Salta i links e vai al contenuto

Io la amo alla follia, lei non può

Lettere scritte dall'autore  

Ottobre 2010: dopo un’amicizia nata per caso, mi rendo conto di amarla alla follia e lei, in circostanze indimenticabili, mi bacia davanti agli occhi dei miei famigliari.
Mi dice che le piaccio, che possiamo stare insieme e bene. Salvo poi tornare il giorno dopo e dirmi che abbiamo fatto tutto di fretta perciò occorre aspettare. Io accetto perché la amo dicendogli che l’aspetterò sempre.
Dopo mesi e mesi, condividiamo tutto… e lei mi dice che non crede nell’amore, che mi sono innamorato della persona sbagliata, che vuole stare da sola, che non può amarmi perché l’orgoglio è tutto per lei. Non può dirmi nulla di sentimentale perché non è da lei e io, invece le ripeto ogni giorno che la amo, e questo mio atteggiamento la snerva.
Continuiamo a frequentarci ogni giorno ed io sono depresso, non vivo più come una volta, soffro in continuazione. Ultimamente ha detto che deve capire cosa sono per lei e che, anche se mi amasse, di certo non me lo direbbe per i motivi di cui sopra. Le ho detto che è la donna della mia vita, ed è vero: ho 19 anni e dopo alcune esperienze so di non sbagliarmi… lei ne ha 17, capisco che vuole viversi la sua vita ma io la amo! In quest’anno circa, lei mi ha fatto capire più volte che mi ama, ma non lo dice: ci siamo comportati come se stessimo insieme, per poi prendersi le sue solite pause di riflessione. L’orgoglio è tutto per lei. E io continuo ad aspettare il giorno in cui lei mi possa amare, senza pretendere nulla.
Le ho comprato un anello, ma lei lo ha rifiutato dicendo che è troppo per lei e che io non mi merito una stronza come lei. Io però antepongo i miei egoismi e la continuo ad amare ogni giorno di più. L’interrogativo è: cambierà parere su di noi? Io do tutto me stesso ogni giorno per lei e mi sento vuoto per questo. Ma non mi tiro indietro perché è la mia vita. Grazie a tutti coloro che mi leggeranno e commenteranno: )

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    Clara -

    Lei ti dice che è stronza? E tu trattala da tale. Staccati veramente… non hai dubbi sul fatto che gioca con i tuoi sentimenti… meno amore incondizionato, disponibilità… Da donna ti dico che certe donne si crogiolano in questa cosa (non io, se non mi piacessi te lo direi chiaro e tondo). Quindi meno “zerbino” e più uomo, basta anellini… Lasciala nel suo brodo… se vuole torna, altrimenti amen!

    Ciao

    Clara

  2. 2
    lele-92 -

    Clara,grazie del tuo commento..Io però non posso trattarla male,da stronza.Morirei dal dolore se lo facessi,soffrirei di più rispetto ad ora.Non riesco a staccarmi da lei,ormai dipendo in tutto e per tutto dai suoi stati d’animo.Ho provato ad avere un atteggiamento un pò distaccato,ma niente…Soffro lo stesso,perchè è vitale per me.Se andasse a finire male,in futuro non mi innamorerò più di nessun’altra.Questo lo so per certo e lo sento sulla mia pelle,perchè nessuna avrà la capacità di farmi perdere il controllo di mè stesso…è la donna della mia vita.P.S.Sono un tipo molto riflessivo,perciò non mi sbaglio..Quando dico una cosa è perchè l’ho sperimentata su me stesso più volte…Comunque grazie ancora,rispetto il tuo parere

  3. 3
    sarah -

    scusami ma sei troppo giovane per pensare che sia la donna della tua vita,magari l’hai spaventata un pò non credi?e poi scusami se tu ti fai quattro e lei non ti dà ciò che desideri,non è dolce,non desidera farti felice che senso ha?sei giovane,hai un sacco di tempo di fronte a te,fissarsi con una fredda così che magari vuole solo divertirsi e ti dice cha al primo posto c’è l’orgoglio…ma dai!credo che tu le abbia dimostrato tutto il tuo amore,lasciala sola e vedrai che ci penserà ma non illuderti le persone non cambiano dall’oggi al domani e non smepre in meglio.pensa a te e alla tua vita se lei vorrà farne parte verrà da te altrimenti significa che non è quella giusta.

  4. 4
    lele-92 -

    adesso sto veramente una merda…mi ha detto che se fosse in me,si metterebbe il cuore in pace.Non proverà neanche a cambiare.Io ho smesso di vivere,non so se ce la farò a resistere.Fa troppo male.Ho fatto sacrifici e sacrifici ma non l’ha capito.Almeno non avrò il rimorso di non aver fatto più del possibile.L’ho trattata da principessa,e mi dice che sono uno zerbino…L’amo ancora,nonostante tutto e soffro

  5. 5
    SCRICCIOLA 45 -

    Ammazza come sei drammatico! Manca solo piu che ti butti dalla finestra, guarda che ti sento ancora molto immaturo, al contrario di lei, che sa gia’ qiello che vuole. La stai soffocando, e dalle un po piu di spazio, falla respirare!
    Falle capire che cose’ che sta provando per te, se e’ un sentimento profondo o una cazzata.
    guarda che l’amore e’ una cosa importante,non e’ mica come mangiare caramelle, solo perche’ ci piacciono??
    Che non si muore per amore… E’ una gran bella verita””…. Cantava il mitico luccio battisti.
    Stai calmo! Pensa con calma, non pensare subito a catastrofi!
    Stai partendo male, e stai razionalizzando male,con la tua ansia, la stai mettendo sotto pressione, e’ rischi di farla scappare… Possibile che non hai qualcuno che ti possa dare qualche consiglio, un po piu maturo, e che riesca a vigilarti senza farti commettere atti inopportuni? Comunque calma , abbi pazienza

  6. 6
    LUNA -

    LELE: la questione non è di trattarla come una stronza, ma di prendere aria tu e di uscire da un meccanismo che, come noti tu stesso, comunque non ti sta portando a nessun risultato, bensì ti tiene in costante frustrazione. Ti sembrerà troppo razionale quello che ti scrivo, e troppo terra terra, ma è una realtà, perché, al di là del tuoi discorsi sul tuo amore per lei è quello che tu stesso racconti.
    Inoltre stai scambiando per romanticismo e il fatto che con l’amore si supera tutto e idealismi vari un esserti anche impuntato a voler cambiare le cose, quando, però, non si sta parlando di una storia da costruire e coltivare in due, attraverso le energie dei sentimenti e anche della buona volontà, nè di una storia che vive un periodo di crisi che si tenta di superare, bensì di una relazione che non è mai veramente cominciata – non come relazione di coppia – e che da sempre ha avuto un no dall’altra parte, anche se poi non metto in dubbio che possano anche esserci state delle ambiguità da parte sua che per te sono state come benzina sul fuoco della tua convinzione che lei debba essere, lei debba diventare, voi possiate essere. Ma di fatto, qualsiasi siano le sue ragioni, lei non c’è. C’è molto di più nei tuoi sogni, convinzioni, ossessioni romantiche e nella tua dipendenza (dipendenza dai suoi stati d’animo, come dici tu stesso, per esempio) che nella realtà. Nella realtà lei ti dice no, non ti dice INSIEME.
    Non metto in dubbio che tu sia molto preso e che lei possa piacerti per molti aspetti, non metto in dubbio che tu possa, tanto più per la tua giovane età, dirti che ti conosci e che così non ti sei mai sentito prima, tanto più perché forse una storia così ingarbugliata, così poco chiara (o, a volerlo, anche chiara: lei nella coppia, reciprocità, costruzione a cui aspiri tu non c’è, e te lo dice pure: IO NON CI STO), anche così frustrante e che ti manda in tilt così probabilmente non l’hai mai vissuta prima. peraltro c’è chi una situazione come la tua la vive anche a 30, 40, 50, 60 anni. Non metto in dubbio nemmeno che alla vostra età si possano vivere dei sentimenti forti (non solo per il pathos, intendo), relazioni serie, progetti concreti, perché l’educazione sentimentale si impara vivendo ma alla tua età, certamente, io ho vissuto sentimenti forti e una relazione seria, anche se non mi sarei sposata l’indomani. Peraltro, se siamo molto presi da qualcuno, pensare che vorremo che durasse tutta la vita è naturale a qualsiasi età, credo.
    Tuttavia il punto è che tu stai vivendo una storia da solo, e che questa storia che vivi da solo, e verso la quale ti sei impuntato, ti causa molta frustrazione. Più dolore che gioia. E a nessuna età ciò fa bene nè al cuore nè alla salute. E non è questione, mi ripeto, di non affrontare i problemi insieme, perché nella vita ci possono essere certamente dei periodi in cui ci sono più problemi che gioie, ma il fatto è che quando il problema sta nel fatto stesso che

  7. 7
    LUNA -

    l’altra persona non ci ricambia, ci tratta male, nella relazione non c’è e risponde in maniera frustrante ai nostri sentimenti non stiamo parlando di “nella buona o nella cattiva sorte” bensì di “sono solo e me le dico e me le racconto” o peggio “io ti do un fiore e tu mi dai una pernacchia o una sberla”.
    Smettere di vivere non è mai una buona idea, figuriamo a 19 anni.
    Smettere di vivere, dimenticandosi di se stessi, in nome di un zerbinaggio che chiamiamo capacità di dare all’altro, più che a noi stessi, come se farci prosciugare fosse nobile e volersi bene e desiderare per se stessi una reale serenità invece egoistico no, non è mai una buona idea. Perché se sei quello che dici di essere (e non vedo perché no), se sei cioè una persona che ha voglia di guardare il mondo in due, di una reciprocità, progettualità e di mettere in circolo insieme ad un’altra persona tante energie buone per costruire qualcosa insieme e stare insieme serenamente, nel momento in cui vivrai una storia d’amore paritaria sarà bellissimo volerti bene e insieme volere bene a qualcuno. voler bene a qualcuno che si vuole bene e vuole bene a te.

    Le ragioni per cui lei parla così e si comporta così non le so, ma è quello che lei sta mettendo nel rapporto. Non cambierà se non vuole cambiare, per se stessa, prima ancora che per qualcun altro. E cambierà solo se sentirà lei che preferisce sentirsi in un altro modo. Inoltre può essere anche semplicemente che per lei la scintilla non sia scattata come per te. Ma il punto non è tanto e solo come sei comporta lei, ma la posizione in cui ti sei messo tu rispetto ai suoi stati d’animo.
    Non è questione di fare lo stronzo (lei potrebbe anche non essere stronza, ma sentirsi semplicemente così e dire quello che sente lei per se stessa, che ti piaccia o no) o di usare tattiche. Si tratta mi sa anche di non cadere nell’errore di pensare che se ci strappiamo le budella per qualcuno che noi amiamo questo qualcuno, di fronte al nostro immenso amore, che diventa anche sempre più dipendente, di fronte al fatto che noi ci diciamo che senza di lei/lui non possiamo vivere, beh, per forza l’altra persona “ritroverà la ragione” (quella che secondo noi è la ragione rispetto a quanto siamo anime gemelle) o ci ricambierà, perché non si può non amare chi si strappa le budella per noi, oppure siamo stronzi. In realtà non funziona così.

    Inoltre forse, anche per te stesso, oltre che per la relazione, se essa ha un margine di poter esistere e funzionare, non sarebbe male se questa ragazza avesse la possibilità di fare la sua parte, senza che tu cerchi di riempire tutti i vuoti, anche i suoi. Cioè di fare la sua parte anche nel cercarti, pensare cosa lei veramente vuole dalla vita e da te, prendersi la responsabilità di dimostrarlo con coerenza, o anche nel non cercarti affatto. ma forse anche tu avresti la possibilità di vedere che siete in due, no lele che corre e lei che sta ferma, ma due che effettivamente si incontrano o no . Ciao!

  8. 8
    MARIO -

    Ciao Lele sono passati quattro anni dal tuo post, sei riuscito a riconquistarla e soprattutto sei ancora vivo?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili