Salta i links e vai al contenuto

Sono una bambola?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao ragazzi, ho un dubbio da più settimane e vorrei qualche consiglio circa una situazione: qualche giorno fa ho litigato con il mio ragazzo, dopodiché lui si è organizzato per andare al lago, anche io non avevo molta voglia; si trattava di andare con suoi vecchi amici, che non conoscevo e non avevo voglia di vedere persone nuove, non ero dell’umore adatto. Siamo andati e sull’erba il mio ragazzo si è seduto di spalle a me, rivolgendo tutta la sua attenzione verso questa coppia. Rideva e scherzavano, mi avevano isolata ma non do la colpa a loro, non ci si conosceva, ma a lui che non ha fatto nulla per inserirmi nel discorso (premessa: eravamo entrambi arrabbiati da ore). A questo punto me ne sono andata a fare un giro lasciandoli lì, ero in posto che non conoscevo e lui non mi ha cercata per più di un ora. Quando si è fatta ora di andare mi ha scritto un messaggio chiedendomi dove fossi e una volta tornati in macchina abbiamo ripreso a litigare. Siamo molto giovani, ci capita spesso di litigare e per questo fatto abbiamo bisticciato giorni. Oggi gli ho chiesto com’è stato senza di me e lui mi ha risposto bene.. è stato bene mentre io ero sola in un posto che non conoscevo.. dal mio punto di vista ha preferito divertirsi con i suoi amici piuttosto che stare attento a me (i suoi amici erano la sua “migliore” amica col ragazzo). Non so come comportarmi, vorrei un consiglio.. io lo amo ma sono talmente delusa e arrabbiata che lo vorrei lasciare ma so che poi mi pento. Ho raccontato questo esempio ma mi sono resa conto che non è la prima volta che preferisce altro a me.. io soffro e non so che fare. Grazie per l’attenzione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    FREE -

    Ti sei riletta nella lettera? Sai scrivere in italiano? Siamo messi bene, se queste sono le nuove generazioni… spero tu sia straniera…

  2. 2
    ro -

    Cara Caida, si fanno certe cose quando si è giovani, quando il sangue ribolle nelle vene, quando l’orgoglio conta più di tutto…io ricordo quante volte, litigando un giorno si e l’altro anche, sono scesa dalla macchina del mio ragazzo (o lui mi faceva scendere) e lui, come il tuo ragazzo, che se ne tornava apparentemente felice ed indifferente dai suoi amici ed io a piedi con il muso lungo il bordo della strada tornare verso casa. Oppure arrivava sotto casa mia con la scatola di cioccolatini dopo l’ennesima litigata e ricordo una volta in cui glieli ho lanciati dietro urlando mentre lui andava via con la macchina e tutti i cioccolatini sparsi qua e la! Beh avrei una miriade di discussioni da raccontare ed anche di atteggiamenti crudeli da parte mia o sua che ferivano l’altro…ma ci amavamo e l’ho sposato quel ragazzo…. Ormai stiamo insieme in tutto da 20 anni (avevamo 18 anni) e litighiamo ancora oggi un giorno si e l’altro anche, ma sono certa che, anche se ci dovessimo un giorno lasciare (purtroppo oggi niente è scontato…), io non potrei amare un altro (ed anche odiare, viste le discussioni…:-) tanto quanto lui! AUGURI!!!

  3. 3
    Caida -

    Scusa, mi dispiace..

  4. 4
    pucioladoro -

    Ti penti di lasciare uno che preferisce stare senza di te? Hai un bel coraggio ad andare avanti con lui! Con uno che si è comportato in quel modo, non c’è né da pentirsi né da rimproverarsi di qualcosa… Bisogna lasciarlo e basta! Ma davvero, siamo arrivati a questi livelli?! Ti fai trattare in questo modo?! Mi dispiace soltanto che tu non riesca a reagire… Ma non c’è molto da dire… Consiglio che spero tu prima o poi, e spero più prima che poi, metta in atto: lascialo e liberati di ‘sto cretino!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili