Salta i links e vai al contenuto

Ricominciare a 37 anni suonati

Lettere scritte dall'autore  Brenda
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 11
    Raffaele -

    Anch’io ne ho conosciute di donne così, diciamo un po teledipendenti che si innamorano dell’attore in tv e snobbano l’uomo in carne ed ossa “possibile” che gli sta davanti.
    La colpa è dell’uomo che deve farsi desiderare facendo un po lo stronzetto ogni tanto, solo dando l’impressione di essere irraggiungibili le donne si danno da fare, siete ancora nel mondo dei sogni ?

  2. 12
    Brenda -

    Hai ragione Raf ma è difficile combattere lati di te che non accetti ma che fanno pur parte di te…io il lavoro su di me lo faccio e vi scrivo per capire e crescere. Torno dopo ciao.

  3. 13
    ChiaraMente -

    Buffe parole: “Sì forse è l’uomo “possibile” che mi smonta e la sua incapacità di farmi sentire protetta…sono più io l’uomo che lui diciamo…”. Dunque, l’uomo possibile non ti fa sentire protetta, va bene, mi chiederei in cosa difetta in questo senso rispetto a un uomo impossibile perchè proprio sul senso di protezione dovrebbe essere il contrario. Scegli ex-galeotti palestrati violentissimi pronti ad uccidere per te? Spero di no! Scherzi a parte poi dici che l’uomo sei più tu..ma allora sei tu che dai un senso di protezione agli altri? Non sarà che dare protezione ti fa sentire forte e sentirti forte ti fa sentire protetta? E magari non potendo “proteggere un uomo 2possibile” che non ne ha bisogno ti senti deprivata del tuo ruolo di “uomo” tanto rassicurante? Mi son lanciata, lo so, ma le contraddizioni erano troppe..Ciao!

  4. 14
    eclipse -

    ricominciare si ma cosa,37 17 o anche dieci anni sarebbe uguale
    impara a vivere con te,non puoi sperare sempre in qualcuno o in un
    fantomatico AMORE,sii felice perche ti alzi ogni giorno dal letto,
    molti non lo fanno piu il mattino seguente.
    IO non spero nel trovare l´amore e proprio lei che deve sperare di trovarmi.
    BISOGNA sapere vivere o anche sopravvivere da soli,scusa se te lo dico ma pensi che sarebbe
    meglio rimanere con un uomo che non ti ama?
    Saresti piu felice.
    FATTI VALERE IN QUESTO MONDO DI GENTE INUTILE SENZA SENTIMENTI.

  5. 15
    cyber81 -

    Ah Brenda, come ti capisco. La mia ex, mi sono lasciato da un mese, cerca uomini per guarire dai suoi problemi. E ovviamente non ci riuscirà mai, ha 26 anni ma ha già avuto due storie da 4 anni, una con me da 2 anni e ora sta con un altro che credo durerà quanto il volgere dell’estate.. lei 26 enne che deve ricominciare l’Uni dopo 3 anni di stop, lui 34 enne rimasto bambino che si occupa di “sport”.. farfallone su FB un po con tutte finchè qualcuna non ci casca. Ci è cascata la mia ex, ma è stata contattata anche una ragazza che ora esce con me.

    Dicevo lei vuole guarire dai suoi problemi tramite il fidanzato, come se io avessi potuto veramente scrutare dentro di lei e rimuovere i ricordi e le esperienze che le hanno segnato una vita e che, mi duole dirlo, la segneranno per sempre.
    Ci ho provato, ma non è stato possibile staccarla dai ricordi perchè non riuscendo a prevedere un futuro, si aggrappa al passato con tutta se stessa, magari a quei pochi momenti felici che ha avuto da bambina. Qualche tentativo l’ho fatto, ma lei ha più bisogno di un padre che di un ragazzo. Nonostante lo abbia un padre vero, costui effettivamente non ha mai svolto il proprio ruolo e cio’ crea in lei un eterno disagio nel rapporto con il fidanzato. Non è mai contenta, è sempre insoddisfatta di attenzioni, puoi anche darle il mondo. Crede che l’affetto dell’uomo debba a lei essere dato di diritto, così come dovrebbe essere con l’affetto del padre. Non so come si stia comportando con il nuovo ragazzo, ma con me, che parlavamo di matrimonio, necessitava di una vicinanza 24*24 che per ovvi motivi non era possibile. Insomma, io lavoro, ho una mia famiglia, avevo anche degli hobby e degli interessi che cmq ho mollato per lei.

    Io tra i miei obiettivi ho costruirmi una casa e trovare la persona con cui condividerla per il resto della mia vita. Sono un po introverso si, ma di certo non resterò solo, non ne ho intenzione. Ho quasi 31 anni e insomma ho tanto tempo ancora..

    Che ne dici Brenda, è arrivata l’ora di staccarsi dai propri problemi, metterli in un angolino e andare avanti? Il fidanzato, il compagno di vita o il marito non sarà mai uno psicologo, e non potrà mai rispondere al 100% alle tue esigenze spirituali. Con il nostro vissuto, la nostra storia dobbiamo fare il conto noi stessi giorno per giorno, al limite potremo chiedere una mano al nostro partnet, ma coscienti che non ci risolverà il problema. Chi ti scrive in 30 anni ne ha visti di tutti i colori, ho un vissuto non facile, ma non ho mai fatto pesare a nessuno la mia psicologia.
    All’ultima ragazza ho solo chiesto conforto e sfogo, era la prima volta.
    I miei sfoghi però sono stati eccessivi, o meglio, lei non era pronta a dare affetto agli altri oltre che a riceverlo.

    E allora, tutti abbiamo le nostre fisime mentali, ma non pensiamo che il partner sia anche uno psichiatra.

  6. 16
    cyber81 -

    PS: Brenda, credo di aver capito un po i tuoi problemi perchè da poco ho avuto una ragazza come te.. se vuoi parlare lasciami pure la tua mail, ti ricontatto io

    ciao

  7. 17
    LUNA -

    CYBER: sai che ammiro la tua capacità di analisi, la lucidità con cui hai individuato anche le “compulsioni” della tua ex, e sì, esistono persone che hanno la serialità che individui in lei.
    Permettimi solo di dirti che, anche se ho capito il concetto, e cioè che non hai mai scaricato i tuoi problemi sugli altri, immagino, e che cerchi comunque di essere una persona “risolta” (cosa che stimo nelle persone… il fatto di non pensare che gli altri siano lì per fare da pungiball o da infermieri ecc) la nostra “psicologia” un po’ pesa comunque sempre sugli altri. Nel senso che interagiamo con gli altri e quindi è inevitabile.
    Mi sa che il punto alla fine, oltre all’amore, che è fondamentale, è la compatibilità :S mica facile da trovare, quella…
    anche quella di venirsi incontro in ciò in cui uguali o immediatamente compatibili non si è, e saper venirsi incontro e rinegoziare/aggiustare il tiro (per rinegoziare non intendo violentare la propria natura o scendere ad assurdi compromessi per non perdere l’altro o perché l’altro ce lo impone, ovviamente…).

    BRENDA: ciao, ho la tua età, anzi un anno di più. Più che suonati i tuoi quasi 37 mi sembrano confusi e un po’ avviliti… Il mio percorso è molto diverso dal tuo perché io non sono andata a cercare amori impossibili o uomini “sbagliati”, io ho incontrato quello che pensavo fosse l’amore della mia vita a 20 anni, e tra noi c’erano anche un fortissimo sentimento, passione e compatibilità. C’era davvero un bell’equilibrio. Che ad un certo punto si è rotto. Ciò riassumendo.
    Comunque non ho mai avuto paura della noia e della “serenità”. So che è vero che ci sono delle persone che pensano che siano gli altri a dover risolvere i loro problemi, perennemente irrequiete e insoddisfatte ecc. Ecco, a me non è mai successo, in una situazione positiva, di pensare che mi andasse stretta. D’altra parte perché una situazione positiva sia per te realmente positiva conta anche come te la stai vivendo. L’altra o l’altro possono essere anche delle persone splendide, ma se proietti loro addosso le tue frustrazioni o se semplicemente non sei innamorato, ma stai lì più di testa che di cuore (è un buon partito, mica posso dire di no, per esempio :S), o provi affetto più che amore la faccenda si complica… Quando leggo: “E’ una persona stupenda, ma…” il punto sta in quel MA. Però dipende anche cosa ci sta dentro.
    Lui, il mio lui, ovviamente aveva i suoi difetti, quindi non è che passassi tutta la giornata a pensare che fosse un essere perfetto, a metterlo su un piedistallo. Come me aveva dei difetti, e alle volte mi faceva pure inca… come lui a me. Però tra pregi e difetti poiché ero innamorata di lui, lui mi piaceva molto, comunque stavamo bene insieme sia nelle nostro somiglianze che nelle nostre differenze che però si amalgamavano, non avevo la sensazione di essere con la persona sbagliata nel posto giusto,

  8. 18
    LUNA -

    e non mi è capitato neanche di sentire, e siamo stati insieme moltissimi anni, quella cosa per cui all’inizio parti con il botto e poi ovviamente la cosa scolora nell’abitudine e nella… “fratellanza”.
    Quindi se un giorno stessi con qualcuno e dopo 2 anni gli anni mi sembrassero in negativo 15 non sarebbe che io ho un’animo irrequieto che deve cambiare fidanzato ogni settimana perché non so accettare un rapporto maturo, e voglio sempre le farfalle nello stomaco e non capisco il passaggio da innamoramento a amore… e se sentissi che qualcosa non va, stona, non funziona, e che una persona non mi è compatibile, o viceversa, non starei facendo i capricci… anche se dovrei cercare di capire se il problema è mio, suo o nostro, o anche tutte queste cose insieme.
    Io ho vissuto seriamente la mia storia anche nella sua fase nera, non sono scappata al primo problema… E forse mi sarei dovuta spostare prima, ti dirò. Proprio perché non sono una che ama le storie impossibili e alla fine mi sono ritrovata ad averne una, laddove prima c’era una bella e vera storia d’amore e di complicità. Mi ha “fregato” anche il fatto di essere una che affrontava e affronta i problemi, perché non sempre affrontarli vuol dire sbattersi la testa fino a romperla!
    Mi dispiace per la sensazione di “fallimento” o comunque di incertezza che provi, però credo che più che sintonizzarti sull’età che hai (anche se certo conta anche il senso di realtà, ma non certo perché sei vetusta 😛 semplicemente perché sei adulta) e sul concetto di “ricominciare” che ti spaventa, forse dovresti concentrarti su quello che senti davvero e cercare di sentire perché.
    Penso che in una coppia entrambi, soprattutto raggiunta una certa maturità, dovrebbero essere in grado sia di cavarsela da soli, sia di condividere, sia di essere presenti, non in modo dipendente, ma il più naturale possibile. Utopia? Poi certo ci sono coppie che durano 50 anni basandosi su equilibri molto diversi, finché reggono.
    Dici che si è infranto o si sta infrangendo il sogno di una famiglia numerosa… tu te lo sei concessa veramente questo desiderio? Lo dico perché, al di là del fatto che esiste anche la sfiga, l’imprevedibilità, se hai trovato sempre uomini che cozzavano totalmente con questo desiderio forse tu per prima non te lo sei realmente concesso?
    Come ricomincio io alla tua, nostra età? cercando di ascoltarmi molto, e di non avere fretta. Anche di non… far pesare le mie “psicologie” sugli altri, come dice Cyber, nè però di restarci rinchiusa. Cercando anche di non farmi travolgere dai luoghi comuni.
    Non è sempre facile, perché i miei anni più recenti sono stati duri sotto molti punti di vista, non solo dal punto di vista sentimentale. Sono stati anni faticosi, dolorosi, veramente. Ma credo che l’età conti relativamente rispetto a come ci sentiamo dentro, se abbiamo recuperato un nostro equilibrio e una nostra serenità, innanzitutto. Altrimenti rischiamo di confonderci di più, e di confondere gli altri.

  9. 19
    Sognatrice -

    Io ne ho 38 e non credo più a nulla. Avrei voluto costruirmi una famiglia e resto con un pugno di mosche in mano.
    Sono delusa dagli uomini e dal loro egoismo.

  10. 20
    Sognatrice -

    Forse bisogna essere più furbe , cercare le persone giuste e accontentarsi di più

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili