Salta i links e vai al contenuto

Alice ADSL, questa sconosciuta

Lettere scritte dall'autore  Marchetto
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

68 commenti

Pagine: 1 2 3 4 7

  1. 11
    Tonio -

    Occhio al contratto a distanza!
    Un paio di mesi fa ho aderito, telefonicamente, alla promozione “Alice Free” propostami da persona qualificatesi come “operatore xx” di Telecom. Premetto che la mia utenza telefonica non disponeva di alcun contratto ADSL. Poichè mi definisco persona alquanto scettica ho avuto l’accortezza di annotare tutte le condizioni alle quali la promozione mi era stata offerta e cioè, se ben ricordo: nessun costo e/o contributo di attivazione/una tantum, modem in comodato d’uso completamente gratuito, tariffa a tempo di € 0,03/minuto (€/ora 1,80) IVA compresa, navigazione gratuita fino al 28 febbraio, nessun impegno ad assicurare un tempo minimo di navigazione ecc.
    Alla consegna del kit, avvenuta circa un mese dopo, insospettito da quanto riportato sulla bolla di consegna, ove si leggeva che il modem era soggetto ad un costo mensile di € 2,50, oltre IVA, ho telefonato al servizio 187 per avere i chiarimenti del caso. In quella circostanza l’operatore mi ha riferito che, poichè l’attivazione della linea ADSL – per ragioni a me non attribuibili – era avvenuta a promozione oramai scaduta, la fornitura del servizio da parte di Telecom sarebbe avvenuta con l’applicazione di costo mensile di € 3,00 (IVA compresa) per il modem ed, inoltre, avrei dovuto accollarmi il contributo di attivazione (una tantum) pari a 50 €. In pratica, per puro caso ed in mancanza di trasparenza, mi sono accorto che il servizio sarebbe stato offerto a condizioni contrattuali diverse da quelle che io, telefonicamente, avevo accettato.
    Conferma in tal senso ho ricevuto anche dal centro Telecom presente sul territorio, da me contattato.
    Stante così le cose ho ritenuto di esercitare il diritto di accesso previsto dal Decreto Legislativo 22/5/1999 n.185.
    Nel contempo ho provveduto anche ad informare l’Autorità per le garanzia nelle Comunicazioni competente nella materia.
    Alcuni consigli per tutti gli interessati:
    – attenzione alle adesioni date per telefono; esse costituiscono accettazione di contratti a distanza che sono disdettabili esercitando il diritto di recesso con le modalità indicate da citato Decreto Legislativo (fax e conferma mediante raccomandata AR nelle 48 ore e restituzione del bene);
    – prendete nota delle condizioni offerte dal promotore;
    – verificate la corrispondenza tra quanto da voi accettato e quanto reso disponibile dal gestore;
    – in caso di contenziosi è inutile alterarsi e tempestare di telefonate il 187, restando in attesa del promesso quanto improbabile contatto da parte del funzionario: esercitate subito il diritto di recesso;
    – se lo ritenete opportuno fatevi assistere dalle Associazioni per la tutela dei diritti dei consumatori e/o fate un esposto al Dipartimento Vigilanza e Controllo dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Centro Direzionale Isola B5 80143 Napoli) o alla Polizia delle Comunicazioni.

  2. 12
    STELLA -

    Perchè non provate NGI???www.ngi.it…ci sono varie tariffe in base alla velocità che scegliete!!
    Va benissimo e nn cade mai!MAI MAI!!

  3. 13
    fragadast -

    aderendo all’offerta di alice nel mese di dicembre 2005
    ad oggi la telecom non è in grado di attivarmi la linea alice adsl
    morale ho disdetto l’attivazione
    motivo il personale 187
    le favole ( di alice ) e meglio che le raccontano ai propi nipotini
    rendendoli felici
    non ai comuni mortali come pensano loro
    dico loro 187

  4. 14
    mirina -

    A me l’Adsl di Telecom aveva sempre dato grossi problemi di stabilità dopo che avevano deciso di aumentare la velocità(4.9, poi diventata 1.5)
    A seguito di tantissime telefonate al 187, proprio due giorni fa mi mandano un tecnico veramente competente: mi ha controllato la linea, mi h a dato consigli ma soprattutto mi ha cambiato il mio vecchio modem( di 4 anni fa) con uno nuovo(Alice).
    Ora va che è una meraviglia…non mi scollego più e la velocità è ottima per me(10.0)
    Ancora mi pare di sognare.
    ciao a tutti
    mirina

  5. 15
    Leonardo -

    Ciao a tutti ragazzi.
    Io sono appena passato da Telecom ad Infostrada aderendo all’offerta Tuttoincluso.
    In un anno e mezzo di Alice (flat) non ho mai avuto problemi a dir la verità (a parte il costo bimestrale!!!), ma ho dovuto disdire perché i miei hanno voluto abbandonare Telecom in quanto mia madre ogni due mesi, all’arrivo della bolletta, manifestava segni di pazzia (nonostante l’adsl la pagassi io).
    E’ pochi gg che ho l’adsl flat di Libero quindi è presto per fare paragoni, ma un dubbio mi assale solo ora: leggevo ieri il contratto di Libero in merito all’adsl flat e notavo che in caso di disdetta anticipata rispetto ai 60gg di preavviso dalla scadenza del contratto incorro in una penale a cifra variabile in base ai gg/mesi che intercorrono tra la disdetta e l’inizio dei 60gg o della scadenza del contratto, ora non ricordo bene.
    Cmq, ignorando la cosa ho cercato online di capire se la Telecom facesse la stessa cosa (immagino di sì purtroppo…), non ottenendo grandi informazioni.
    Purtroppo dando la pratica in mano a libero non ho nenache pensato di informarmi prima e come al solito qs cose le vieni a sapere dopo. Così temo che arrivi una penale da Telecom e neanche poi tanto lieve visto che il contratto si è rinnovato a gennaio……….
    Voi ne sapete qls di più?

  6. 16
    samuel -

    Io sono stato senza adsl fino a 2 mesi fa, tutti mi dicevano che era attivabile ma dopo qualche settimana mi richiamavano dicendomi che nn era attivabile..
    Fino a che un giorno mi chiama un tecnico telecom della mia città dicendomi che c’era la disponibilità a collegare il mio doppino tramite un lavoro in centrale, i tempi sono stati quelli che aveva precedentemente riferito, ho ricevuto il contratto ed è perfettamente quello che ho richiesto e fino a oggi la linea non è mai caduta.
    Per la prima volta hanno fatto tutto bene e nei tempi previsti, e sopratutto mi hanno evitato di parlare cn quegli incompetenti del call center che per nn sbattersi mettono giu il telefono dicendoti di aspettare..

  7. 17
    creamy2 -

    Io devo pagare una bolletta di 2800 euro perchè NON MI HANNO MAI ATTIVATO L’ADSL FLAT ma me l’hanno fatta FREE..se non mi fanno pagare come realmente doveva essere,li faccio causa..e faccio esplodere tutto!grrrrrrrrrrrrrrrrrrr

  8. 18
    Antonio -

    Per creamy2 e altri beffatti.

    Anche a me è successa la stessa cosa, solo che quando ho ricevuto il contratto da firmare,avendo visto che la sottoscrizione riguardava l’ADSL free e non flat come da me richiesto, ho inserito una postilla in una parte bianca del contratto, dicendo: Ho richiesto un contratto di tipo flat, se il contratto che sto sottoscrivendo è diverso da questo, annullate con effetto immediato lo stesso.
    Sono passati alcunu mesi e mi e controllando il sito mi sono accorto che il contatore segnava 1900 euri + IVA, ho immediatamente chiamato l’operatore WIND, quindi ho contestato la cosa, l’oro mi hanno detto che il contatore non c’entrava nulla. Ho iniziato inviando una valanga di fax di protesta, intanto ho informato subito alcuni amici di bloccare l’utilizzo del servizio, io ho continuato ad utilizzarlo.
    Morale della favola, mi viene abbuonato una parte del costo e mi vengono addebitate 564,00 euro che purtroppo pago perchè legate alla carta di credito, per cui la richiesta di Wind era pervenuta prima dell’azione di blocco da parte mia.
    Chiamo la Wind e annuncio querela per truffa, invio anche un fax, vengo contattato dal servizio clienti al quale dico di andarsi a vedere la postilla da me inserita nel contratto. A questo punto considerato che avete frodato il 50% degli italiani, annuncio che avrei dato tutta la documentazione ad ADICONSUM, affinchè tramite i loro legali procedessero quantomeno a rendere pubblica la cosa.
    Nei giorni successivi vengo ancora contattato da Wind annunciandomi che la cosa era stata presa in esame, nel frattempo passano ancora due mesi, richiamo e finalmente mi annunciano la fine della procedura.
    Passano ancora due giorni (una agonia), e vengo contattato dal servizio clienti di Wind che mi annuncia il rimborso del maltolto, la forma di rimborso udite, udite: “le abbuoniamo la cifra in canone ADSL”, cosi aveva deciso il responsabile del settore competente, mi incazzo e divento furibondo, gli comunico che se non avessero immediatamente riacreditato la somma avrei fatto immediatamente avviato una causa per truffa aggravata, sia tramite ADICONSUM sia tramite il mio legale e che avrei fatto pagare tutti i danni e il tempo perso a seguire tutta la loro sporcizia. L’interlocutore (una donna) mi dice: faccia come meglio crede e chiude, mentre infuriato mi accingevo a recuperare tutta la documentazione, cinque minuti dopo vengo ricontattato da Wind la quale mi conferma che il responsabile aveva cambiato idea e che mi sarebbe stato inviato l’assegna, un mese dopo ho ricevuto l’assegno.
    Caro creamy2 e altri che avete avuto lo stesso trattamento, se non avete preso le dovute precauzioni dovete pagare. Vi consiglio di unirvi e fare causa comune contro l’operatore e se si tratta di Wind sono pronto a certificare quanto detto in questo comunicato, ciao a tutti.

  9. 19
    Antonio -

    Scusate per qualche errore grammaticale incluso nella nota precedente,ma quando hai dietro l’orecchio la moglie che ti stressa le scatole perchè deve uscire… be un errore o due concedetemeli.
    Ciao a tutti

  10. 20
    Antonio -

    Ho letto tutti i post di Usul..
    Ok ha perfettamente ragione su tutto, io ho avuto a che fare con tutti gli operatori, Tele2, Wind, Telecom e vi posso dire che potrei stare mesi a raccontarvi le malefatte subite; sopratutto da Wind sia nella telefonia fissa che mobile.
    L’unico operatore che nel fastidio e stato meno fastidioso e Tiscali, con il quale sono attualmente abbonato. Il difetto di Tiscali è un helpdesk a risposta ritardata (ma rispondono anche dopo due mesi) e il servizio di assistenza tecnica a pagamento, un vero salasso anche se i problemi di un eventuale malfunzionamento dipendono da loro.
    Per quanto riguarda poi i due o tre mesi gratuiti che ogni operatore propone sono una farsa perchè dopo due mesi ti vedi appioppare la bolletta,uno pensa 2 mesi gratis poi i successivi li pago tra quattro mesi, niente di tutto ciò; il pagamento è anticipato, attenti alla fine del contratto, rullo di tamburi… si riprendono i due mesi, esattamente come hanno fatto con me quei bastardi della Wind.
    I signori della Wind, potessi raccontarvi come gli ho colti con le mani nel sacco con la telefonia fissa, pensate volevano rendermi tutto il maltolto di otto anni di servizio telefonico (radunando tutte le bollette fallate, un lavoraccio),ho detto al maleducato operatore dell’ufficio clienti che mi perseguitava per tentare di rivoltare la frittata… preferisco mandarvi a c****e faccio prima brutti ladri da strappazzo.
    Ciao a tutti.

Pagine: 1 2 3 4 7

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili