Salta i links e vai al contenuto

Tradimento e perdono

Ho 25 anni e mi trovo a dover prendere la decisione forse più difficile della mia vita… 4 anni fa mi sono sposata col mio ragazzo con cui stavo già da 5 anni e abbiamo avuto un bambino… purtroppo per tutt’una serie di motivi quello che doveva essere il periodo più bello della nostra vita si è trasformato in un incubo. Ci siamo imbattuti in un qualcosa più grande di noi e avendo poca esperienza non siamo riusciti ad affrontarla… a questo sono seguite litigate su litigate che hanno portato ad un allontanamento. Quando finalmente ci siamo accorti che le cose andavano veramente male con molta fatica abbiamo cercato di prendere in mano la situazione e di migliorarla, ma ciò risultava molto difficile. Lui iniziò ad andare via spesso per lavoro per lunghi periodi e dopo una trasferta molto lunga durata 6 mesi dove lui tornava a casa soltanto qualche fine settimana ho scoperto il tradimento durato da quello che lui sostiene non + di 15 giorni… mi è caduto il mondo addosso anche perché finalmente le cose stavano andando meglio e avevamo trovato un po’ di serenità, quella serenità che ci mancava da tantissimo tempo. Prima che ciò succedesse pensavo che se mi avesse tradita sarei andata via di casa, ma la mia reazione è stata tutt’altra, non ce l’ho fatta nonostante mi sentissi una stupida. Ancora adesso dopo qualche giorno sono molto combattuta e non so veramente cosa fare… andare o restare?
Ho sempre pensato nella mia vita che l’amore potesse far superare ogni cosa, ma ora mi chiedo se sia veramente così. Ho amato dando l’anima e questo ha portato all’unica cosa che non avrei mai voluto accadesse nella mia vita. Mi ha detto di essersi pentito, che io non me lo meritavo e che questo gli ha fatto capire quanto io fossi veramente importante per lui… ha risvegliato quel qualcosa che forse prima era stato sepolto dai mille problemi. Ora mi chiedo… vale veramente la pena riprovarci? Può un tradimento portare qualcosa di buono? Sarò in grado di perdonarlo fino in fondo? Non so neanche se possa servirmi una pausa di riflessione…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

38 commenti a

Tradimento e perdono

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    colam's -

    Bella domanda. Sono giovane padre anche io ed ho gia’ deciso che se mia moglie mi tradisce io per il bene del pupo non la lascio (alla faccia dei soliti “ma devi essere felice tu”, “ma il figlio poi capira’” ecc). Pero’ non e’ facile.

    Esiste eccome la crisi di coppia post parto. Esiste il dolore e la ferita del tradimento. Una traccia rimane ma si puo’ anche ricostruire dopo una grossa delusione. Non si e’ più spensierati, ma forse si puo’ amare in modo più maturo.

  2. 2
    Ezio -

    Ciao Joeynice, mi piace il tuo nick!
    Guarda io ti dirò come la penso: secondo me i tradimenti vanno gestiti con molta cautela.
    E’ chiaro che essere traditi sia una cosa orrenda, e il traditore è sempre ingiustificabile anche nelle ipotesi migliori.
    Però bisogna anche valutare che specialmente i maschi tradiscono senza voler fare del male alla persona tradita, senza malizia, spesso lo fanno per debolezza psicologica, o per insicurezza. I maschi soffrono parecchio la perdita del ruolo di “capo” e questo li può indurre secondo me a tradire.
    Io penso che se il traditore si innamora dell’ altra e non si pente, è chiaro che c’è poco da fare; se il traditore non si innamora sia che si pente o che non si pente c’è ugualmente poco da fare perchè è il classico tipo da scappatella e o si impara a conviverci o lo si lascia; se invece il traditore SI INNAMORA E POI SI PENTE è il caso di rifletterci almeno un po’ prima di lasciar perdere con lui perchè questa persona ha fatto un percorso molto lungo.
    Prima di tutto ha capito la differenza tra innamoramento e amore: se si è pentito ha capito che il legame d’amore che c’era con la prima persona resta più importante del temporaneo innamoramento che ha avuto poi, inoltre il pentimento segue ad un grande dolore, quello di non aver potuto porre rimedio prima ad una cosa che si sarebbe voluta evitare una volta fatta. Il dolore che causa il pentimento purtroppo è come una tortura medioevale perchè si sa che non si può più tornare in dietro e che ci si è messi nei guai con le proprie mani.
    Insomma tu vedi, per questa volta perdonalo, io sono ateo, ma riconosco che il perdono una volta nella vita può essere una cosa di un valore inquantificabile, e questa volta nella vita in cui si può perdonare è quando una persona che ami ti tradisce per la prima e unica volta. In questo caso secondo me per sicurezza, visto che non sapremo mai i veri motivi che l’hanno spinto a questo atroce e vile atto, solo per questa unica volta, per essere sicuri di non sbagliare noi, possiamo usare il jolly del perdono.
    Ma non è semplice così come dirlo, io capisco anche perfettamente chi non ci riesce e non lo biasimo, i traditori non si meritano niente, neanche il perdono…dipende dalle persone, dai casi, dalle circostanze, dalla fortuna, da tante cose.
    Ciao

  3. 3
    David86 -

    Ciao joeynice, mi dispiace molto per quello che ti è successo, più o meno capisco quello che ti è successo perché ci sono passato anch’io, non vivevamo ancora assieme, è differente ma le sensazioni credo siano molto simili. Era la mia prima vera storia, ed essendo innamorato, ogni qualvolta mi si presentava un’occasione per tradirla, non ti nascondo che la tentazione c’era, ma alla fine mi dicevo : ma perché devo farlo? Lei mi dà già tutto, che bisogno c’è? La pensavo e non proseguivo. Resto dell’idea che se io sono un maschio e riesco a ragionare, tutti possono farlo. Quindi dal mio punto di vista non esisterebbe perdono, mi farebbe schifo anche solo toccarlo. Non so forse hai una forza superiore alla norma, pensandoci con calma visto l’amore che provavo, al momento forse l’avrei anche perdonata, ma avrei vissuto perennemente in uno stato di umiliazione, di paura, sospetti, gelosie ecc. E credo che per l’amore verso me stesso non ne valga la pena, stare insieme significa qualcosa di bello, buono e soddisfacente, se invece diventa triste, pauroso non ne vale proprio la pena. Un tradimento non porta mai qualcosa di buono, forse solo in apparenza, ma sono sicuro che tra 10 anni la tua ferita sarà ancora aperta e brucerà ancora tanto.

  4. 4
    joeynice -

    Non pensavo di ricevere risposte subito quindi ringrazio chi in qualche modo sta cercando di aiutarmi. Premetto che io fino ad ora non sono riuscita ad andare via non per mio figlio…anche se questa può essere una scelta giusta da parte di un padre o madre che sia (perché i figli sono probabilmente la cosa più importante della nostra vita)…ma semplicemente perchè io continuo ad amare moltissimo mio marito e il pensiero di poter vivere senza di lui mi toglie il fiato…vi sembrerà assurdo ma è proprio così.
    Il problema è che finalmente adesso ho quello che da anni ho sempre sognato di avere…il suo amore, lui si è reso conto di quanto io sia importante nella sua vita e sembrerà pazzesco ma questo è scattato in lui proprio quando io ho scoperto la verità e lui ha confessato. Ha detto come sostieni tu Ezio, che se l’ha fatto non era per farmi del male e le sue motivazioni sono state: lei mi piaceva fisicamente (in quanto più magra di me e con un bel fisico); le cose tra noi non andavano benissimo, io mi ero arreso pensando che non si potesse più recuperare quel rapporto che ci ha sempre uniti e portati al matrimonio; c’era la curiosità di provare altro perché nella mia vita ho avuto solo te…infatti noi siamo insieme dall’età di 16/17 anni.
    Ecco lui non si è innamorato dell’altra, anzi adesso se io lo lasciassi non ci tornerebbe neanche insieme a lei…mi ha detto che questa ragazza è l’esatto opposto di me e si è reso conto che non era quello che voleva nella sua vita, non gli è piaciuto quello che ha fatto in quanto non gli ha dato niente solo sofferenza fin quando non l’ho scoperto e non crede lo rifarebbe più.
    Altra cosa che non riesco a spiegarmi e come può un rapporto migliorare dopo un tradimento? Non avrei mai pensato potesse accadere e invece è come se dopo tanto tempo ci fossimo ritrovati…ecco perché la tentazione a perdonare e rimanere è fortissima…non so però come potranno andare le cose dopo e questo mi spaventa…non vorrei ricevere un’altra delusione….sarebbe troppo dura…

  5. 5
    elisabetta -

    Per esperienza avvenuta a gennaio dello scorso anno,
    ti posso dire che ci sono quei casi in cui il tradimento in teoria
    dovrebbe rafforzare il rapporto perchè ti fa capire che la persona che
    ami davvero è quella che hai sempre avuto al tuo fianco e che vuoi per
    stress, vuoi per noia o altro, hai finito per dare inevitabilmente per
    scontata.
    Anche io ho subito un tradimento lo scorso anno, mi ha fatto male, ma
    sia a me sia a lui questo ha insegnato molto, soprattutto a farci una
    sana e consapevole autocritica….

    Il che non guasta mai.

  6. 6
    Qualita -

    Abbiamo affrontato gia’ questo argomento in un tema che aveva proposto gmail ,”nascondere un tradimento” in cui io ritenevo che il perdono si debba dare solo se il partner ammetta subito di aver tradito con sommo pentimento e non che venga scoperto dalla partner.
    Perche’ oltre al digerire la scoperta di un pentimento bisognerebbe fare i conti con la perdita della fiducia verso il partner.
    Per conto mio ,,,si deve perdonare solo un tradimento che viene confessato dal marito se quest’ultimo ritiene lo abbia fatto solo per
    come dice lui:
    “Mi ha detto di essersi pentito, che io non me lo meritavo e che questo gli ha fatto capire quanto io fossi veramente importante per lui… ha risvegliato quel qualcosa che forse prima era stato sepolto dai mille problemi”.
    Ed ammesso che sia davvero servito a capire quanto sopra.
    Ma per ogni pentimento ci deve essere una riconquista di quello che si e’ quasi perso “la delusione del partner e la fiducia”.
    joeynice io non interromperei un matrimonio per un solo tradimento…pensa per un attimo se fosse accaduto a te mentre lui non c’era…credo che comunque se ci si pente veramente bisogna dare un’altra possibilita’ (solo una ) ,Quindi a poco a poco se il vostro amore ha delle basi solide ,lo supererete…Poi ognuno di noi capira’ se, se la sente o meno.Adesso a te la scelta.
    Auguri.

  7. 7
    Ramy -

    Ciao!mi dispiace davero per questa sofferenza tremenda!anche io sono stata vittima di un tradimento da mio marito!io lo scoperto proprio qui su questo sito.Lui chiedeva a questo sito un consiglio come deve fare chiedeva aiuto!che e sposato da 7 anni,che con me non andava piu bene e che nel fra tempo lui ha preso una cotta per una 23 anni rumena.Anche io sono rumena da 10 anni ormai in Italia con una bambina di 8 anni.Tutto succedeva a Padova lui una volta al mese andava su in veneto gli si tratteneva una settimana per lavoro cosi diceva.Io nel 2006 mi sono trasferita in Abruzzo perche non avevo nessuno a Padova pero qui in Abruzzo ho i miei suoceri che mi tengono la bambina e io posso lavorare .Lui viveva con me acasa dei suoceri pero ha continuato andare in veneto perche non si e mai stacato da bella padova.Io si per il bene mio della mia bambina ho fatto questa scelta.Mio marito si divertiva alla grande,andava a ristorante,pub con amici non con me e la sua figlia.Io a lavorare a mantenere lui ,le spese,debiti e guarda che viene fuori un tradimento.Tra me e mio marito non andava piu perche lui non lavorava non faceva piu niente ,quindi tanti litigi .Anche io mi ero allontanata ma nemeno non mi era passata per la mente lo tradisco perche io avevo tante cose da fare,lavoro casa etc.Il maschio sembra che aspetta dietro al l’angolo il tradimento nel momento quando tra due persone non va piu.Non tutti lo fanno pero 90% si.Io non lo perdonato perche non mi fido piu.Le cose non sono migliorate per niente.Lui vive a pdova da solo perche vuole diplomarsi!Sarà!vivevo accanto a lui con paura,ti tornano in mente tutto puoi non ha fatto niente per cambiare le mie paure etc.E brutto,e triste!Ma la cosa piu bella e la mi figlia e il mio lavoro.Anche io volevo scapare ma dove vai quando da parte mia non ho nessuno in italia.Io non ti consiglio niente segui il tuo cuore tutto qui.In bocca al lupo!

  8. 8
    David86 -

    @Elisabetta/ joeynice : non riesco davvero a capire dove trovate la forza, anzi più che la forza quando lui è fuori per lavoro o per altro e voi non ci siete, come state? A cosa pensate? Non vi prendono quei momenti di panico dove non fate altro che immaginarlo con qualcun’altra? Io ne ho parlato anche prima con un mio collega (parecchio donnaiolo), e mi ha ribadito un altro concetto, preso dalla parte di chi tradisce come lui ha fatto, mi ha detto : “Ci tenevo e amavo le ragazze che frequentavo, ma quando capitava l’occasione giusta non mi sapevo controllare. Nei casi in cui mi hanno scoperto e perdonato mi sono sentito proprio così, ho capito il mio errore, me ne sono pentito, e il rapporto è decisamente migliorato, così come le attenzioni e il dialogo. Ma questo succede per senso di colpa, mi sentivo una mer…a per due mesi, ma….. se nel giorno più buio mi si presentava un’ulteriore occasione? Ovvio che la coglievo! Il lupo perde il pelo ma non il vizio, purtroppo è vero. Io sono il primo a dire che il perdono è necessario, che tutti possono sbagliare ecc. ecc. ma ragazzi, si possono sbagliare miliardi di cose ed è giusto pretendere anche il perdono, ma ci sono altre cose, poche cose, come i valori, chi tradisce famiglia, amici, compagno/a, non ha scusanti, era in grado di intendere e di volere, l’ha fatto e a voi non ha pensato. Poi torna come un cane bastonato e voi date nuovamente tutto? Scusatemi ma non sono per niente d’accordo.

  9. 9
    p -

    Il tradimento di un ‘lui’ in trasferta per mesi e di una ‘lei’ sono molto diversi, a quello in questione io non darei più peso che se si fosse chiuso in bagno da solo…
    Trovo molto più importante e dirompente il sentimento che avete riscoperto…
    Dimenticate tutto, amatevi come quando vi siete conosciuti! ; )

  10. 10
    joeynice -

    David86 è proprio questa la mia paura, già quando era via prima non riuscivo ad essere tranquilla ora penso sarebbe peggio…ma cosa posso fare? è vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio sono d’accordo ma spero che questo non sia per tutti davvero così….
    oggi sono passati esattamente 6 giorni da quando ho scoperto la verità e continuo ad immaginarli insieme, non riesco a capire come possa averlo fatto. Mi ha detto che tutto è iniziato con un bacio…perchè allora non si è fermato e ha continuato per più giorni senza pensare un minimo a noi…
    Il mio cuore mi dice di rimanere, ma la mia testa non ne è tanto convinta…

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili