Salta i links e vai al contenuto

Stato confusionale tra mente e cuore

Lettere scritte dall'autore  Ohana

Salve sono Lusi, ho 21 anni e sono fidanzata con un ragazzo di quasi 25 anni da 6 mesi e mezzo. Ultimamente sono confusa in merito i miei sentimenti per vari avvenimenti e vorrei dei consigli..
Inizialmente ci siamo conosciuti grazie alla mia migliore amica, mi disse che era un ragazzo speciale e bravo anche per la sua storia alle spalle in merito alla sua adozione. Io non mi sono mai fatta il problema di ciò (o almeno non allora), ci sono uscita e in seguito ci siamo fidanzati subito dopo la quarantena. Con il passare del tempo era la persona più bella e buona che io avessi mai visto (come è solito nelle relazioni), dopodiché come tutte le coppie abbiamo iniziato a discutere per la sua gelosia, e fin qui tutto normale. Per non portarla alla lunga sono andata a stare un po’ da lui perché i miei sono lontani, fuori regione, abbiamo iniziato a discutere più spesso. Un giorno mentre si stava per fare la doccia gli ho preso il telefono e giocando gli ho detto “chissà con quante ragazze parli haha” lui arrabbiandosi mi insegue ed io ridendo faccio finta di buttargli una pacca e lui mi mena uno schiaffo in piena faccia facendomi rimanere di sasso. Continua ad arrabbiarsi, dopo tutto ciò mi chiede scusa piangendo dicendo che lui è buono e che non ha mai alzato un dito a nessuno ed è stato l’istinto a farlo, promettendomi poi che non l’avrebbe più rifatto. E così fu.
Dopo un breve periodo iniziava a cuocere lentamente la mia testa con ragionamenti contorti che mettevano in discussione me, la mia famiglia, dandomi colpa anche del rapporto un po’ astio tra lui e il padre adottivo dicendo che preferiva me a lui, quando ho solo fatto la ragazza educata per farmi accettare.
In ogni litigio mi sentivo sempre dire dai suoi genitori che l’hanno sempre assecondato in tutto “Ora gli passa dagli tempo.” , Ed io ogni volta a ingoiare sassi per i suoi atteggiamenti inconcepibili, ma l’ho amato alla follia comunque.
Una notte ha iniziato a parlar male del mio vecchio stile di vita religioso senza alcun motivo, finendo poi per offendermi, io gli ho preso il polso dicendo che non doveva parlarmi così e lui si alza e inizia a buttarmi gli schiaffi come se non ci fosse un domani e con lo sguardo cattivo mi diceva “basta” a bassa voce per non farsi sentire dai suoi genitori che dormivano, in tutto questo mi ha stretto il collo 3 volte, mi ha presa anche per i capelli da entrambi i lati strattonandomi e dicendo basta, ma in realtà non stavo parlando per niente subivo tutto ciò che stava facendo, io con la faccia bollente per gli schiaffi e piangendo dicevo che l’avrei detto ai suoi genitori, lui si volta e inizia di nuovo dicendo che non l’avrei detto a nessuno e che dovevo mettermi a letto e dormire. Io per il dolore grido basta che mi stava facendo male e si alzano i suoi genitori. La notte stessa essendo epilettica mi viene una crisi per il troppo stress e agitazione. La mattina dopo mi alzo con un ematoma in faccia dove mi sono portata un livido all’occhio e allo zigomo per settimane. Dopo tutto ciò l’hanno caz*iato dicendo che se l’avesse fatto di nuovo l’avrebbero cacciato di casa ecc ecc, io non ho fatto nulla, non l’ho denunciato e altro.
Il giorno dopo ho detto ai miei genitori che ero caduta per la crisi e mi ero fatta un occhio nero. Lui mi ha chiesto scusa e perdono piangendo, dicendo tutte le cose che ogni ragazza vorrebbe sentirsi dire, ed io come una stupida sono rimasta, ma so che qualcosa in me è cambiato radicalmente essendo dalla ragazza dolce e appiccicosa, ad essere restia e impaurita. È un tipo affettuoso, dolcez gentile, premuroso, mi ha trattata davvero come una principessa non facendomi mancare nulla ma dopo è diventato instabile, irascibile, a volte bambino, volubile cambiando idea da un momento all’altro, facendosi perennemente le paranoie di ogni tipo nei miei confronti, in tutto ciò io mi sono allontanata dalla mia famiglia e iniziato a studiare con lui per fare università insieme nel 2021. Da quell’evento me ne sono andata dai miei genitori, dove potrei vivere qui a casa mia e iniziare a lavorare anziché stare da lui senza far niente aspettando non so cosa prima di studiare, e sono ancora qui tutt’ora; da quando sono partita non ha fatto nulla per apprezzare il mio gesto rimanendo comunque accanto a lui, quando glielo facevo notare diceva magari “non è vero lo vedo. Ora non sto facendo nulla” dopodiché iniziava a pretendere e a lamentarsi che le cose andavano male e se continuavamo cosi, essendo restia e non più dolce come prima, le cose non potevano andare.
Io ho sopportato per giorni, giorni e giorni tanto da soffrire di reflusso, colite e mal di testa per lui, gli ho detto che volevo finirla qui e che meritavo di più. Ora ha contratto il virus e lui con la scusa voleva che gli rimanessi accanto iniziando a dire “mi manchi, ti amo, voglio solo te ecc” piangendo. Da quel giorno però i miei sentimenti sono cambiati, sono confusa ma so che lo amo tutt’ora alla follia. Non so come mi ci vedrei con lui perché ho paura e altri aspetti del suo carattere non mi piacciono e secondo me e i suoi genitori lui è segnato per la sua adozione. Ora ho detto che ho bisogno di tempo per pensarci e non ci stiamo sentendo più e mi ha detto di cercarlo solo per fargli sapere la scelta.
Sono confusa e non so se farmi sopraffare dai sentimenti o dal cervello. Perché il cuore dice vai da lui ma il cervello dice lascialo resta con i tuoi.. aiuto.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Stato confusionale tra mente e cuore

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

8 commenti

  1. 1
    Captain+Rhodes -

    Stai alla larga da questo tizio. È un idiota. Non ha tutte le rotelle a posto. Non c’e altro da dire

  2. 2
    Yog -

    Data la descrizione del tuo ambiente di origine e di quello in cui sei finita, io ti consiglierei di NON acoltare nè cuore, nè cervello e – seguendo piuttosto la milza che è un organo sottovalutato e ritenuto freddo, ma affidabile – trasferirti serenamente in una Casa Famiglia gestita da qualche Ente Umanitario per il quale devolviamo il 5 per 1000, che – francamente – per quanto mi riguarda son bei soldoni.
    Almeno stai al sicuro, ti danno un pasto (astici anche no, di solito si va a minestrone e trippa) e, se giri con la faccia gonfia e gli dici che sei caduta, magari NON ci credono e vanno loro a sporgere denuncia.
    Leva le tende subito, sei partita male e finita peggio.

  3. 3
    Golem -

    Quel “cuore” non funziona. Mettiti in lista per un trapianto cardiaco. E che ti serva da lezione per il futuro, visto il risultato. Al primo segno di violenza, rimanda l’elettrodomestico al rivenditore, a maggior ragione quando è in garanzia. E cambia marca. I casi umani, raus.

  4. 4
    Suzanne -

    Anche se sei giovane, lo sai benissimo cosa devi fare. Taglia completamente e cerca di tutelarti perché questi tizi diventano ancora più pericolosi dopo aver perso il loro giocattolo. Rivolgiti a un consultorio o allo psicologo della tua asl.

  5. 5
    Bohemien82 -

    “era un ragazzo speciale e bravo”

    È speciale e bravo e ti ha dato uno schiaffo , figurati cosa poteva fare se solo non fosse stato speciale o bravo….

  6. 6
    Bottex -

    Vuoi il mio consiglio? Ascolta SEMPRE il cervello e MAI il cuore. Anche se a volte facendo così si soffre all’inizio, difficilmente si arriva poi a pentirsi di questa decisione. Rileggiti poi bene il commento n.1, che riassume benissimo tutta la situazione. Quel ragazzo ha chiaramente dei problemi, di sbalzi d’umore e simili. Più lontano gli stai meglio è. Se ti ha già fatto tutto questo in 6 mesi, figurati che cosa potrebbe fare dopo. I suoi genitori farebbero bene a farlo vedere da uno bravo invece di limitarsi a minacciarlo. E tu non ascoltare mai più le sue scuse e i suoi pianti; concentrati sulla tua vita, studia e pensa a te stessa. Quando poi ti sarai ripresa, potrai cercare un altro se ti va. E comunque, rimane molto meglio vivere con i tuoi genitori che con uno che ti mena. Saluti.

  7. 7
    Ohana -

    Grazie per i vostri Consigli.. oggi ho preso la decisione definitivamente seppur mettendolo già al corrente, di lasciarlo definitivamente..

  8. 8
    Bottex -

    Brava. E mi raccomando: niente ripensamenti o spiragli aperti. Chiudi con un bel taglio netto e troncando tutti i contatti.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili