Salta i links e vai al contenuto

Siamo innamorati ma lui non vuole lasciare la sua fidanzata

Lettere scritte dall'autore  sesonrose
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Golem -

    Bravo Bohem. Il cuore deve seguire la testa. A innamorarsi sono capaci tutti. Amare è tutt’altra cosa.

  2. 12
    Golem -

    “…E soprattutto se si ama non si lascia”.

    Ottimo Alisee. È talmente elementare che non servirebbe neppure rifletterci.

    Speriamo che prima o poi ci arrivino i “possibilisti”.

  3. 13
    rossana -

    Sesonrose,
    “La verità è che lui è sempre stato più simile a un fratello che a un fidanzato e io avevo bisogno della sua vicinanza.” – l’analisi che hai espresso nel post 8 mi sembra onesta ed equilibrata. ben allineata alla consapevolezza dei tuoi 25 anni.

    in questa epoca è per fortuna possibile crescere arricchendo la propria interiorità emotiva con utili esperienze. quando proverai per qualcun altro una forte attrazione fisica, da cui potrà derivare amore, è probabile che ti troverai un passo in avanti verso la piena maturità. ogni evoluzione ha i suoi tempi.

    altre domande: nei 5 anni che hai condiviso con il ragazzo che hai lasciato, hai provato per lui affetto o amore? ti rendi conto della differenza, ora? come la spiegheresti?

    poiché ti sei allontanata da lui, e non sei mai stata molto coinvolta emotivamente, senti di volergli ancora bene o sei pronta a dimenticarlo del tutto?

    ti ringrazio di avermi risposto sull’età. non sei affatto tenuta a farlo sulle altre domande che ti ho posto.

    un suggerimento: evita più che puoi in futuro d’inserirti in qualsiasi rapporto di coppia ancora in corso o appena concluso. spesso non ne deriva che sofferenza.

  4. 14
    Golem -

    Interessante la tua storia Seson. Io invece vorrei farti un’altra domanda. Riusciresti a viverti una nuova storia d’amore provando ancora dentro di te “emozioni” per il tipo con cui è finita quella precedente? E magari a 30/40 anni provare emozioni per altri dieci che si fossero succeduti, se le storie con questi non sono andate bene, ma finalmente hai trovato “quello” giusto?
    Così, giusto per sapere come lo vedi l’ammore a 25 anni.
    Ciao.

  5. 15
    alisee -

    Purtroppo conosco coppie che più che marito e moglie sono fratello e sorella.
    Per non parlare dei mariti che considerano la
    moglie una loro proprietà come fosse l’auto.

  6. 16
    Golem -

    …E l’auto come fosse la moglie. Si chiamano “oggettofili”.

  7. 17
    rossana -

    Alisee,
    condivido i concetti del post 15: l’affetto e la bassissima (per non dire nulla) attrazione sessuale residua subentrano in molte coppie abbastanza presto, spesso dopo la nascita di uno o due figli. terminato cioé il compito di riproduzione assegnato dalla specie, soprattutto alle donne.

    quanto al concetto di proprietà nei confronti della donna, questa si sta per fortuna un po’ smorzando nei giovani meno condizionati dal passato ma era ancora ben radicata negli uomini che adesso si stanno affacciando alla terza o alla quarta età.

    ho conosciuto una coppia che ha celebrato pubblicamente i 65 anni di matrimonio attorniata da figli e nipoti in festa e da compaesani in ammirazione. nel privato, invece, lei, vessata per l’intera vita, essendosi lui indebolito con gli anni, gli stava facendo pagare quotidianamente il conto della precedente attitudine prevaricante, conto tardivo ma salatissimo.

    sempre difficile, non solo in ambito amoroso, distinguere fra ciò che è reale e ciò che si vuol far apparire come tale! fra ciò che si pensa e ciò che si afferma, magari per quieto vivere o per consuetudine sociale!

    PS: per me non è sempre vero che chi ama non lascia. rimane invece indubbiamente vero che talvolta chi ama viene lasciato.

  8. 18
    alisee -

    Il senso della vita sono le emozioni,
    ma per molti la vita è sopravvivere giorno
    dopo giorno.
    A me piace essere me stessa, magari questo
    può crearmi problemi, ma di solito ne vengo sempre a capo.
    Poi è bello stare con persone positive.
    Purtroppo esistono anche persone invidiose
    cui non va bene se un altra persona è felice.
    Nella vita ci sono motivi per essere
    felici e altrettanti per essere infelice,
    quindi…troveremo quello che cerchiamo.

  9. 19
    Caprone -

    “Conoscere il nuovo ragazzo mi ha aiutata a capire che potevo davvero vivere la felicità, anziché rassegnarmi a credere che sarei dovuta essere per sempre triste pur di avere una persona che mi ama al mio fianco.”

    HAI VISTO CHE FELICITÀ TI SEI ANDATA A CERCARE? Na favola eh? …ma come fai a chiamarla felicità? è solo arrapatura dai, la felicità si costruisce nel tempo con chi ami DECISIONALMENTE, non perché ti “senti” innamorata! Quello finisce sempre!!!!!!!

    Triste di avere una persona che ti AMA al tuo fianco….MA MI SPIEGHI COME CAVOLO È RAZIONALMENTE POSSIBILE? Qui non hai una cane o un gatto, ma una persona che ti ama, e non ne sei felice? bah…

    A me hanno fatto ciò che hai fatto tu al tuo ex, ma con due figli, ormai 5 anni fa. Ho 33 anni, so per certo che non mi innamorerò mai più come mi sono innamorato in passato, ne lo voglio piu’. Questo perché siete quasi tutte uguali, poche si salvano putroppo. Partendo da questo presupposto (la tua lettera lo conferma, come milioni di altre qui dentro), sai bene dove vai a parare. Quindi, non ci metti più i sentimenti.

    L’amore non è sentirsi innamorati (quella è fisiologia, ormoni, neurotrasmettitori), bisogna “farlo”! decidi di amare…con la testa,il cuore segue

  10. 20
    Bohemien82 -

    “decidi di amare…con la testa,il cuore segue”

    Oh yes…

    Lo capiscono intorno ai 40 anni quando, inkulata dopo inkulata, le senti dire “tutti gli uomini sono stronzi..non si vogliono impegnare ecc.ecc.” poi o devono si, accontentarsi del pollo sfigato che però le mantiene oppure, per coloro che continuano ad avere troppo alte aspettative, dormire col cane. E personalmente ne conosco tante che dormono con la bestiola.
    E aperta parentesi, questa odierna eccessiva umanizzazione dell’animale domestico é proprio l’evidenza che, dietro l’ostentazione di una vita ricca, dinamica e felice sui social, ci si sente e in effetti si é, molto più soli che in passato…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili