Salta i links e vai al contenuto

Raggi X a giovani ragazze e clisteri all’ospedale

Lettere scritte dall'autore  michelle
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

57 commenti a "Raggi X a giovani ragazze e clisteri all’ospedale"

Pagine: 1 2 3 4 6

  1. 11
    Lorenzo -

    Non sono proprio un incompetente in materia. Mi sono trovato ad assistere per 6 anni mia madre paralizzata a letto dall’artrosi e poi dall’Alzheimer (oltre a diabete, aritmia, diverticolite, ipertiroidismo). Qualcosina so. Mi sono trovato a curare micosi, eritemi, una stitichezza delle più terribili. A mettere e togliere cateteri. A prevenire le piaghe, a bloccarne l’evoluzione quando se ne mostrava un lieve accenno. A fare iniezioni su iniezioni. Sfido voi a far questo 24 ore al giorno, senza essere pagati. Ma non sta qui il punto. Il fatto è che voi vi vantate troppo, come se la legge del 99 vi avesse trasformati in chissà quali fenomeni, mentre è chiaro a tutti che nulla è cambiato, almeno in ospedale un medico è un medico e un infermiere è un infermiere, punto. Solo questo mi dà fastidio, del resto non mi importa, i lettori del forum giudicheranno se avete ragione voi o io. Per cui non aggiungo nulla.
    Solo una cosina per leo.
    Prima scrivi:
    “Certo, la laurea breve non è una laurea di secondo livello.”
    Due frasi dopo:
    “Ma non esistono lauree di primo o secondo livello.”
    Prima di imparare a fare l’infermiere ti raccomanderei di studiare l’italiano.
    Certo, tra stranieri di ogni razza e risma…. pochi infermieri, tra quelli che lavorano a Milano, lo parlano bene. Ma sarebbe opportuno, anche solo per non scambiare una sacca del gruppo B con una del gruppo AB (e questo è niente, sui giornali se ne leggono di peggio).
    Buon proseguimento degli studi, e ripeto, prima di ogni altra cosa, sii umile.

  2. 12
    Shakira -

    Bravo lorenzo, non ho ancora visto i dottori in infermieristica fare ricette o fare diagnosi e poi prescrivere cure ai pazienti e lavorare in proprio in ospedale,i nuovi iscritti al corso di laurea forse non sanno che con poco più di 1000,00 € al mese si cuccano le notti,i festivi pasqua,natale, e domeniche comprese non sono autonomi lo ribadisco,è inutile che leo e cristallo blu’ si vantino di essere futuri……..dottori vediamo infatti come va bene la sanitò italiana!
    Da vergognarsi e grazie ad umili infermieri/e che danno tutto al paziente per non lasciarlo solo,ma quanti casi vediamo di malasanita!
    Chissà fra qualche anno chi farà iniezioni,chi metterà flebo,chi andrà a soccorrere pazienti che….rimettono e sanguinano dalle ferite magari infettate per noncuranza assoluta da parte di simili e semplici infermieri laureati e ricordate:nessuno vi chiamerà dottore venga che ho finito la flebo;ma vi sentirete dire:infermiere corra che ho finito la flebo!dottori del cavolo!continuate a fare gli infermieri,il medico o dottore solo altre cose.ho 5 diplomi ed ho sempre avuto 10 in italiano,imparate prima la lingua italiana,imparate a parlare italiano e….poi vi potete permettere forse il lusso di parlare con chi ha studiato davvero ok?

  3. 13
    mr wiggles -

    ci vuole la sharia ed il medico deve vedere la vagina delle donne solo attraverso uno specchio e con il parente più prossimo della proprieta donna ben presente in sala.

    ti eccitano queste fantasie…vero ? spurcacion…

    Ps
    lei non ha idea di cosa sia un medico o un infermiere vada in arabia saudita li si trovera a suo agio.

  4. 14
    Gianni -

    Sono al secondo anno del corso di LAUREA in infermieristica.
    Sono semplicemente allibito da certi commenti.
    A tutte le persone che si sono espresse nei nostri confronti dandoci dei sottoposti, degli ignoranti, dei dottori del cavolo…vorrei chiedere se il giorno in cui saranno su un letto d’ospedale a soffrire e avranno magari bisogno di qualcuno che li assista, avranno ancora il coraggio di definirci in termini simili. Davvero non capisco il motivo di tanto astio nei confronti di una professione nobile e forse in assoluto tra le più utili che un essere umano possa svolgere.
    Leggo tantissima superficialità, ignoranza, cattiveria in certi commenti. Riflettete davvero per 5 minuti su cosa significhi davvero avere accanto nei momenti più brutti, in cui c’è in gioco la vostra vita, la vostra salute, un Professionista della sanità.

  5. 15
    Andrea -

    Buonasera, sono un infermiere di area critica[laureato,alla faccia vostra[shakira e l’altro “terza media” di cui adesso mi sfugge il nome]) e volevo rispondere a quei due psicotici che scrivono tutte quelle stupidaggini denigranti sulla figura professionale dell’infermiere: da oggi, per ogni paziente che intubero’ oppure a cui iniettero’ un qualsiasi tipo di farmaco (ebbene si cari miei,l’infermiere puo’ somministare in autonomia i farmaci, io lo faccio quotidianamente) pensero’ a voi……[mi piacerebbe anche sapere il vostro grado d’istruzione])e mi faro’ una risatina!

    ps:shakira, mi dispiace per la tua condizione di ornitopenia cronica orchiclastica (poverella, come ti compatisco!)….chiedi ad un inglese o ad un americano se l’infermiere non prescrive i farmaci……! ahahah!

  6. 16
    Scrigno -

    Dico la mia: “Michelle” è un uomo mascherato da donna, che camuffa le sue intenzioni di fantasie pruriginose come una crociata pro donne. In realtà sarà il solito pippaiolo che cerca di irretire qualche ragazza ingenua…

    Anche la mail “mauriziomaria”…ma per favore!

    Svegliarsi, prego!

  7. 17
    maurizio -

    Ah ah ah ah certo che scrigno è molto intelligente,peccato che conosce poco la lingua italiana.Mi spiace,ma per favore torni subito a scuola,ci sono anche i corsi serali se proprio ha bisogno di lavorare di giorno.Con TRE titoli di studio molto alti(trà l’altro),non mi va di perdere altro tempo,capirete!!!!
    ma…………..dammi retta torna a suola!

    Michelle.

  8. 18
    alessia -

    ciao a tutti, non entro in merito agli insulti riguardo ai livelli di istruzione perchè chi insulta uno che non ce l’ha fatta negli studi è una persona molto povera nello spirito. in ogni caso questa discussione è molto delicata perchè riguarda le persone che devono mostrare le parti più intime al primo/a che passa e nello stesso tempo il ruolo dell’operatore sanitario medico o infermiere che sia il quale tutto sommato sta facendo solo il suo lavoro, poi è vero che i maiali/e non mancano cioè guardoni. non ho intenzione di offendere nessuno e rispetto la professionalità di medici infermieri uomini o donne che siano però penso che dove è possibile si debba rispettare il pudore della persona magari far visitare e trattare giovani donne da persone dello stesso sesso. è capitato anche a me di dovermi denudare davanti a uomini per i raggi o altro in una stanza in cui ci sono due uomini e a volte altri operatori o medici entrano ed escono tranquillamente senza rispettare il mio pudore. ma la cosa che trovo più ingiusta è il fatto che in una camera di ospedale ci si deve spogliare completamente davanti a tutte le persone che sono ricoverate nella stessa stanza. dovrebbero esserci delle tende per rispettare il pudore della persona. la visita medica è già imbarazzante di per sè quando ci si deve spogliare e poi fare tutto davanti ad altre persone è ancora più umiliante. facendo assistenza privata negli ospedali ho visto persone denudate davanti a tutti e lasciano la porta aperta, persone che fanno i propri bisogni sulla comoda davanti a tutti anche a me che faccio assistenza a un paziente nella stessa stanza. io ovviamente non faccio la guardona ma ho visto delle cose veramente assurde e la dignità della persona è poco rispettata. anche le patologie vengono dette tranquillamente davanti a tutti. ora qualche arrogante individuo che lavora nell’ambito ospedaliero mi dirà cose brutte ma non importa, credo di avere ragione su questo. quando si è in ospedale tutti hanno il diritto di guardare le nostre parti intime. ho assistito persone che ormai non capiscono più con la testa e a volte vengono lasciate mezze nude alla vista di tutti. poi dipende dagli infermieri e dai medici e dalla loro sensibilità.
    saluti a tutti

  9. 19
    michelle -

    Ciao carissima alessia e grazie di avermi dato la tua testimonianza,come devo constatare le mie allusioni sono concrete,non c’è un radiologo che di fronte ad una bella ragazza o comunque davanti ad una ragazza giovane non resiste e la fa spogliare per farle i raggi anche se oggi,lo sanno tutti,i raggi si fanno tutti senza bisogno di spogliarsi ma è vero,come farebbe quel fortunato radiologo,se non coglie l’occasione in quel momento a ritrovare poi una ragazza che in altre occasioni si fa spogliare!!!!!!
    La cosa infatti che a me da fastidio e non solo a me che queste persone cosidette radiologi (che non sono medici)grazie al loro lavoro,sono in grado di spogliare belle donne e bellissime ragazze e tutte si spogliano immediatamente,senza replicare,in quanto sono costrette in quel momento e rassegnate si spogliano.
    In questa estate ormai passata assieme a 2 amici lei bellissima ed il finto fidanzato abbiamo girato 6 studi radiologici con prescrizione di raggi x al torace per la ragazza.ebbene,nel momento in cui abbiamo fatto presentare la ragazza da sola al radiologo,lui l’ha spogliata e fatta rimanere a tette all’aria in primo piano con ben 5 proiezioni in tutti i versi.negli studi in cui l’abbiamo presentata assieme al finto fidanzato,la stessa è stata fatta rimanere vestita ed il radiologo ha eseguito regolarmente i raggi x al torace anze hanno fatto due sole proiezioni e quindi non ci hanno neppure perso tanto tempo.visto!!!!!!!!!!!!!!!
    come ve lo spiegate???????????

  10. 20
    MrG -

    Caro Michelle, sarei curioso di conoscere la tua amica che si e’ fatta gratuitamente
    bombardare da una serie imprecisata di radiazioni x al solo scopo di provare la tua
    imbecille teoria o forse dovrei chiamarlo “studio”. Ma fammi il piacere…

    G.

Pagine: 1 2 3 4 6

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili