Salta i links e vai al contenuto

Io, lei, l’ex

Piacere a tutti, sono un ragazzo di 30 anni, da sei mesi frequento una ragazza di 25, lei quando ci siamo conosciuti si era lasciata con il proprio ex da circa due mesi, è stato lei a lasciarlo dopo due anni di storia. Tra noi sembra esserci sintonia, ma qualche dubbio mi assale, lei è rimasta in buonissimi rapporti con l’ex, si vedono si sentono, credo proprio quotidianamente,  mi ha sempre detto di andare piano, un passo alla volta perchè per lei la storia precedente è stata importante è ancora molto legata a lui e non riesce a lasciarlo andare dalla sera alla mattina. Ovviamente ne ho parlato con lei di questi dubbi, ho sempre rispettato il suo volere, mi ha sempre assicurato che non c’è niente tra di loro, che prima di lasciarlo ci ha pensato bene e quindi dentro di se la sua storia era finita da un po, non è il tipo di ragazza che fa il chiodo scaccia chiodo ma è seriamente intenzionata a conoscermi. In realtà la vedo sulle sue, ho conosciuto le amiche più strette, ma nelle occasioni “pubbliche” non mi presenta come il suo fidanzato, ovviamente non conosco la famiglia, lei mette molte foto sui social, ma con me non ci pensa neppure, è come se volesse nascondermi, come se non si sentisse sicura di ufficializzare, di tutto ciò ne ho parlato con lei che appunto mi dice che per il momento si sente di viverla così, giorno per giorno, volevo sentire anche il parere di persone esterne (non solo amici) perchè a me la cosa un po puzza. grazie a tutti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

14 commenti a

Io, lei, l’ex

Pagine: 1 2

  1. 1
    michelle -

    Ciao Maurizio,
    Credo che invece di cercare di capire l’atteggiamento di lei, dovresti farti una sola domanda. Cioè se a te sta bene o meno questa situazione, chiedendotelo nel modo piu` obiettivo possibile.
    Se non sei disposto ad accettarla perché non ti fa vivere la storia in modo sereno (cosa del tutto normale), meglio essere chiari e che sia lei poi a decidere se cambiare atteggiamento o meno. Con queste cose meglio agire subito, prima di ritrovarsi in situazioni troppo complicate e da cui e` difficile uscire

  2. 2
    Golem -

    Maurì, sai a cosa mi ha fatto pensare la tua storia? Hai presente le carrozzerie che mentre ti riverniciano l’automobile te ne danno una per continuare a circolare? Ecco, ti vedo così con lei, e con la scritta sulla T-shirt, “Fidanzato di cortesia”.

  3. 3
    Confusa30 -

    due piedi in una scarpa, pover a te

  4. 4
    Rossella -

    Sono rimasti in buoni rapporti. Tutto qui. Non ti consiglio di guardare la cosa dal tuo punto di vista, anche se hai tutto il diritto di risentirti. Da donna ti potrei dire che ci sono alcune cose che potrei superare. Anni a dietro ne avrei potuto superare delle altre, anche se da parte mia ci sono state sempre delle resistenze, ma queste in larga parte dipendevano dal fatto che non ho mai conosciuto un ragazzo che dimostrasse di tenere veramente a lui più che a me. Oggi l’ipocrisia unita anche a quella che io considero una forma di sottile malizia – quella che porta l’uomo ad essere prevenuto e a fare la parte del puro della situazione per non denunciare i vizi umani. Atteggiamento, secondo me, discutibilissimo. Ti parlo dei alcuni ragazzi che ho conosciuto, i quali peraltro, proprio ponendosi nel modo in cui si ponevano, hanno esasperato la mia sensibilità. Tieni conto che non sono stata mai fidanzata e pensa che sono ancora vergine. Dunque immagina come si può sentire una ragazza, una donna, quando scopre che l’uomo che ha attirato la sua attenzione è un uomo con i pensieri di tutti gli altri uomini. Ti prende male. Soprattutto quando prendi atto del fatto che è devoto ad un’altra donna che continua ad amare nonostante il tempo e la lontananza. Le contraddizioni sono emerse nel sottobosco delle loro vite e mi sono bastate a capire che evidentemente non erano pronti per amare. Per me è finito tutto. Mi sono vergognata e quindi è finito tutto. La vergogna per me è un segno.

  5. 5
    Rossella -

    […]Rappresenta il limite oltre il quale non riesco ad andare. Mi porta ad affidarmi a Dio. Questo atteggiamento mi ha sempre frenato perché fondamentalmente sono interessata anche a vivere momenti di qualità al di fuori delle lenzuola… questi per me non possono essere momenti convenzionali. Non giudico nessuno, ma prendo atto del peso che m’impedisce fisicamente di manifestare i sentimenti di una donna. Per sollevarlo dovrei fare una fatica che non mi consentirebbe di mettermi in una posizione d’ascolto della parola. Per me c’è anche questo risvolto religioso. Non mi colpevolizzo perché nel campo della vita capisco quando non è il caso di accavallarsi. Quando non ci arrivo, per sono umana e mi voglio fare la ragione, il “lunedì” mi sento stanca. Tipo processo di Biscardi. Devo restare estasiata dall’uomo che mi sta al fianco. Mi deve letteralmente togliere la parola. A quel punto trovo dentro di me tutta l’energia per mettermi in movimento. Altrimenti la mia “morte” è stare buttata da qualche parte. Lì trovo la pace e mi dimentico tutti problemi. Da un uomo mi aspetto tanto in termini di rispetto perché per conservare la mia femminilità ho bisogno di restare in questo stato.

  6. 6
    Rossella -

    […]Per questa ragione non sono mai riuscita ad emanciparmi dalla famiglia paterna. Nessuna imposizione, poche regole e tutta la libertà di seguire il mio sesto senso. Io non sono la donna che si prende la propria vita in mano e va… assolutamente no. Per un viaggio, per portare avanti una passione… ma nel privato non riuscirei a trarne profitto.

  7. 7
    Itto Ogami -

    Tu, come altri giovani maschi italiani, rappresenti la NON essenza dell’uomo forte, cioè di quello che sa come “mettere a posto” una donna.

    E non lo dico con cattiveria, ma con rammarico.

    Prima di tutto:

    1) lei non era vergine, è stata con un altro. Quindi è già OUT
    2) anche ammesso di volerla recuperare, non esiste proprio che possa anche SOLAMENTE PERMETTERSI di pensare al suo ex.
    3) ulteriore dimostrazione dello zero è la “mancata” presentazione quale fidanzato ufficiale.

    Se io fossi al tuo posto, la chiamerei e le direi: “arrivederci, ho cambiato idea, non vali tanto da starti dietro”. E me ne cercherei un ‘altra , meglio in ucraina. Posso garantire che sono ottime (non in città, ma nei villaggi rurali).

    Ma tanto tu non farai NULLA di quanto ho scritto, e sarai condannato a soffrire parecchio.

  8. 8
    Roberto -

    Non esiste una risposta univoca in queste situazioni, purtroppo però posso portarti la mia esperienza che non va certo a tuo favore, situazione identica solo che io ero l’ex. Ti dico onestamente, il rischio che corri è che in te ha semplicemente trovato per il momento quello che il suo ex non le dava più, ma non prova nulla di più, pure se la vostra storia è un “ti amo” continuo. L’amore non è un interruttore, si può essere amici tra ex, ma dopo tanto tempo di distacco, se oggi ti lasci e domani sei amico, stai solo fingendo, in realtà si girano intorno perchè in cuor loro si stanno dando un’altra possibilità. La mia ex mi lasciò, qualche mese dopo iniziò a frequentare un altro e me lo disse tranquillamente, per mesi e mesi, a lui raccontava le stesse identiche cose che vengono raccontate a te, in realtà noi oltre a cercarci, ci concedevamo uscite a lume di candela e nottate sotto le lenzuola. Le donne ci riescono molto meglio di noi a fingere, passava la notte con me, qualche ora dopo era a cena con lui, io sapevo tutto, la versione che conosceva lui è la stessa che è stata riportata a te, il copione è sempre lo stesso “donna finta sicura di se stessa, che ti dice che è lei che ha lasciato quindi non c’è pericolo di ricaduta”, in realtà ci è già ricaduta, questo è il rischio che si corre quando si entra nella vita di una persona che ha altro per la testa, è certo che ti ha tradito già, poi magari sceglierà lo stesso te, deciderai te se accettare le corna dei primi…

  9. 9
    unpic -

    sei la ruota di scorta

  10. 10
    Aurora -

    Da donna ti dico, fai una frullato delle risposte di michelle e roberto, ed ecco che avrai la risposta ai tuoi dubbi, come dice roberto si continuano a frequentare altro che amicizia, sono sicuramente già andati a letto, se in loro scatta nuovamente (può succedere dall’ oggi al domani) quella fiamma che sembra assopita, ci metterà un secondo a mollarti, così come in realtà può accorgersi che sei te quello giusto ma per farlo dovrai sottostare a mesi di tradimenti. Allora qui entra in gioco la risposta di michelle, poniti la domanda “la situazione ti fa star bene?” non è importante cosa fa lei, ma se a te sta bene quello che fa, se pure ti avesse tradito, a te va bene? Non stare qui a chiederti se è giusto, o non chiedere spiegazioni a lei, non è importante il perchè ti tradirà sicuramente, ma se a te sta bene. Cosa vuoi che ti risponde una donna messa alle strette? Di stare tranquillo, nessuna donna che ti ha conosciuto da qualche mese ti guarderà negli occhi per dirti vado a letto con l’ex, forse la sincerità viene riservata a chi ha condiviso molto con lei (appunto il suo ex) che sicuramente sa veramente come stanno le cose.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.