Salta i links e vai al contenuto

Perché gli amici mi allontanano?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao mi chiamo marco e scrivo da firenze, sin da piccolo sono stato timido e introverso (iperprotettività dei genitori ecc) ma ora sono molto più estroverso e non credo centri nulla…. Con le ragazze ho un discreto successo e in quello che faccio mi so relazionare sono istruttore di fitness, ho un problema però non riesco a crearmi delle conoscenze che diventino amicizie perché dopo la prima uscita ecc sento a pelle un po’ di invidia, con tutto che io amo fare ridere e non mi metto contro mai nessuno. Ogni volta devo essere io a cercare determinati amici (cmq pochi 2-3) e certe volte (sempre) capita anche inventino balle pur di non avermi tra i piedi, tipo in serate ecc, anche se potrebbero avermi tranquillamente in una serata in discoteca, gli piace fare baldoria e si cercano fra loro, quelle poche volte che usciamo camminando parlano avanti fra loro e io sempre dietro. Stasera come ogni sabato ho fatto il giro di chiamate, almeno 4-5 e tutti con la scusa e chi dice che si fa sentire e poi non richiama puntualmente, l’indomani poi vedo infinite foto su facebook delle serate dove sono andati…. Ho fatto un esempio chiaramente…
Con le ragazze è l’esatto opposto riesco ad approcciare tranquillamente e spesso sono loro a chiedermi di uscire, mi chiamano anche ragazze che non conosco.
Il sabato pero resto puntualmente solo a casa…… Cosa potrebbe essere per voi? Io non mi sento caratterialmente diverso dagli altri… Forse perché non mi piace fare lo scemo e seguire le idee della massa? Pareri?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

9 commenti

  1. 1
    Maria -

    Beh Marco i motivi possono essere tanti…Cmq ci sará qualcosa in te che puó dare fastidio senza che tu te ne renda conto, forse il tuo modo di agire o di rapportarti agli altri. È difficile darti dei consigli perché non ti conosco. Posso farti solo un esempio: Io ho un’amica che fa di tutto per essermi amica ma é un pó troppo oppressiva e per essere simpatica si comporta in modo innaturale e questo suo modo invece di avvicinarla mi allontana. Forse tu dovresti essere piú spontaneo e nn devi fare di tutto per essere simpatico perché a volte il nn essere sé stessi che allontana le persone…nn devi forzare il tuo comportamento solo per piacere agli altri perché é proprio quando si vuole essere troppo simpatici che si puó diventare antipatici. Non farti sentire per un pó e vedrai che qualcuno si fará sentire. In bocca al lupo

  2. 2
    luca -

    Mi dispiace per la tua situazzione. Scusa se sarò duro , magari sei uno di quelli un pò pesantucci , che fa sempre il figo ed è troppo pieno di sè. Con le ragazze funziona (con alcune) ma magari con i maschi no. Però io non ti conosco e sono solo supposizioni. Fai così: prendi qualcuno di particolarmente sincero che ti conosce. Chiedigli se ha mai notato comportamenti da parte tua che potrebbero dare fastidio. Ci resterai malissimo e potrai sentire cose che non ti piaceranno (e che non pensi di fare, ma le fai senza saperlo !) , è l’ unico modo per migliorare. Non penso che sia invidia, perchè altrimenti ti vedrebbero come leader e avresti qualche gregario. Ciao

  3. 3
    gessy -

    Marco ti capisco e sò esattamente come ti senti,ma vedi il problema non sei tu ,è la società di oggi che non funziona.
    non esistono più le vere amicizie,c’è solo opportunismo,menefreghismo,ti cercano solo quanto fai loro più comodo ,altrimenti ti allontanano.
    la tua situazione è quella che abbiamo quasi tutti perchè non c’è più amicizia,comunicazione ,niente ..
    però forse non meritiamo gente che ci cerchi quanto gli conviene sbaglio?
    penso che ognuno di noi meriti di essere apprezzato come amico per cui non demordere e non prendertela ,non sei il solo.
    anche per me è la stessa cosa e credo che per moltissimi di noi è così.

  4. 4
    francesca -

    anche io sto vivendo la stessa cosa, pur essendo brava e simpatica, nessunomi invita ad uscire, non ho amici e se provo ad organizzare una serata : non riesce , nessuno può…
    anch io ho cercato di capire dove sbaglio e forse bisogna stare più da soli ed attendere che arrivino i veri amici!forse sono invidosi? oppure hanno un carattere diverso dal tuo e non siete in sintonia…
    Ti consiglio di inizare cmq ad essere più sponataneo e semplice e di vivere i sabati e le domeniche come vengono, non stare a chiamare per uscire e se capita la serata sii spensierato e non farti problemi di piacere per forza, così se queste persone non ti chiamano più meglio avrai capito che non erano amici, e ne troverai di nuovi. ciao

  5. 5
    Giò -

    Ciao Marco

    Io voglio solo dirti una cosa: ho 26 anni e come te ho sofferto molto in passato perchè non riuscivo mai ad avere amici, il problema era che io dovevo essere come gli altri mi volevano io fossi….per dire, cambiare me stesso per essere uno di loro. NON FARLO MAI. Quando io capìì il mio errore, bè, mi circondai di tante tante tante persone, che ora mi porto dietro nella vita e a ci voglio un bene del Mondo. Come ho fatto: mi sono fatto amare per quello che sono….
    Lasciati apprezzare, per quello che sei, e chi ti vuol bene non tarderà a capire quanto tu sia speciale….
    Se ne vuoi parlare io ci sono ok….fare 4 chiacchiere e scambiarsi punti di vista è una cosa che mi piace molto….fammi sapere!!!!

  6. 6
    Rais -

    Mai cercare di piacere a qualcuno o provare a prendere le persone.Io sono un ragazzo un po strano,prima non lo notavo ma provando a vedermi dall’esterno ho capito che sono diverso dalla massa.L’ho notato per il tuo stesso motivo,non venivo proprio escluso ma provavano a sottomettermi con modi di fare e battute in cui “mi mettevano in mezzo”…ero un insicuro e mi sforzavo per piacere e per inserirmi nel gruppo.
    Ora sai cosa faccio?Ho evidenziato gli amici veri e quando loro non ci sono,esco da solo e conosco la gente in giro…a quanto ho capito non hai problemi con le ragazze,sfrutta questo pregio,non è da tutti.
    C’era una persona in particolare che faceva la spiritosa…diciamo la stronza ecco…ora sta sempre in mezzo,adesso che i ruoli si sono invertiti,ho un bel gruppo con tante belle ragazze e lui quando mi vede,cerca sempre di aggregarsi ma con scarsi risultati visto che ha una faccia da idiota e un cervello idem e come tutti quelli che si comportano così,risulta una persona limitata.Morale della favola:cancellali tutti e vivi per far felice te in primis e quelli che si meritano il tuo sorriso.
    A stare con i cretini si rischia di essere scambiato per uno di loro 🙂 PEACE

  7. 7
    G. -

    Sono la madre di una ragazza che come alcuni di voi, soffre maledettamente per la stessa situazione: bella ragazza intelligente sensibile attenta ai problemi, ma con quel maledetto….. “non riesce a conquistare la lealtà delle supposte amiche/amici”
    … ma perché??

    lei non é oca come tante, forse non é la solita che si intromette nei discorsi nelle feste… insomma in linea di massima aspetta di essere interpellata invitata e di essere coinvolta per non voler essere invadente…. e magari passa per asociale… (ma questa la supposizione meno plausibile!)

    Questo MIO più che altro uno sfogo…
    perché fa male, vederla rincasare triste per essere andata fuori dopo tanto con una “pseudo amica” e sentirle raccontare che il sabato va a ballare… e mai capita che la chiami per unirsi al gruppo…

    mi domando PERCHÉ??? PERCHÉ é cosí difficile salire sulla giostra della felicità, quando la felicità e’ fatta magari solo di comprensione di amicizia di condivisione di serate in allegria… PERCHÉ questo mondo é superficiale egoista ed anche un po crudele e cattivo?

    grazie per leggermi…. sono certa che qualcuno sarà in grado di leggere tra le righe, oltre che “le righe”.

    come vorrei che trovasse anche solo 1vera amica…. e che non perdesse l’ultimo treno della felicità!

  8. 8
    pier Antonio -

    Il treno vero della felicità, deve coglierlo nel suo cuore,esser forte con se stessa, aver cura della sua anima…..i vagoni invece, sono i suoi amici,che siano pieni o vuoti,se ciò saranno tali,non intaccheranno sulla fatica del treno, perché ha sempre creduto sulle sue forze.
    Mi creda in 28 anni, ho avuto tantissime esperienze ,la gente sarà sempre piu’ cattiva,sempre più ostinata a credere che il meglio e’ l’apparire, il peggio e’ confrontarsi; oggi la società si allontana dalle vere persone, perché ha paura ad esser umile.

  9. 9
    pier Antonio V. (ta) -

    Semplicemente crediate piu’ in voi stessi….

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili