimi rapporti anche addirittura con donne che (in un caso) magari avevo conosciuto alle scuole medie (!), più di 30 anni fa, e se ci sono riuscito è perchè non le ho messe in gabbia, nè loro me.

  5. 25
    garu... -

    albert, ma alla fine della serata, quando torni a casa, magari dopo una gratificante scopata, che ti resta? a cosa porta restare soli. quando sarò vecchio e stanco vorrei tornare a casa dalla mia famiglia, vedere i miei figli e continuare a sognare come se avessi sempre 14 anni. vorrei aver vissuto ogni istante della mia vita con tutta l’intensità che mi contraddistingue.
    vorrei essere ricordato dopo la morte, perchè in fondo aver vissuto 100 anni senza che nessuno se ne sia mai accorto non è bello. vorrei aver vissuto un mese, un’unica storia d’amore, vorrei aver vissuto con amore e sapere che qualcuno si ricorderà di me, e sarò sicuro di aver dato un senso alla mia vita.

  6. 26
    nerolord -

    Garu, il tuo è un amore unilaterale.. se fosse incondizionato come quello che si può provare per tutti gli esseri senzienti, sarebbe bello ma immagino che non sei felice affatto a vedere che questa donna, al massimo ti accetta. Perchè vivere in funzione di lei? e il tuo cuore che valore ha così?

  7. 27
    albert -

    Garu, nella vita non puoi avere tutto, ogni scelta ha i suoi pro e i suoi contro.
    A me non importa nulla di essere ricordato quando sarò morto (sai che ebbrezza!), non ho figli nè moglie, e ho fatto le mie scelte, e mi va bene così.
    E non è solo il discorso della “scopata”, sono molto meno “libertino” di quanto credi. Non ho affatto l’ossessione del sesso, ma mi interessano i rapporti veri e autentici, e so bene che nella situazione mia, e nel tipo di società che viviamo, per me e per le persone come me mettere su famiglia sarebbe solo un male, meglio lasciar perdere.

    Poi è vero che esistono persone che sentono come vocazione crearsi una famiglia e trovare la persona giusta.
    C’è chi ci riesce, ed oggi è sempre più raro, e c’è chi sente di avere sprecato la vita, o molti degli anni migliori, con una persona inadeguata, oppure (Come te, Neda e tanti altri) vive nell’eterna e frustrante ricerca della persona ideale, che magari non troverà mai.

    Tu addirittura mi scrivi di perdere tempo ed energie con una donna che nemmeno ti considera.
    Cosa vuoi che ti dica?
    Se a te piace continua così.
    Io per lo meno non ho buttato via il mio tempo, e sono stato soddisfatto dei rapporti (non di rado durevoli, anche se non in una famiglia tradizionale) che ho costruito.

    Però se poi ti dovessi trovare vecchio e solo, a dire a te stesso: “perchè non ho preso la vita in modo meno tragico?” non credo ne sarai soddisfatto.

  8. 28
    albert -

    Dimenticavo, Garu: per dare un senso alla vita, basta la consapevolezza di avere fatto qualcosa di utile per gli altri.
    Ma devi averla tu questa consapevolezza, e questo basta a rendere felici e sereni. Lascia perdere il voler essere ricordato, il 99,99% delle persone arriva al massimo a ricordare il nome del bisnonno. Dopo qualche tempo nessuno si ricorda più dei morti.

  9. 29
    garu... -

    albert in parte è vero quello che dici, non credere che sia contento di vivere in funzione di qualcuno che non mi considera nemmeno; ma la realtà non è proprio come sembra: non vivo con la frustrante convinzione di dover trovare per forza l’anima gemella, tant’è che un giorno mi potrei svegliare stanco e solo e rendermi conto che la figura dell’anima gemella è solo un mito creato da chi non riesce a costruirsi cose concrete. è pur vero che vivo un momento suggestivo; sono esattamente come te, come tutti gli altri uomini di questo mondo, ho forse in più la speranza che in fondo il mondo mi riserva qualcosa di speciale. è vero quando dici che il senso della vita è avere la consapevolezza di aver fatto qualcosa di buono per gli altri, infatti non vivo in attesa di compiere quel gesto che possa rendere la mia memoria immortale, ma cerco di non dovermi mai trovare in difetto, cerco di trascinare la gente in quel sogno che vorrei fosse la vita.
    non credere che sia pazzo, forse dopo tanti anni bui cerco di vedere il mondo con ottimismo. e non credere poi che la mia vita sia fatta di frustrazioni e rinunce, alla fine mi diverto come gli altri, come tutti. sono un quasi quarantenne nel pieno delle mie forze che cerca di non farsi mancare mai nulla, birra con amici e donne comprese. dicendo quanto esposto avrei voluto solo far vedere che nel mondo l’amore non è una chimera, ma una realtà spesso fin troppo ignorata. amiamoci e riproduciamoci!!!!

  10. 30
    Neda -

    Può essere vero che non riuscirò mai a trovare un uomo con il quale condividere il futuro, a maggior ragione perchè questa ricerca è ostacolata dal fatto che sono in molti a pensarla come Albert e si sa, è impossibile ‘cavar sangue da un muro’.
    Resto comunque dell’ idea che una persona che sente il bisogno di realizzarsi nell’ amore e nella famiglia sia di gran lunga migliore di chi è convinto di bastare a se stesso, se ne vanta e si sente all’ altezza di dare lezioni sul senso della vita.

Pagine: 1 2 3 4 5 8

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili