Salta i links e vai al contenuto

Una pugnalata al cuore

Lettere scritte dall'autore  

Sto con un uomo da 1 anno, sono uscita da una storia di 12 anni prima di stare con lui. Credevo che fosse la persona giusta e lo amavo (amo? ) tantissimo. Lui da subito si è “dimostrato” innamorato di me, con tutte le cose meravigliose che si vivono quando si è in estasi.
All’inizio di questa relazione però lui mi ha tradita con una sua collega di lavoro, conosciuta da pochissimo. L’ho scoperto 2 volte, alla seconda mi ha giurato che aveva chiuso con lei e che avrebbe avuto solo rapporti di lavoro. Questo tradimento mi ha sconvolta, ancora di più per il fatto che lei mi ha offesa e forse per paura. Lei è fidanzata e temeva che avessi parlato col suo compagno. Lui la difendeva mentre io stavo male, per il tradimento, per le sue offese, per il fatto che non mi sentivo capita. Ha sempre continuato a ripetermi la sua versione e che mi amava e voleva passare la vita con me, che ero importante e che mi avrebbe dimostrato di essere diverso.
Dentro di me qualcosa non quadrava e di recente ho scoperto che la loro relazione è andata avanti. Non so esattamente quando sia finita, di sicuro almeno 1-2 mesi dopo che li ho scoperti. Questa è stata la goccia che ha demolito il vaso.
Non sopporto l’idea di essere stata presa in giro ancora, le bugie su di loro. Li vedo assieme ancora, immagino le sue fantasie sessuali con lei, fantasie che magari ripropone a me. Non voglio far parte di quelle fantasie, non voglio fare ciò che desiderava fare anche con lei. Non ho slanci di affetto, non riesco. Non avevo certo una grande autostima, ora invece l’ho seppellita. Mi vergogno a farmi vedere nuda, non mi sento sicura di me, mi sento brutta, non sono più piena di entusiasmo per le cose, non sono sicura di lui. Apparentemente mi cerca, ogni suo attimo lo dedica a me, dice di desiderarmi tantissimo, ma io ho tanti dubbi. Come faccio a sapere che sia sincero adesso, dopo tutte le bugie che mi ha raccontato? Come faccio a sapere che lui abbia davvero scelto me, sapendo che l’altra non avrebbe mai lasciato il suo compagno? Come faccio a sapere che non la desidera più? Come faccio a sapere che sta con me perché l’altra non l’ha più voluto? La verità non la saprò mai, figuriamoci. Non me l’ha detta mai e ho sempre dovuto scoprire le cose da sola. Giura solo che non succederà più una cosa del genere, ma lo giurava anche quando era con lei ancora.
Ho mille dubbi, sto male davvero. Mi sento sola nella mia sofferenza che mi sta dilaniando. Non riesco a farmene una ragione, come non riesco ad accettare il fatto che tutti i miei sogni siano crollati. Ho desiderato quest’uomo immensamente, amato tantissimo. L’ho appoggiato sempre, sono sempre stata dalla sua parte, sognavo la mia vita con lui, una famiglia nuova, nuove speranze… un amore grandissimo. E adesso, non so cosa sia rimasto.
Mi chiedo perché sono ancora qui. Forse perché non accetto di aver fallito a giudicare qualcuno, forse perché faccio finta di credere ancora ai miei sogni, ma una vita con lui non so se la vedo. Lui vorrebbe dei figli, che io non voglio più, non da lui. Ho troppa paura. Ancora non ci credo che sia successo. Forse il problema è che non l’ho razionalizzato: non capisco il perché, cosa lo abbia spinto a continuare la relazione, a continuare a mentirmi… anche a chiederlo non si ricava nulla, resta sul vago. le mie domande continuano a non avere risposta. E ne ho tante di domande. Voglio capire cos’è successo, perché e cosa si può fare affinché davvero non avvenga più.
Con lui ormai cerco di non parlarne, mi sento patetica a continuare a fare scenate e a piangere e a cercare di capire, sono patetica. Cerco di essere normale, anche se non riesco a essere affettuosa come vuole, io che sono sempre stata piena di slanci d’amore nei suoi confronti, che cercavo la sua mano, un bacio…
Non so cosa fare… davvero. Non ho parlato di questa cosa con nessuno, non nei dettagli. I miei amici sono anche i suoi e mi vergogno troppo, mi vergogno anche della mia sofferenza. Sono l’ombra di quello che ero prima e non riesco a staccarmi da lui, come se ne fossi dipendente. Sto pensando alla psicoterapia.
Forse ho bisogno di pareri esterni. Forse sono una donnetta patetica ed esagerata. Già, probabilmente sono veramente esagerata, così mi sento quando ne parlo con lui. Ecco perché cerco di non riprendere in mano il discorso. Ma giuro che piangere ogni santo giorno perché i miei sogni sono andati è tremendamente triste.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    Warrior -

    Ma è cosi faticoso dire al tuo(?) uomo “non ti voglio più vedere?”.
    Dopo quello che è successo e ti ha fatto cosa stai ancora aspettando?
    Lui sta bene così. Ha una donna che l’aspetta, un nido caldo e un’altra con cui ci scopa (scusa la schiettezza).

    Parli di “non essere affettuosa come vuole”..Ma stiamo scherzando?
    L’errore lo ha fatto lui e non tu! Lui ti ha cornificato e stai ancora pensando a cosa hai fatto TU di sbagliato?
    Tira fuori l’orgoglio invece di continuare a compatirti e colpevolizzarti…
    Gli errori di valutazione li fanno tutti, ma non per questo si è costretti a portare la croce per tutta la vita.
    Hai mille dubbi..L’amore non vuole dubbi!
    Per spazzarli via puoi fare solo una cosa: fargli trovare la valigia pronta e mandarlo a vivere con la sua cara collega.
    Vedrai che dubbi non ne avrai più e sarai pronta per una vera e sana relazione..

  2. 2
    maty7 -

    Ma mollalo, che aspetti. Un po’ di dignità per favore.

  3. 3
    gep -

    se lo lasci è probabile che lo avrai perso per sempre. ti conviene? io ti consiglio di perdonarlo e di andare avanti. sei più forte nel perdonarlo che nel lasciarlo, ricorda! e ricorda che potresti non trovare più nella tua vita un uomo da amare così..
    le crisi fanno parte integrante di una storia d’amore e se si vuole salvare la storia si devono superare insieme. oggi c’è la cultura del mollare e cercare altro…ed alla fine si sta rimanendo tutti da soli!
    valuta molto, molto bene, maki, st’eventuale scelta estrema!
    la vita non è tutta rose e fiori..ed il principe azzurro non esiste! la strada per arrivare alla famiglia ed alla felicità è irta e piena di difficoltà…è una strada fatta solo per le persone toste!! e toste significa, tra l’altro, anche capaci di superare periodi come questo che state vivendo.
    se riuscirai a tener duro alla fine avrai realizzato il tuo obiettivo: essere una mamma ed una moglie ed avere una famiglia con dei figli! io onestamente le uniche donne veramente felici che conosco sono tutte e sole donne che hanno avuto la forza di costruirsi una famiglia superando difficoltà come la tua ed anche di peggio. forza e coraggio, maki. stringi i denti e vai avanti..

  4. 4
    sarah -

    quando veniamo tradite ci aggrappiamo a ogni remota possibilità che il nostro lui ci ami davvero ma credimi smontalo,non ti ama,lui è uno stronzo e lei una puttana anche per il fatto che lei ti ha offesa dovresti sputtanarla col suo compagno,se lo merita.Lascialo quest’uomo,io ho imparato che è inutile perdere tempo se ti ha mentito vuol dire che non ti vuole abbastanza,ti rovina e basta,solo perchè lui ha voluto un altra questo non significa che tu non sia bella,sexy o una persona interessante anzi spesso le amanti sono solo persone patetiche ma comode e che alla fine finiscono mollate perchè l’estasi è finita,tu sei la certezza,il punto fermo,quella con cui costruire qualcosa,lei è solo una puttana bugiarda patetica e pietosa.Io sono stata tradita e l’ho scoperto,ho guardato e riguardato lei per vedere cosa avesse più di me…assolutamente nulla, anzi mi sento superiore a lei e non mi importa di essere presuntuosa,lei è brutta,ha una faccia orribile,gambe storte,un camionista obeso ha più grazia,lei ha tradito il suo uomo e se lo è tenuto,non l’ho invidiata anche il mio lui poi voleva me ma il dolore era troppo,anche lui la difendeva e si vedevano spesso e io non potevo sopportarlo,lui ha continuato a mentire e ho capito che le sue parole non valevano nulla,li ho smontati entrambi,lui è un lurido verme e lei una puttana insignificante,smontali anche tu e allontanati da entrambi,credimi non ne vale la pena,lui non ti ama e non ti ha ami amata,sei stata la novità,una cosa bella e comoda ma nient’altro,non credergli e tronca ogni rapporto.

  5. 5
    brend@ -

    LASCIALO. un rapporto che inizia con un tradimento ,ma che rapporto è? non hai voluto vedere,e hai sottovalutato il suo gesto come se fosse un semplice sbaglio,o un incidente di percorso.E tutto questo all ‘inizio,o dopo un anno??e poi avendo visto che lui ti ha sempre tradita e quindi oltre che nn innamorato,pure falso bugiardo e capace di avere una doppia vita,tu ancora stai con lui? ma datti la possibilità di trovare un uomo vero che ti rispetti e che ti ami,anche se ora ti sembra impossibile!! o quanto meno stai da sola,ma almeno serena e nn umiliata e sfruttata!!!
    tanti auguri

  6. 6
    sospeso -

    stai con lui da un anno e credevi fosse quello giusto??? xchè, quello da 12 anni non lo era? scusa è….non mi tornano i conti….

    il vero amore è unicamente affetto e non prescinde dall’attrazione sessuale…che è destinata sempre, sempre, sempre ad esaurirsi.

    se qui, fin ora, c’è stato un uomo della tua vita…beh, che ti piaccia o no è quello di prima!

  7. 7
    alessandra -

    ma stai scherzando??? quello che ti ha fatto è imperdonabile!!! è un verme viziato che spera solo che tu stia li a sopportare tutte le sue bugie e tradimenti e se l’ha già fatto lo rifarà ancora perchè tanto sa che lo perdonerai quindi non perdere altro tempo e fagli vedere chi sei e mandalo a quel paese prima di rovinarti anni utili di vita!!!!!!!!!!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili