Salta i links e vai al contenuto

L’utopia della giustizia italiana

Lettere scritte dall'autore  

Qualcuno cortesemente può prendersi cura di quanto in appresso:
Spero che vogliate darmi spazio e chiarire alcuni dubbi.
Sono un cittadino italiano che ha avuto la sventura di incappare nella macchina della giustizia, vengo al dunque.
– Ero un dipendente INPS, sono stato licenziato due volte ed altrettante volte reintegrato. Non sono mai stato sentito da nessuno (tranne che dal giudice civile).
Sono stato inviato a giudizio penale conclusosi con la prescrizione (ed anche qui mai sentito da nessuno né giudice né polizia giudiziaria)
Segnalato alla Corte dei Conti di Napoli (senza mai essere stato sentito) . Ovviamente condannato a risarcire un danno di circa 1.200.000 euro
Proposto appello innanzi la terza sezione di Roma (confermata condanna e dichiarando che il giudizio civile presso il Tribunale di Nola sezione lavoro passata in giudicato anche per l’appello ERA ininfluente). Proposto ricorso per revocazione ai sensi dell’art. 95 comma 5 cpc viene confermato il precedente appello se pure si riconosce che i due giudizi (sia quello del Tribunale di Nola che quello della Corte dei Conti sono isentici).
Ho chiesto i termini per proporre querela di falso contro il verbale ispettivo INPS e per ben tre volte rifiutato.
INFINE sono stato sottoposto contemporaneamente a giudizio presso il Tribunale di Nola (che mi ha assolto) Corte dei Conti e penale, sempre per i medesimi motivi. Ed il principio del ne bis in idem che fine ha fatto. La violazione degli art.24 e 111 della Costituzione che fine hanno fatto visto che l’unico giusto processo ove c’è stato il contraddittorio e sono stati sentiti i testi è quello di Nola.
Mi scuso se vi è qualche imperfezione letteraria ma è data dallo stato d’animo in cui mi trovo, mi stanno vendendo la casa all’asta e non so più cosa fare.
Se potete dare voce a questo caso vi ringrazio anticipatamente e si inviano cordiali saluti
Alfonso Paolucci

Posso anche documentare quanto detto innanzi
il mio recapito telefonico 0823328129 o 3386858023
Se avete eventualmente bisogno di altri dati potete scrivermi alla mia mail alfpaol6@virgilio.it oppure all’indirizzo che è Via Barducci n.6 Caserta.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie - Lavoro

1 commento

  1. 1
    ALFONSO PAOLUCCI -

    come fare per leggere i commenti alla mia lettera. Grazie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili