Salta i links e vai al contenuto

Amare alla follia ripagherà un giorno?

Salve a tutti ho 24 anni, studio medicina e sto per laurearmi…dico questo perche tutti mi dicono che dovrei essere in un periodo felice ed entusiasmante della mia vita, ma in realtà sto ancora male. Scrivo questa lettera per sfogo e un po per cercare di capire perché sto ancora cosi….esattamente 4 mesi fa ho lasciato la mia prima fidanzata, il mio primo amore, che ancora a distanza di tempo è nei miei pensieri dalla mattina quando mi sveglio fino alla sera quando vado a dormire. È stata una storia di un anno e mezzo bellissima, emozionante, ho passato l’anno più bello della mia vita in assoluto, grazie a lei (22 anni,ma con già altri 2 fidanzati alle spalle che l’hanno fatta soffrire) sono diventato una persona migliore, mi ha aiutato tanto….non ero mai stato fidanzato prima perchè non ero mai riuscito a trovare una ragazza che mi convincesse e piacesse a 360 gradi, nonostante abbia avuto diverse frequentazioni. Con lei pensavo di aver trovato la donna della mia vita, sia i miei che i suoi amici erano felicissimi di noi. Purtroppo come in tutte le coppie abbiamo avuto diversi litigi, un po per colpa mia e un po per colpa sua, ma mai niente di gravissimo, abbiamo sempre risolto tutto, le mie colpe il più delle volte è essere stato superficiale e poco razionale nelle mie azioni, sia perchè riconosco di essere ancora un po immaturo, sia perchè non essendo mai stato fidanzato non conoscevo certe dinamiche di coppia ovviamente. E praticamente è sempre andata a finire con lei che mi “guidava” e mi aiutava a capire tante cose, spesso sono stato un po troppo egoista, sia perchè sono una persona un po viziata, sia perchè sono stato abituato ad una vita da single per 23 anni e non riuscivo ancora a pensare per 2 persone come coppia. Grazie a lei sono cresciuto molto in questo anno, e lo ha riconosciuto anche lei, sembravamo avviati a un lungo futuro insieme, fino a prima del disastro. Dopo una grossa litigata a maggio, e lì devo addossarmi buona parte delle colpe, ormai dopo tante riflessioni e confronti con il mio migliore amico (che conosce molto bene anche lei) ho capito di aver fatto una caz*ata enorme. Una scenata di gelosia vergognosa in discoteca davanti le sue amiche (proprio la cosa che lei odia di più in assoluto) ingiustificata e assurda, perchè io avevo bevuto troppo. Non ero nuovo a scenate di questo tipo,lei le odia, ma così gravi non ne avevo mai fatte (ma non sono mai stato violento). Abbiamo litigato e poi fatto pace, ma da lì il rapporto è andato morendo, seppure entrambi volessimo continuare a stare insieme (tant’è vero che le ho presentato la mia famiglia una settimana dopo). E sono iniziati i litigi. Una lunga serie di litigi che ci facevano stare agitati tutti i giorni. Litigavamo su tutto. Io ormai non ce la facevo più, non sapevo e non riuscivo a gestire quella situazione così stressante e avvilente, così un giorno ho preso la disastrosa decisione di lasciarla. E da lì il baratro piu totale. Sono precipitato nel mio peggior incubo. Ho tentato di recuperare nei giorni successivi (grave errore, gravissimo errore, perchè ho fatto solo peggiorare la situazione) ma niente da fare. Ancora litigi su litigi. Da stupido ho iniziato a tempestarla di messaggi, a cadenza costante ogni 2/3 giorni per un mese e mezzo, ma niente da fare, ho sbagliato ma non riuscivo a non sentirla, era una situazione nuova per me lasciarsi con la propria ragazza e sinceramente l’ho affrontata da femminuccia, cosa che fa allontanare le donne, anche quelle che ti hanno amato (e lei mi ha amato, lo so, e non ero il solo ad esserne convinto). Lei si è gradualmente allontanata, e io ho iniziato a fare str*nzate, tutte cose che lei odia…ho contattato le amiche, e non solo….ho fatto disastri (un mesetto fa) e da allora ha smesso di rispondermi completamente, e ho iniziato ad insultarla. Poi non le ho scritto più. L’ultimo messaggio che le ho mandato era pieno di insulti perchè mi sono sentito offeso dal fatto che lei ha conosciuto un’altra persona recentemente e ho forti sospetti che abbia iniziato a frequentarsi con sto tipo, nonostante a me negasse in tutti i modi, e questo è stato un grave errore da parte sua (mentirmi,anche se c’eravamo lasciati 2 mesi prima) e si è comportata male. Ma d’altronde ero cosciente che non mi amasse più, lo sapevo……ora la vedo quasi tutti i giorni in università , in tutti i luoghi dove abbiamo condiviso momenti bellissimi, ogni tanto ci guardiamo di sfuggita, ovviamente senza salutarci, e leggo nei suoi occhi un misto di fastidio, tristezza e amarezza….e io sto ancora qui a pensarla, e ogni tanto piango ancora come ieri sera. Non posso più far nulla, ma ormai ho capito che devo arrendermi ai miei sentimenti sperando che l’amore che provo ancora per lei prima o poi svanisca da solo col tempo o che si sostituisca con l’amore per un’altra ragazza, ma la vedo dura. Ho conosciuto e chiacchierato con tante ragazze dopo la fine del mio fidanzamento (sono un tipo molto socievole ed estroverso) ma niente da fare, i paragoni con la mia ex vincono sempre, mi sembra che più conosco nuove ragazze e più convinco che lei fosse la persona giusta per me. Davvero, pare che me ne convinco sempre di più. So che ci saranno tante ragazze che potrebbero sostituirla, non saranno mai come lei, saranno migliori o peggiori, ma sono convinto che buona parte sono peggiori sotto tanti punti di vista. Lei non mi ama più, lo so, ho anche qualche dubbio sul fatto che abbia continuato la frequentazione con quel tipo, ma io la amo ancora tanto, e ogni giorno la sera cerco di addormentarmi sereno, e purtroppo l’unico modo per farlo è chiudere gli occhi sperando in un suo ritorno. Non la sento da quasi un mese più, e continuerò con questa strategia, anche se so che le possibilità sono quasi nulle. Posso immaginare quello che mi direte, di andare avanti, di non pensarla più, che non mi meritava, che è come tutte le altre ragazze sulla faccia della terra, c’ho provato, ma è stato tutto inutile e ormai ho deciso di arrendermi ai miei sentimenti, non riesco a cancellare quest’amore. Ho ripreso la mia vita, ripeto, tra qualche mese sarò medico, ho ripreso ad uscire e a divertirmi , ma non riesco a non pensarla. Spero che un giorno, in qualunque modo, la ruota rigiri a mio favore, perchè tutto questo sentimento che provo non può andare perduto. Ti amo Natalia.

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti a

Amare alla follia ripagherà un giorno?

  1. 1
    Sevenlucky -

    Ciao filippodc. Ti rispondo come tua coetanea:
    non ti diró che “lei non ti meritava” e troverai certamente di meglio. Lei si è stancata, ha commesso i suoi errori ed ha ammesso di NON amarti. Normalmente non giudico persone da dietro lo schermo di un pc, peró…non ho potuto fare a meno di notare una certa immaturità da parte tua. Ripeto: non giudico te come persona (ci mancherebbe) ma il comportamento che hai descritto.
    Le storie che finiscono in un modo simile “per sfinimento”, oserei dire, hanno cause a monte imputabili a entrambi i patner. Terminato questo capitolo, ricorda gli errori che hai commesso (scenate, messaggini a raffiaca e insulti vari) e cerca di non ripeterli se vuoi davvero avere una storia seria e costruttiva in futuro. Auguri.

  2. 2
    Gaudente -

    ma non ci sono rumene lungo la circonvallazione della tua citta’ ? sei automunito e disponi di 40 euro ?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili