Salta i links e vai al contenuto

Non so se lo amo davvero

  

Il tempo sta passando in fretta, troppo in fretta. Tra soli due mesi vado a convivere con il mio ragazzo, ma non so per niente se è la decisione giusta. Ultimamente mi capita spesso di pensare al mio ex, ai miei vecchi amici, alla vita che conducevo prima di mettermi con lui, e non so..è come se a volte volessi tornare indietro. Ma non ne ho il coraggio. Non so se sia normale avere dei dubbi sui propri sentimenti, non so se è normale voler mandare tutti a quel paese e voler fuggire lontano, lontano da tutto e da tutti. Sono in confusione, mi sento al centro di un tornado che mi prende e mi porta dove vuole, ed io non ho la forza di liberarmi. Vorrei un parere di chi è stato nella mia stessa situazione, o semplicemente un pensiero di chi legge questa lettera. Ho paura di sbagliare e di condizionarmi la vita. Confido in un vostro aiuto. Grazie a tutti per il tempo che mi dedicherete rispondendo, o semplicemente leggendo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti a

Non so se lo amo davvero

Pagine: 1 2

  1. 1
    S0crate -

    Cara Lili,
    e’ ARDUO !!!

    Non mi permetto di chiamare “consiglio” quello che sto per scrivere, ma semplicemente voglio condividere con te un mio pensiero e sarà poi compito tuo, se vuoi confrontandoci ancora su queste pagine, maturare la giusta scelta.

    Ho vissuto esperienza analoga ma da una angolazione diversa ovvero mi sono sposato e solo dopo un “lungo periodo” ho iniziato ad avere dubbi della stessa natura di quelli che ti attanagliano ora.

    Alla fine sono arrivato alla separazione e dopo il normale iter di stress emotivo, ansiogeno e quant’altro finalmento ho raggiunto un nuovo equilibrio mentale che, fammi dire, trovo piacevole.

    Se già ora “senti” che la nuova situazione possa non essere adatta a te, prova a rilassarti e stesa sul letto immagina nel bello e/o nel brutto come ti attendi che possa essere vivere il tuo futuro.

    Provaci e riprovaci e vedrai che arriverai ad una considerazione che potrà essere quella di voler completare il percorso intrapreso oppure al contrario di fermarti.

    L’amore non c’entra nulla con il disagio. Se fare ora questo passo ti produce dolore (psichico) posso pensare che questo non sia il momento o il modo giusto da attuare.

    Insomma : mettiti negli occhi di te stessa che vive la nuova situazione e percepisci come pensi ti troverai. Ciò non significa che la risposta che ti darai sia quella “vera” ma sicuramente sarà quella giusta in questo momento.

    Poi i momenti cambiano e forse cambierà anche la risposta, ma non forzarti a fare qualcosa per compiacere solo gli altri (l’altro in questo caso) e non anche te stessa perchè rischi di vivere un mondo e in un modo che non è il tuo. Se non sei sicura, rimanda ma dillo con franchezza al tuo compagno.

    Spero di averti fornito qualche spunto di riflessione.

    Ciao

  2. 2
    INBREVIS -

    @Ho paura di sbagliare e di condizionarmi la vita.
    Rilassati è più che normale quello che provi si chiama assumersi delle
    responsabilità di creare una nuova famiglia. Non centra nulla con
    l’amore avresti lo stesso problema col prossimo fidanzato.

  3. 3
    p_1975 -

    Ciao!
    Le riflessioni che stai facendo sono già indice che sei sulla buona strana, ti sei posta delle domande..ora dovresti cercare delle risposte.
    In che senso ripensi al tuo ex ?
    Devi agire pensando a te stessa, non per egoismo, ma perchè un rapporto richiede molte energie sia nel bene sia nel male, quindi prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per trovare il tuo equilibrio. Forse dovresti anche provare a riflettere sul grado di sincerità che hai nel rapporto con il tuo ragazzo. Io sono stato lasciato tre mesi fa: non ho rancore nei confronti della mia ex, ma quello che mi ha davvero ferito è che sono stato lasciato da un giorno all’altro senza nessuna spiegazione. Anche se il tuo rapporto con il tuo ragazzo è buono non sottovalutare mai l’importanza della sincerità totale in un rapporto di amore.
    Un abbraccio!!

  4. 4
    Fra -

    Ciao Lili…come ti capisco! So cosa vuol dire non avere coraggio. Io mi trovo a vivere una vita che non considero mia. Sogno ogni giorno ciò che sarebbe potuto essere se…. ma non si può vivere così. Quindi la mia vita non è che sia proprio felice, ma continuo a dirmi che sono fortunata, che l’uomo che ho accanto è davvero speciale.
    Però questo non mi basta.
    Non posso darti un consiglio, posso solo raccontarti la mia esperienza.
    Se avessei avuto o se riuscissi a trovare adesso un pò di coraggio cambiereri tutto. Lo lascerei per dedicarmi alla mia vita, e non stare dietro a lui.
    Pensaci ancora un pò, con calma.
    Ti auguro du prendere una decisione con serenità.

  5. 5
    LUNA -

    Ma al di là della convivenza, che tanto ti spaventa, con lui, il tuo ragazzo, come stai? cosa non ti piace, cosa ti spaventa di lui o del vostro rapporto?
    cosa (in forma magari del tutto idealizzata) ti manca del tuo ex?
    (che appunto potrebbe essere solo una tua fuga mentale simboleggiata da lui, perché magari ti ricorda un periodo in cui avevi meno responsabilità ecc).

    Ovviamente non so, eh!
    Cercavo di capire se hai individuato delle ragioni per cui sei così angosciata in questo momento, se quello che ti spaventa è il passo che devi fare (indifferente se con lui o no, ma perché temi di perdere delle tue libertà per esempio), la modalità con cui sta avvenendo (per qualche motivo ti senti costretta, da lui, dai tuoi, dai suoi) o se la vostra relazione già non va, per ragioni che sai tu (siano pure i sentimenti che son cambiati) ma finché non c’era la convivenza riuscivi a tenere un certo equilibrio mentre ora tutti i nodi sembrano venire al pettine

    non so come andate a convivere (casa di lui, casa tua, casa in affitto pagata da entrambi, casa di proprietà, mutuo) non so quanto tu abbia inciso su questa decisione, la scelta della casa, perché non la senti tua e non senti tua la scelta, che sembri raccontare in modo così angosciosamente passivo.
    Non so perché la consideri una scelta irreversibile (economicamente? psicologicamente? emotivamente?).
    E’ chiaro che andare a convivere è una cosa seria, ma non è irreversibile, di per sè.

  6. 6
    Lili.. -

    Innanzitutto volevo ringraziare tutti per avermi risposto..
    X SOcrate:
    sai io fino a qualche tempo fa ero assolutamente convinta di voler vivere con lui..volevo passare con lui tutti i momenti della giornata, volevo prendermi cura di lui e che lui si prendesse cura di me..ma poi non so..ho cominciato a pensare al futuro ed ora ho paura di sbagliare..ho paura che un domani tutto potrebbe cambiare, ho paura che i nostri sentimenti possano cambiare, ho paura che mi pentirò di aver preso questa decisione..spesso ripensando al passato, mi chiedo se non era quella la vita che faceva per me..io so che con lui potrò avere una vita felice, ma potrei accorgermi che magari non è quella che voglio..
    X INBREVIS:
    io spero davvero sia come dici tu..perchè la mia paura è che sia proprio il contrario..
    X p_1975:
    innanzitutto volevo dirti che mi spiace tanto per la tua ex, ma tutt’ora non sai perchè ti ha lasciato??anke io sono d’accordo con te sulla sincerità, ma forse in alcuni casi è meglio aspettare di sapere se le cose realmente stanno così..ripenso al mio ex nel senso che quando mi sono lasciata con lui, avrei avuto tutta la disponibilità da parte sua se avessi voluto ricominciare con lui, ma io ho scelto di stare con il mio attuale ragazzo, che era innamorato di me già da due anni, anche se da parte mia c’era una bella ma semplice amicizia..il punto è che non so se un domani mi pentirò di aver cambiato il mio stile di vita per lui..
    ps: grazie per l’abbraccio, ne avrei bisogno!!!
    X Fra:
    non sai quanto ti capisco..anche io penso sempre se…..ma purtroppo tempo fa ho fatto la mia scelta..ed ora non so più se è quella giusta..come fai a vivere in questo modo??non ti viene voglia di fuggire via??io quello che spero è di non ritrovarmi un giorno al tuo posto..perchè non sono come te, e se le mie paure risultassero vere rischierei di buttare tutto per aria, e presentarmi a casa dei miei con le valigie..se posso chiedertelo, quando l’hai sposato quali erano i tuoi pensieri??
    grazie a tutti per i consigli e il supporto..se posso ricambiare fatemi sapere..

  7. 7
    Fra -

    La mia situazione è un pò diversa. Purtroppo è brutto da dire, ma nemmeno io so se lo amo. Diciamo che io ho preso la convivenza un pò meno sul serio, a 25 anni non c’ho pensato molto. E tutti i giorni mi ripeto che ormai ho fatto una scelta. Da pochi giorni ho scoperto che il mio ex, che era restio ad un rapporto serio si è fidanzato… la cosa mi ha un pò scossa. Ma mi rendo conto che il mio per l’ex non è amore. E’ solo il ricordo di un periodo in cui ero serena e rilassata. Ero all’università. Ora c’è il pensiero del lavoro, che non ho…e i problemi economici pesano tanto.
    Ma lui, il mio attuale ragazzo non lo lascio. Credo di essere solo stressata per la mia situazione.
    Se non lo amo lo capirò solo avendo un pò di serenità. Credo che tu provi le stesse cose, malinconia per i tempi spensierati.
    Se lo hai amato fino ad ieri, allora provaci. Va a convivere con lui.
    Se poi dovesse andare male potresti sempre tornare a casa se sai di avere una famiglia che ti sostiene comunque.
    Non so se sono stata abbastanza chiara……. prenditi tutto il tempo che ti serve!!

  8. 8
    Fra -

    Ho letto solo ora la tua prima lettera.
    Certe volte non dovrei parlare, visto che non conosco tutta la storia.
    Penso sia normaliossimo per te avere paura ed avere dei dubbi.
    Forse parlarne, sfogarti, scriverne, ti aiuterà a chiarirti le idee da sola.
    In bocca al lupo.
    E magari ci dirai come è andata.
    Fatti forza, ce la farai.
    Andrà tutto bene. Qualsiasi decisione prenderai…

  9. 9
    gem -

    a tutti quelli che hanno risposto
    Scusate ma io credo che Lili sia un fake… Rileggete la sua prima lettera, fatevi un pò il conto delle date e vedrete che ci sono grandi incongruenze… Se ha perso un fratello di 26 anni che aveva 13 anni più di lei… lei quanti ne aveva?mah… se mi sbaglio scusatemi.

  10. 10
    Lili.. -

    X Luna
    scusa se oggi non ho mensionato anke te nel commento ma purtroppo non era ancora stato pubblicato..kmq preciso ke non mi manca il mio ex, forse il periodo in cui stavo con lui, perchè è stato un periodo felice della mia vita..il rapporto con il mio ragazzo va bene, lui ha molte attenzioni nei miei confronti(forse anke troppe), e mi dimostra sempre quanto mi ama..kmq non mi sento costretta nè da lui nè dagli altri, xò forse la mia situazione familiare ha influito molto(è alquanto complicata e difficile da sostenere), e forse si..forse questo mi spinge ad allontanarmi da questa casa, dai ricordi che ci sono..kmq abbiamo preso una casa in affitto, e ho scelto tutto io, dalla casa, all’arredamento, e tutte le cose necessarie..penso di sentirla abbastanza mia..
    X Fra
    @malinconia per i tempi spensierati.
    già..credo sia proprio questo Fra..credo che sia un insieme di cose che mi riempono la testa di dubbi..da quanto tempo convivi con il tuo ragazzo??kmq credo che hai ragione tu..anche perchè ho la fortuna di avere una mamma che è sempre dalla mia parte, e quindi non avrei problemi se dovessi tornare a vivere con lei..magari convivendo con lui mi accorgerò che tutti questi problemi non esisteranno(lo spero con tutto il cuore), magari mi accorgerò di aver fatto la scelta giusta, e vivrò serenamente la mia storia..cosa che auguro anche a te..guarda io penso che vivere una vita che non ti appartiene sia la cosa più brutta che possa capitare ad una persona..io spero che un giorno anche tu riuscirai a chiarirti le idee, e tornerai a vivere con la spensieratezza di un tempo..
    un abbraccio e una buona notte..

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili