Salta i links e vai al contenuto

Come si può sparire dopo una storia d’amore?

Lettere scritte dall'autore  

Caro direttore,
ancora adesso quando squilla il telefono spero sia lui, ma ormai so che non sarà così.
Sono stata lasciata dopo 6 mesi con una frase che sembrava ormai una cantilena: voglio stare da solo per pensare solo a quello che devo fare ( fra un mese e mezzo ha gli orali di un concorso per lui importantissimo, ma non mi ha detto che dopo essi le cose cambieranno, come invece disse la volta precedente).
E per avere questo straccio di spiegazione ho dovuto aspettare una settimana di silenzio prima della quale aveva promesso di chiamarmi. Io ero sicura mi avrebbe chiamato, mi fidavo totalmente di lui, ma dopo un po’ che non lo faceva mi chiedevo: ma è sempre la stessa persona?
Lui, che mi chiamava ogni sera, dolce, come può cambiare cosi all’ improvviso?
Esasperata lo cerco, e non risponde al cellulare, sono costretta a inviargli un sms per capre la situazione, temendo che invece di chiamarmi avrebbe risposto a quel maledettissimo sms mentre io avevo una voglia matta di sentire la sua voce. Risponde con un sms in cui più che scrivere a me sembra scrivere un tema di quei maledettissimi concorsi, un sms freddo, distaccato.
Il giorno dopo lo chiamo, e a voce non riesce a mantenere quella freddezza e è di nuovo dolce, scherzoso, sciolto, mi ribadisce il fatto senza approfondirlo, come una scusa poco creduta, mi dice di sentirci, di chiamarlo. E io so che non lo farà e infatti non l’ ha fatto. Gli chiedo: non è che c’è un altro motivo? E lui capisce che mi riferisco a un’ altra e fa: no, no tranquilla! Come se fosse l’ ultima cosa cui dovevo pensare. Ora mi sta vendendo il dubbio se ci fossimo intesi.
Perché sparire, non dare spiegazioni e poi di nuovo sparire dopo che le hai date? In nome dell’affetto che può’ provare per me come può’ non volermi più sentire? La mia piccola mente pensa che chi fa così è perché ha la coda di paglia, che abbia un’ altra, ma vorrei sentire persone più mature se hanno vissuto o conoscono storie di persone che decidono di toglierti dalla loro vita così, senza rimpianti.
Volevo aggiungere che molti penseranno che lo studio sia una scusa, ma vi assicuro che la sua felicità dipende dal concorso e spesso durante la nostra storia mi aveva detto di non riuscire a conciliare lo studio e me.
Ma anche non stando insieme, perché sparire?
Grazie delle risposte

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti

  1. 1
    pucioladoro -

    Primo commento che ti faccio è che sicuramente questo atteggiamento che lui sta assumendo, non è per niente coerente e penso che sia palese questa constatazione.

    Se lo studio per lui è così importante da arrivare a lasciarti, vuol dire che non è una relazione quella che lui vuole in questo momento e pure questo mi sembra palese.

    Non si sta comportando bene, scappare o sparire dai problemi non serve né tanto meno fa giungere ad una conclusione. E’ il tipico atteggiamento di chi non vuole affrontare una situazione, di chi non vuole ammettere certe proprie scelte in maniera diretta. Lo fa nella maniera più facile per lui e però, non è giusto. Con tutto il rispetto per i suoi impegni di studio, ha il dovere di spiegarti che succede.

    Per esperienza personale, ti consiglio di lasciar stare chi ti dice di lasciarlo perdere; pretendi spiegazioni, incontralo, o fa in modo d’incontrarlo e parlaci faccia a faccia. Penso sia meglio anche per te, così dopo puoi davvero lasciarlo perdere senza pensieri o senza rimpianti, rimorsi…Oppure che ne sai, si aggiusta la situazione. Però fallo, fidati, te ne potresti pentire.
    Forza!

  2. 2
    vito_Cha -

    lui si comporta cosi pensando che è meglio per te, nel senso, pensa che comportandosi da emerito str***o ti possa aiutare a dimenticarlo prima..è dura lo so, è stata dura anche per me digerire questa stessa situazione che stai vivendo tu adesso.. solo che io sono stato testardo, sono andato a fondo scoprendo il tradimento… dopo tre anni che stavamo assieme, e ti crolla il mondo addosso.. è una brutta storia lo so, ma è la più probabile..
    chi lascia deve assumersi le responsabilità della rottura, lasciare in effetti è piu difficile, ma non si rendono conto che comportandosi cosi, ci lasciano tanti dubbi, tante domande a cui non riceveremo risposta e ci stiamo mille volte più male, e noi non possiamo farci niente, e con il passare del tempo, ti renderai conto che delle sue scuse, e delle sue risposte non te ne fai più niente, perchè cmq il suo atteggiamento vale piu di mille parole.. non vuole stare più con te o perchè ha un altra, o perchè cmq si è stancato di te, cosa che sarebbe capitata a prescindere dal tuo comportamento. ti consiglio sinceramente di iniziare a pensare a te stessa, fregatene di tutto, e inizia a pensare a vivere la tua vita con serenità. e se un giorno dovesse tornare (cosa che putroppo ogni tanto succede) devi solo ricordarti di quello che ti sta facendo passare, e come minimo ricambiare la cortesia con l’indifferenza più totale nei suoi confronti!! ti auguro in bocca al lupo mari! e scusami se sono stato troppo diretto!!

  3. 3
    katy -

    Spariscono!
    Spariscono e basta. Alcuni sono proprio così. Sono evanescenti, sono incorporei. 🙂
    A te sembra di averli al fianco, ma è tutta un’impressione.
    NOn ci sono mai stati, non c’erano.
    Non è che lui è sparito adesso.
    Non c’era manco prima.
    Scusami, non è per essere ancora più dura, ma sembra una lettera scritta da me.
    Stessi pensieri, davvero!
    Un abbraccione, sii tosta.
    Katy

  4. 4
    mary88 -

    Grazie ragazzi per le risposte, avete ragione, non gliene importa nulla di me!
    La spiegazione in teoria me l’ avrebbe data: “voglio stare da solo e pensare allo studio” ma non mi convince il fatto che sia sparito…
    e anche se vorrei fregarmene voglio chiamarlo un’ ultima volta per scoprire il vero motivo… la paura che abbia un’ altra mi logora ma perché ho così bisogno di scoprire? E’ il mio pensiero fisso, mi manca da impazzire, forse farò come vito_cha che indagando ha scoperto il tradimento, ma non riesco a restare ferma. Faccio bene?

  5. 5
    pucioladoro -

    Guarda…
    La tipica frase “Voglio stare solo” non solo è scontata e senza alcun senso, ma per la maggior parte delle volte non è nemmeno verità.

    Ti ripeto che per quanto potrà farti male sapere i veri motivi per cui la vuole finire qua, (perché purtroppo io temo che non siano queste le vere motivazioni per cui non gli va più di andare avanti per quanto tenga al suo studio e tutto quanto il resto) io credo che sia meglio per te che tu le sappia, per metterti il cuore in pace. Ho affrontato una situazione simile, e guarda…Fino al momento in cui non l’ho visto e non abbiamo parlato a quattrocchi, io stavo male e non riuscivo a rassegnarmi perché appunto volevo vederlo, volevo esser certa di quel che mi stava dicendo (che poi ‘dicendo’…Me le ha scritte per messaggio!) quindi per esperienza personale, ti dico che secondo me, è meglio che vai fino in fondo, per rassegnarti, per soffrire ancora un po’ ma poi metterci una bella pietra sopra e non pensarci più e poi un domani, quando davvero ti è passato tutto, ricordarla come un’esperienza che ti ha fatto crescere e ti ha fortificata.

  6. 6
    mary88 -

    Ciao pucioladoro,
    so che ” voglio stare da solo” può sembrare, giustamente, ai più, una scusa.
    Ma ti racconto un po’ di questo ragazzo per farti capire che ho i miei motivi per credere che una scusa non sia: è single da sempre, e da sempre ( da prima di stare con me) dice che non si è mai fidanzato proprio perché vuole pensare allo studio, non è tanto lo studio che gli preme tanto ciò che esso gli permette di raggiungere, ossia vincere un concorso che lo avvierà a una carriera militare che è la sola cosa che gli interessa veramente. Già nei periodi tranquilli della nostra storia mi diceva che vincere il concorso era l’ unica cosa che lo avrebbe reso felice, e che ora era infelice, per questo non riusciva a essere un “bravo fidanzato” con me, perché non aveva la testa. Mi diceva anche che preferiva perdere una relazione che il concorso e se soffrivo forse sarebbe stato meglio non iniziarla proprio la relazione.
    Ecco perché ora non mi stupisco che voglia stare solo! Non è pronto per un impegno sentimentale
    Ma credo però che l’ affetto non si possa bloccare quindi non capisco perché non gliene frega più niente di me tanto da non sentirmi più!

  7. 7
    aria85 -

    E’ un codardo,cara,come molti altri uomini!
    Anche perchè mi sembra di intuire che tu sia molto accondiscendente nei suoi confronti,il che gli da campo libero per fare i suoi porci comodi e poi,all’occorenza,tornare a farsi un giro,sicuro del fatto che ti troverà lì ad aspettarlo.
    Beh,sai che c’è?
    Che di vita ce n’è una e va vissuta nel migliore dei modi.ALmeno tocca provarci,no?
    Ognuno di noi si fa una bella scala di priorità.
    Ora,freghiamocene un po’ della sua scala di priorità…pensiamo alla tua.
    Quali sono le tue priorità?
    Cosa desideri avere,realizzare?
    Se devi impegnare il tuo tempo,il tuo cuore,e anche il cervello (perchè serve,eccome) per cosa pensi valga la pena? E per cosa no?
    Dai una risposta a tutte queste domande (a te stessa,non a noi,s’indende…)e,credimi,molte cose ti saranno più chiare,altre più semplici…e vedi come ti parte bello,libero e sereno il vaffa…!
    Sapere o non sapere se ha un’altra oppure no,in realtà cambia poco…sarebbe solo il modo per trovare un capro espiatorio.
    Se ci tenesse a te (e voi due) non preferirebbe stare solo.
    Che questa solitudine sia vera o presunta poco cambia.
    Alla fine sempre dello stesso risultato parliamo!
    Fallo andare dove e con chi vuole…ora pensa a te!
    Mai dimenticare se stessi,ricorda!Neanche per amore!

  8. 8
    pucioladoro -

    Purtroppo e mi dispiace dirtelo, faccio fatica a credere al tuo fidanzato. Per carità, la tua testimonianza mi fa rendere conto che probabilmente è un ragazzo che vuole realizzarsi attraverso lo studio ed è probabilmente per questo che lo mette al primo posto, nulla da dire, per l’amor di Dio! Avessi io la sua stessa testa, di avere questa concentrazione, costanza e determinazione nello studio!

    Con tutto il rispetto del mondo però, ti dico che non si smette di voler bene ad una persona, né tanto meno la si vuole tenere lontana soprattutto se la si ama per questi motivi che, in confronto all’affetto ed all’amore, sono futili. Voglio dire, non è per che uno ha tanto da studiare o è molto concentrato su un qualcosa che riguarda il suo futuro lavorativo, smette di voler stare con una persona o addirittura smette di volerle bene! Ma che discorso è?! E poi scusami, ma tu non gli saresti stata vicino in quei momenti in cui era particolarmente preso dagli studi o comunque avresti rispettato i suoi spazi? Se è sì, non vedo questo “grande ostacolo” che abbiate fatto sì che lui non fosse un bravo fidanzato.

  9. 9
    pepe40 -

    Stò vivendo la stessa situazione, mollata dopo 8 mesi con uno stupidissimo sms nel quale mi dice anche “é da tanto che te lo dovevo dire ma non ho mai avuto il tempo”… ma se eravamo sempre insieme?! e fino alla sera prima continuava a dirmi quanto mi volesse… ma che persone sono queste quì? Fa male… ma conto di dimenticare quell’imbecille in fretta!

  10. 10
    MikyPV -

    Heila mary, ti capisco benissimo. Anch’io sto vivendo una situazione simile: esami, tesi, relazione, un mix micidiale per alcune persone 😉 !!! E’ troppo impegnativo mantenere queste cose assieme (?!) e quindi meglio lasciare la più aleatoria e quella (a detta di alcuni) meno importante (?!).
    La cosa peggiore è sapere che queste persone solitamente soffrono tantissimo per la loro scelta. Anche se non lo sai e non te lo dicono, è sempre così. E tu rimani impotente e spiazzato di fronte a tutto ciò, vorresti fare qualcosa ma non puoi, anzi, se fai qualcosa peggiori la situazione. E’ difficile. Non credo che lui abbia un’altra e, anche se fosse, si ripresenterebbe lo stesso problema anche con quella nuova. Sarebbe solo questione di tempo.
    Il problema, al momento, è solo suo (tu non ne puoi niente) e, se un giorno realizzerà che nella vita ci sono cose più importanti di un concorso, allora tornerà e sarai tu a dover valutare se ed in che modo ci saranno delle basi per ricominciare. Se non tornerà, bene, ti sei levata dalle palle un potenziale problema futuro. Pensa se, magari dopo anni di matrimonio e dei figli, ti riproponesse lo stesso discorso!!!
    Lo so, non è facile fare questo discorso e capisco benissimo la sofferenza siccome, ripeto, mi trovo nella stessa situazione. Allo stesso tempo però è facile farlo ad una terza persona. Fidati, tu hai solo che da guadagnarci. Pensa che hai tu le carte in mano ora. L’unica mossa da fare in questo momento è non cercarlo nel modo più assoluto (anche perché è fuggito per una sua ansia e la tua presenza -come pure la tua richiesta di spiegazioni- gliene crea di ulteriore) e vedere la sua reazione di fronte alla tua scomparsa. Se vuole ritornare, lo farà da sé, ed anche allora non gli dovrai chiedere alcuna spiegazione. Ti dirò, da uomo, secondo me prima o poi tornerà sui suoi passi. Fosse donna sarei molto più scettico. Ma mi raccomando, amici mai. Sarebbe una sconfitta per entrambi. Un saluto, M.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili