Salta i links e vai al contenuto

Ritornare insieme. Come si fa?

Egr. Direttore, carissimi amici, navigando in rete mi sono imbattuto in questo sito, e considerando il mio stato d’animo, ho pensato di scrivere per sfogarmi e chissà magari ricevere qualche consiglio. Ho 45 anni, vedovo da 5, con tre figli (19, 17 e 7). Quando ho perso mia moglie pensavo che anche la mia vita fosse finita, ho abbandonato il lavoro, ho rinunciato ad una brillante carriera, mi sono chiuso in me stesso lasciando anche gli amici più cari. Poi, forse per amore e responsabilità nei confronti dei figli, piano piano ho ricominciato ad affrontare la vita, ho cambiato abitudini, mi sono trovato un lavoro di responsabilità in un settore completamente nuovo per me, che mi gratificava anche economicamente. E nel luglio scorso mi sono anche di nuovo innamorato; una passione intensa, travolgente che mi ha dato di nuovo la gioia di vivere. Dopo i primi mesi però (esattamente da novembre) sono cominciati i problemi. Ho avuto forti contrasti nel lavoro con la proprietà, dei problemi economici gravi e sono stato talmente preso da queste cose che sono uscito fuori di testa. Pensavo solo a me stesso, a risolvere i miei problemi, creando solo disagi alla mia amata Anna. Anche lei aveva ed ha problemi in quanto anch’essa vedova, con due figli, con problemi di vera sopravvivenza in alcuni periodi. Eppure, nonostante il mio egoismo lei si è annullata completamente per me, mi è stata vicina anche quando la trattavo male, mi ha dato tutta se stessa e forse anche di più. Siamo andati comunque avanti, ho cambiato lavoro, ho in parte risolto i miei problemi economici e le cose per me cominciavano ad andare meglio. Ma proprio quando sembrava che tutto si stesse risolvendo nel marzo scorso lei mi ha lasciato, rinfacciandomi che non ce la faceva più, che quando lei aveva bisogno di me io non c’ero mai, che mi aveva amato più di ogni altra cosa al mondo ma io avevo ucciso questo sentimento con il mio comportamento stupido ed egoista. Ho cercato in ogni modo di tornare con lei, gli ho spiegato che non ero io veramente ma un mostro che divorava tutto quello che c’era di bello e di buono vicino a me. Sono passati tre mesi ed io sento di amarla ogni giorno di più, non riesco a vivere senza di lei, mi sento spento, vuoto, inutile. Vorrei avere la possibilità di riparare al male che gli ho fatto, ad essere quell’uomo che lei ha visto in me e che poi è svanito, travolto dagli eventi. A farmi stare ancora più male è il fatto che lei lavora con me e vederla tutti i giorni, scambiarci solo qualche parola dopo quello che c’è stato tra di noi è una sofferenza immane. Come posso fare per ritornare con lei? Vi prego aiutatemi. Domenico

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    pittepe -

    Ciao domenico, io ho solo 26 anni, e nemmeno la metà dei tuoi problemi, xò ne ho abbastanza….e non mi arrendo mai…io sono innamoratissima di mio marito, siamo sposati da 1 anno e mezzo e anke quando eravamo fidanzati lui ha passato dei momenti bruttissimi e mi trattava malissimo ma non l’ho mai lasciato e non lo lascerò mai….e credo, anke se mi dispiace dirtelo, che forse lei non ti ama +, xè se si ama veramente sono convinta ke si possano superare tutti i momenti anke quelli + brutti…io ti dico di non arrenderti e di provare a riconquistarla, cè se lei ti ha amato veramente tanto ti deve dare un’altra possibilità e tu xò devidimostrare di essere un uomo diverso e non il mostro che dicevi di essere….
    B.fortuna

  2. 2
    domenico60 -

    Grazie delle belle parole, Pittepe. Credimi sono a pezzi perchè purtroppo fino a questo momento non ci sono segnali di riavvicinamento. La cosa più allucinante di questa situazione è che lei lavora nello stesso stabilimento che io dirigo e, oltre a vederci tutti i giorni, ci sentiamo quasi tutte le sere. Parliamo di tutto, dei nostri problemi delle nostre ansie e delle nostre gioie ma ogni volta che io mi ripropongo o per uscire o per qualsiasi altra cosa da poter fare insieme lei mi oppone un netto rifiuto. Forse è da stupidi e testardi continuare a sperare ma io la sento troppo profondamente è un legame così intimo che ho con lei che soltanto il pensiero di non averla più mi fa cadere in uno stato di prostrazione profondissimo. Come vedi vivo malissimo e non so quanto potrò ancora resistere senza impazzire del tutto. Ti abbraccio calorosamente e ti ringrazio per il conforto.

  3. 3
    pittepe -

    Senza offesa, ma credo che lei sia un pò una grande s…..a se continua a farsi chiaccherate con te tutte le sere, se vuole tagliare è meglio se ti evita… cmq a questo punto, anke se è dura, ti consiglio di uscire con qualke amico, andare in qualke locale dove puoi divertirti e magari con un pò di fortuna trovi una donna di cui potrai, piano piano, innamorarti… sinceramente credo che qs. Anna non ti merita xè se lasci una persona x non farla soffrire devi cercare di evitarla, magari sul lavoro + di tanto no, ma almeno le telefonate extra potrebbe evitarle…qs secondo me è cattiveria…ricordati che si vive una volta sola e se proprio è una storia finita, irrecuperabile, devi buttarti in altre, provaci…vedrai ke starai meglio…e vedrai ke lei si pentirà, ma sarà troppo tardi…

  4. 4
    goccia17 -

    Forse, per adesso, può giusto solo starle vicino. Ci sono momenti, nel quali è necessario che il dolore faccia il suo corso. E’ inutile contrapporre a quella feroce sofferenza gli argomenti razionali e pacificanti,bisogna aspettare che la tempesta si plachi almeno un po’. Solo a quel punto sarà possibile dire parole che potranno essere intese.

  5. 5
    massi61 -

    Caro Domenico
    ho la tua stessa età e vivo il tuo stesso dolore.
    Ho bisogno di parlare con qualcuno che capisca perfettamente cosa voglia dire. Credo ci si possa aiutare. Se ti va fatti vivo. Stessa età, stesso problema, forse dallo scambio ne uscirà un po’ di forza. Ho scritto il 16 agosto una lettera, se vuoi rispondimi li. Poi ci si può contattare. ciao Massimo

  6. 6
    Gentiana -

    Ciao Domenico, anke se ho sl 18 anni, ho fatto tantissime esperienze brutte della vita. é da 3 mesi ke la mia ragazza mi ha lasciata, io la amo ancora, però lei, anke se sento ke mi ama ankora, non vuole stare piu con me, per paura di ferirmi. ma io non arrendo. Se lotti per amore non puoi perdere. Tu Anna la ami follemente tanto, e lei anke se ora forse ti dice che non ti ama piu, non crederle, perche un amore vero e profondo nn puo finere in un periodo cosi corto. per quello lotta..devi avere tanta pazienza e fiducia in te stesso.Devi lasciarLe un po di tempo, perche col tempo si pentira, e così tornerà da te. Sarà lei a fare il primo passo, e tu ora stakkati un po da lei.
    Ti auguro di cuore che tutto vada bene
    Saluti Gentiana

  7. 7
    helpina -

    si lo so,adesso mi direte:hai solo 14 anni,tu non ne puoi sapere..ma tutti coloro ke conosco,mi stima sempre più proprio perchè mi ritengono più grande intellettualmente. vorrei solo condividere i miei pensieri:ank’io ho problemi di cuore,ma non come tutte le ragazze ke cambiano ogni giorni,io mi innamoro veramente! certo domenico non posso darti consigli,ma capisco la tua situazione,con 3 figli,una donna ke ami ke non ti vuole più. ank’io mi sento a pezzi,pur sapendo ke l’adolescenza è il periodo più bello di tutta la vita. domenico,il mio parere è che se tu comportandoti male con questa anna,lei ti restava comunque accanto e che adesso ti ha lasciato rinfacciandoti il tutto,dopo del tempo,secondo un mio parere,è stato solo un pretesto,anche se credo che a 45 anni si ama e basta;se decidi di amare una persona,è cosi’,è lo sarà x sempre.

  8. 8
    David -

    Se vuoi riconquistare una donna la devi pensare come una donna e non nelle vesti di un uomo.
    Io ho 43 anni ed ho convissuto per un solo mese con una ragazza rumena di 30 anni prima a casa mia poi da lei.
    Tutto sembrava andare a gonfie vele ma poi la paura di vivere un amore da entrambe le parti in manira spontanea e privo di dubbi e razionalita’ha scatenato una furibonda litigata ad alta voce dove ci siamo rinfacciati cose intime, segreti bugie il tutto per farci del male.
    Io ci sto male e non riesco a dimenticarla anche se ho provato con quel poco di forza nelle vene che mi rimane.
    Dopo un mese sono riuscito a farla rispondere al cellulare e sentire l’esorcista di notte era molto meglio.
    Una valanga di parolacce offese minacce di denuncia ai carabbinieri.
    Ho toccato con mano il suo vero odio e la sua terribile arrabbiatura nei miei confronti.
    Io credo che la cosa migliore al momento e sparire e non provare neanche a pensare con la mente di contattarla.
    Ha bisogno di calmarsi e chiarirsi le idee ed io di credere che per le donne non esiste conclusione di una storia tanto la riaprono quando vogliono.
    Forse la mia e conclusa non lo so ….. ma non importa se lo e’ o meno ma la qualita del suo amore e quella fiamma che la fa tornare.
    Se ami veramente una donna lasciala andare… se torna allora sara’ per sempre tua altrimenti non lo e’ mai stata.

    David – alfo999@hotmail.it

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili