Salta i links e vai al contenuto

Siamo tutti accomunati dallo stesso grande desiderio: farla/o tornare

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

30 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    il Freddo -

    Grazie a te unaltravia!!solo una cosa..fammi sapere come si intitola il tuo post(o articolo)e io sarò falice di lasciare commenti…ci sentiamo presto allora!

  2. 12
    moni -

    Zac coem hai fatto?’io ci sto provando..ho avuto una storia con un ragazzo per quasi 2 mesi che non conoscevo poi la storia è andata avanti clandestina fino ad agosto..e adesso lui è follemente innamorato della mia migliore amica..lei dice che non gli è indifferente,,ma per non farmi male lo sente e non lo vede.. poi ho saputo ceh qualche volta si sono visti..io non so che pensaer e non mi fido di lei…dimmi te come hai fatto..
    a presto

  3. 13
    Eli -

    Ciao DONIDONI,
    concordo pienamente con quello che dici, “un ritorno a noi stessi”, oggi lo capisco più che mai. In passato parlavo di “ritorno a casa”, adesso ne sono consapevole. Se capiamo il dolore nel silenzio della mente, molte cose saranno chiare ed i pensieri (inutili illusioni che provocano solamente un gran dispendio di energie) svaniranno nel nulla. Non attacchiamoci all’idea perfetta della persona che ci ha lasciato, maledizione, non erano perfetti…oserei quasi dire che erano più imperfetti di noi e sapete perchè? Perchè chi ama di più è più attento a sbagliare. Chi non ama, chi se ne va, non può avere la delicatezza di rispettare l’altro, e la delicatezza è dono troppo raro in questi tempi grigi.
    “Mollate l’osso”, è bello restare attaccati al ricordo, ci resta solo quello, ma non va bene, perchè siamo obbligati ad amarci e l’attaccamento a qualcosa che non esiste è deleterio. Una volta mollato l’osso non cercatene un altro, diventerebbe un falso amore, una sostituzione momentanea, un beneficio provvisorio. Riflettiamo, elaboriamo il dolore…guariamo e poi rimettiamoci in gioco nell’Amore. Ma solo dopo un grande dolore, amare ancora dovrà essere un atto di pura consapevolezza RECIPROCA, chi è diventato consapevole ha la vera opportunità di costruire un amore “eterno” ma scegliendo una persona altrettanto consapevole. L’amore non è eterno, ma l’impegno di scegliere lo stesso compagno fino alla fine del viaggio, può veramente essere per sempre.

  4. 14
    cibi -

    No, io non voglio sapere storie di ex che tornano, prolungherebbe soltanto l’agonia… Io voglio sentire storie di gente che e’ stata lasciata, ma che e’ riuscita a superare il senso di disperazione, di inutilita’, la caduta dell’autostima e che e’ riuscita a trovare un nuovo amore, magari piu’ bello e gratificante di quello per cui si e’ sofferto cosi’ tanto. Vorrei sentire che tutto il dolore che sto provando ora prima o poi passera’, e che non sara’ stato invano, ma mi avra’ fatto crescere in qualche aspetto. Insomma, voglio sentire che ci puo’ essere un futuro bello e che questo non deve per forza dipendere dai nostri ex…

  5. 15
    vAlEnTinA -

    io sn stata lasciata tre settimane fa da un ragazzo ke amo cn tutta me stessa…lui è tornato cn la sua ex anke se ogni tanto ci vediamo di nascosto!so ke rivederlo mi fa stare ancora più male perchè mi crea un mondo di illusioni ma io nn ce la faccio senza di lui..ogni volta ke lo vedo,ke lo bacio è come se fosse la prima volta,piena di nuove emozioni…passerà questo momento?!farei di tutto per stupirlo,per fargli capire ke io sono qui ad aspettarlo…

  6. 16
    Paolo cogitoergosum -

    Mi fate venire il coccolone, il latte alle ginocchia e la caduta dei capelli!
    Siete di una tal superficialità da far invidia ad un’ameba!
    Siete proprio accomunatiti tutti da un grande desiderio: farla tornare!
    E mentre Lei o Lui vi hanno già dimenticato e/o mandato a quel paese pensando solo ad andare avanti nella vita, nelle esperienze e…negli errori, naturalmente, voi continuate a sentirvi accomunati” Certo che lo siete, eccome se lo siete, anche e soprattutto nella convinzione che chi “dovrebbe tornare” sia una specie di cane o gatto che dopo essersi allontanato da casa sta affannosamente cercando la via del ritorno!
    Chissà che sia proprio una fase di passaggio epocale questa, e che l’essere umano torni, tra qualche decennio, a vivere con le sue reali caratteristiche fatte di limiti, errori, momenti, battaglie e soddisfazioni, momentanee, limitate o durture che siano!
    Oh, sia chiaro, DOVETE continuare a sperare che “ritornino”, ci mancherebbe!!!!

  7. 17
    lilli -

    Grazie, Leilaluna, dai una speranza a chi di noi crede ancora nell’amore, quello che anche dopo molti anni è in grado di emozionarti al solo pensiero.
    Ti auguro tanto bene per il tuo futuro matrimonio.
    Lilli.

  8. 18
    zac -

    Ciao MONI,
    non ti posso dire come fare, sappi solo che si soffre all’inizio ma poi si capisce che la cosa migliore è lasciare la persona che ami libera di fare le sue scelte anche perchè non vedo altre soluzioni…
    Fatti coraggio ma sappi che non è facile, io soffro tantissimo ancora adesso…

    ciao

  9. 19
    ChiaraMente -

    Io conosco storie di persone che si sono lasciate e poi sono tornae assieme unicamente per litigre nuovamente su cose vecchie, come se non fosse cambiato nulla, oppure storie di persone che si son ritrovate così cambiate che l’amore era l’unica cosa che mancava alla loro relazione. Come a dire : non desiderate se non volete che i vostri desideri vengano esauditi e diventino i vostri incubi. Le minestre riscaldate non hanno mai lo stesso sapore. Difficilmente una coppia si ricompatta dopo lungo e attento periodo di riflessione sorretto dalla voglia di ricominciare, fatto indispensabile alla riappacificazione, e in verità credo siano coppie che non si siano mai lasciate veramente. Il resto è destino. Chi ha voglia di giocare al lotto una vita sperando una vita di fare vincita miliardaria lasciando perdere ogni altra modalità d’impiego del denaro?

  10. 20
    Adele -

    Son rimasta molto colpita dalle parole di ANDREA, sicuramente la ami ancora tanto. Chissà, forse un giorno tornerai con lei, oppure incontrerai una donna che ti sappia veramente amare e allora dimenticherai tutta questa sofferenza, però son sicura di una cosa: un uomo che usa queste parole per descrivere l’amore, è un uomo che nella vita ha dato tanto e deve dare ancora tanto… Non mollare Andrea, a dirtelo è una persona che da bambina è diventata una donna a fianco di un ragazzo che poi si è dimenticato di lei per una semplice sbandata!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili